Mio marito bsx e cuckold

Scritto da , il 2020-03-26, genere tradimenti

io sono sara 40 anni mogie e mamma di due bambini piccoli,io e mio marito siamo sposati da ormai 10 anni e tra di noi va tutto bene ci amiamo e il sesso va come sempre.
io sono sempre stata una donna normalissima dedita al lavoro e alla famiglia e con una sessualità nella norma niente stranezze e niente eccessi,mi piace fare sesso ma nei normali canoni.
un giorno di agosto mio marito mi chiese se era un problema ospitare per 3/4 giorni un suo amico medico che non vedeva da parecchi anni e cha sarebbe venuto nella nostra zona per un convegno e che essendosi mosso in ritardo non riusciva a trovare una sistemazione.
Premetto che non amo avere gente per casa perche gia non sono perfettamente la donna di casa tutto ordine e pulizie visto che lavoro come mio marito e ci sono altre migliaia di cose da fare, cmq gli dico che puo andare se ci tiene e visto che abbiamo una stanza degli ospiti vuota.
il giorno prestabilito mio marito va a prendere giuseppe all'aereoporto,era domenica percio eravamo tutti a casa,arrivano verso le 18:00 e all'ingresso si presenta un uomo maturo sui 60 ben distinto capelli bianchi tenuti corti e pizzetto.
Lo faccio accomodare e diatro di lui ce mio marito che ci presenta, giuseppe a modi distinti un sorriso gioviale e una stretta di mano decisa e ti guarda diretto negli occhi,gli chiedo se desidera un caffe e accetta volentieri e facendo due chiacchere gli chiedo se vuole darsi una rinfrescata dopo il viaggio essendo comunque ad agosto e mi dice di non preoccuparmi e che avrebbe fatto una doccia prima di coricarsi.
Preparai una cena senza pretese che consumammo chiaccherando del piu e del meno scoprendo che giuseppe era un medico molto conosciuto in calabria dove resideva e lavorava.
Finita la cena intorno alle 22 metto a letto i bambini e mi appresto a dare la buonanotte a giuseppe che si appresta a fare una doccia e noi ci congediamo nella nostra camera.
Mio marito quella notte era particolarmente eccitato e volle fare sesso,io gli feci notare che avevamo un ospite ma lui disse che non ci avrebbe sentito se avessimo fatto piano,quella sera mi scopò con una passione ormai dimenticata,mi lecco con foga in ogni dove e mi prese in ogni posizione,fu un sesso pieno che mi appagò completamente come non succedeva da un pò!!
Il mattino seguente ci preparammo come ogni lunedi e prima di andare al lavoro portai i bimbi a scuola,mio marito rimase a casa perche faceva un turno pomeridiano e giuseppe avrebbe avuto la prima giornata di convention nel primo pomeriggio.
Mentre sto per parcheggiare al lavoro mi accorgo di avere dimenticato il cellulare a casa e abitando a una decina di minuti di macchina dal lavoro ed avendo sul cellulare molte cose anche di lavoro ho deciso di ritornare indietro llungando poi l'orario di fine lavoro.
Arrivata a casa parcheggio e salgo al piano,apro la porta di casa e non ce nessuno,eppure la macchina di luca è nei parcheggi,prendo il cellulare al volo e mi avvio al bagno per fare pipi,nel frattempo sento un rumore in camera da letto mi affaccio e da sotto la porta vedo la luce accesa,sicuramente me la sarò dimenticata e vado per spegnerla,sentendo un altro rumore apro la porta piano e dalla fessura creatasi dall'apertura parziale della porta vedo una scena che mi blocca gambe e cervello,luca in ginocchio che succhia il cazzo a giuseppe,e che cazzo grosso e lungo e mio marito veniva scopato in bocca ed emetteva rantolii di gola,non so cosa mi prese ma ero tra lo scandalizzata e l'eccitata e non sapevo che fare se entrare urlando o starmene li.
Decisi di stare a guardare,dopo un tempo che il mio cervello calcolò come lunghissimo,giuseppe prese per i capelli luca e gli disse troia mettiti a pecora sul letto che ti spacco quel culo da troia che hai,a quelle parole ebbi i brividi ma sentii bagnarmi tra le gambe,non potevo crederci mio marito era bsx e pure passivo,giuseppe comincio a leccare il culo di luca con voracità poi prese del gel lubrificante e introdusse due dita nel culo di luca che non fece un fiato,subito dopo aveva appoggiato la grossa cappella al buco di luca e prendendolo dai fianchi glielo ha spinto tutto dentro fino alle palle in maniera selvaggia e autoritaria,luca si inarcò e fece una smorfia dal dolore di quel grosso cazzo entrato dentro di lui dopodiche giuseppe ha cominciato a pomparlo in maniera decisa e potente sculacciando luca e dicendo una marea di di porcate,dai cagna guarda come ti spacco il culo,pensa se ci fosse la tua mogliettina al posto tuo cornuto, pensa come godrebbe la troietta,lo pompava con colpi secchi fuori e dentro dal culo,io ero un lago tra la scena e le sue parole avevo il perizoma fradicio.
A un certo punto giuseppe al culmine dell'eccitazione disse a luca,troia adesso ti farcisco l'intestino bagascia del cazzo e con un ultimo colpo secco venne dentro il culo di luca farcendolo a dovere per poi tirare fuori il grosso cazzo e piazzarglielo in bocca facendoglielo ripulire.
Ero sconvolta ed eccitata e uscii di casa senza emettere un fiato tornandomene al lavoro, ormai ara passata un ora,ora in cui giuseppe aveva invulato luca come una volgare prostituta percio non potendo recuperare chiesi un ora di permesso per apparare le ore.
Per tutto il giorno non riuscivo a non pensare a quell'episodio,mio marito bsx e passivo,il suo amico bsx e con un cazzo enorme che lo scopava a dir poco ferocemente,la figa mi pulsava come mai avevo avuto memoria ero confusa sul da farsi ma decisi che sarei stata al mio posto per non rovinare il mio matrimonio, in fin dei conti luca non era gay e a letto mi aveva sempre fatto godere.
La sera a cena tutto normale luca molto premuroso come sempre sorridente mi aiutava a cucinare, a ogni volta che lo guardavo avevo il flash di quella scena,cenammo misi a letto i bimbi e andammo a letto.
Quella notte non facemmo sesso seppur eccitata avevo una sorta di risentimento nei suoi confronti e lui sicuramente soddisfatto del giochetto della mattina si addormento felice.
L'indomani mattino io e luca uscimmo in contemporanea lui al lavoro e io portai i figli a scuola,poi mi recai a fare spesa perche quel giorno era sciopero e il mio uffico era chiuso.
Al ritorno dalla spesa trovai giuseppe in casa che guardava la televisione in salotto che mi saluto con un sorriso a 36 denti,e mi disse che la riunione della mattina era saltatae che voleva rendersi utile per non essere di peso alla nostra ospitalià, nela mia mente dissi tra me e me si si ti sei gia reso utile eh depravato, comunque gli dissi di non preoccuparsi e che era ospite e che come tale doveva rilassarsi.
Misi apposto la spesa e mi accorsi che avevo dimenticato il burro e imprecai,giuseppe accortosi della mia imprecazione si offri di andare alla bottega qui sotto a comprarlo e io accettai volentieri visto che non ne avevo assolutamente voglia,percio decisi di pulire casa,mi cambiai e indossai un paio di leggins neri comodi e una maglietta bianca e infradito e cominciai a pulire.
Giuseppe tornò dopo una 20ina di minuti e mi consegno il burro e nel mentre le nostre mani si sfiorarono ed ebbi un brivido , e sicuramente a lui non sfuggi' la cosa perche mi sorrise quardandomi negli occhi profondamente,io non ressi lo sguardo lo ringraziai e andai in cucina diretta.
Riposto il burro continuai a pulire mentre giuseppe si rimise a guardare la tv,mi sentivo i suoi occhi addosso di continuo e non riuscivo a non pensare a quello che era successo la mattina precedente e a quel suo grosso cazzo,sentivo che mi stavo bagnando di nuovo e cominciai a sudare,in quel preciso istante giuseppo mi chiamo e io trasalii di scatto come uscita da uno stato di trance,dimmi gli chiesi e lui sorridendomi mi disse che oro una ottima donna di casa e una brava mamma e che nonostante cio avevo un corpo e un viso da ragazzina,mi sentii avvampare da quelle parole ringraziai timidamente ma il mio sguardo si posò sul suo grosso pacco dentro i pantaloni di tuta che usava per stare in casa,deglutii e distolsi lo sguardo andando a pulire la cucina mentre con la cosa dell'occhio vedevo il suo sorriso sornione e il suo sguardo che mi seguiva.
Mi misi gli auricolari bluetooth e mi misi a pulire il bancone della cucina ascoltando musica per non pensare oltre,non mi accorsi del suo arrivo,giuseppe mi era alle spalle e mi cinse la vita con le mani e si appoggiò a me,sentivo distintamente il suo pacco gonfio premere contro il mio culo essendo i leggins molto fini,reagii girandomi di scatto ma lui me lo impedii stringendomi ancora piu forte e premendo ancora di piu il suo pacco contro il mio culo,mi tolsi gli auricolari e inveii contro di lui dicendogli come si fosse permesso e che ero una donna sposata per giunta moglie di un suo amico,lui con voce calma e profonda si avvicinò al mio orecchio e mi sussurrò, ieri ho visto che ci spiavi mentre spaccavo il culo a quella troietta di tuo marito e ti sei gustata tutto lo spettacolo senza dire una parola ne li ne la sera ne la mattina seguente,sicuramente sarai stata molto eccitata eh puttanella?!
Come si permetteva quel bastardo,mi accorsi che mi stavo bagnando oscenamente, ma cosa mi stava succedendo dio mio,giuseppe prese a baciarmi il collo e a dare piccoli morsettini ebbi un brivdo poi la sua voce continuo,ora sarai tu la mia troietta e ti faro godere come lui non ha mai fatto,mi prese dai capelli mi fece girare e mi spinse a inginocchiarmi di forza,io mi sentivo inerme ma fortemente eccitata e lui se ne deve essere accorto peerche mi disse dai cagna vedo la lussuria nei tuoi occhi tirami fuori il cazzo e succhiamelo,ebbi un attimo di esitazione e pensai a mio marito alle prese col suo cazzo e mi lasciai andare,estrassi dai pantaloni quel suo grosso cazzo che le mie manine nn riuscivano a cingere tutto e cominciai a leccarlo e succhiarlo lentamente,dai troia sai fare di meglio disse giuseppe e lo spinse dentro la mia gola procurandomi un conato,mi prese i capelli a coda e comincio a scoparmi la bocca come aveva fatto con luca di potenza, i miei occhi si riempirono di lacrime dagli sforzi di accomodare quel cazzo enorme ma ero fradicia.
Dopo una decina di minuti mi fece alzare e sempre tenendomi dalla coda mi trascinò in camera da letto,non potevo oppormi era forte vigoroso e forse dentro di me era cio che volevo e lo lasciai fare,mi buttò sul letto e mi sfilo in un colpo solo leggins e perizoma mi allorgo le cosce e mise a leccare ingordamente e mi disse guarda come sei bagnata troia allora volevi proprio tutto questo eh,leccava con maestria e con tale voracità che venni quasi subito.
Si scosto soddisfatto e si mise tra le mie cosce prese in mano il suo grosso cazzo me lo puntò sulla fica ed entro in un colpo solo,dio che bello mi sentivo piena mi scopava selvaggiamente mi dava della troia della puttana mi prendeva per il collo stringendomi forte mentre mi pompava,ebbi due orgasmi uno di seguito all'altro fortissimi che per poco non svenni.
Giuseppe estrasse il cazzo dalla mia figa oscenamente aperta mi guardo ridendo e mi disse adesso troia a pecora che ti rompo il culo come a luca,gli dissi che non avemo mai fatto anale ne con luca ne con uomini prima di lui e di tutta risposta mi disse non preoccuparti so come si fa con le troietta come te,mi prese di peso mi giro e mi mise a pecorina,sentivo la sua lingua esplorarmi l'ano poi qualcosa di molto freddo che immaginai fosse il gel ed infine un suo dito entro con facilita dentro di me,poi un altro e li muoveva ritmicamente,rilassati troia tanto volente o nolente il culo te lo spacco,e cosi feci cercai di rilassarmi il piu possibile,puntò la grossa cappella al mio ano e cominciò a spingere,sentivo pressione ma non dolore poi a un tratto ebbi una fitta lancinante di dolore e urlai,tranquilla troia la cappella e entrata il piu e fatto io volevo toglierlo e mi divincolavo ma lui mi tenne ferma di forza e comincio a sculacciarmi molto forte non mi era mai successo prima mi pi sculacciava piu mi bagnavo e tra una sculacciata e l'altra entro tutto nel mio culo sfondandomi.
Comincio a scoparmiprima lentamente poi sempre piu forte con colpi secchi e profondi con un misto tra dolore e piacere cominciai a masturbarmi la figa e la cosa mi piaceva da matti,quando venni per l'ennesima volta lui si aggrappo forte ai miei fianchi e mi scrico dentro una quantita di sborra enorme la sentivo uscire e riempire le mie viscere ero sconquassata.
Lui usci da me si vestii e usci di casa io rimasi sul letto nuda aperta col culo dolorante dai quale usciva ancora sborra.
Mi ricomposi cambiai le lenzuola e mi feci una doccia,e ripresi a pulire casa.
Al ritorno di luca ero ancora sconvolta da quello che era successo,praticamente mi ero fatta stuprare volontariamente da uno sconosciuto amico di mio marito che si era scopato lui stesso il giorno prima.
Luca mi salutò mi sorrise e mi baciò con passione,cenammo come al solito, giuseppe porto a casa dei dolcetti per il fine serata e per ringraziarci regalo dei giochi ai bambini che poco dopo misi a letto.
Essendo quella l'ultima sera di giuseppe nella nostra casa ne fui sollevata non ero abituata a tanto ed ero felice che finisse tutto in una folata di vento.
Ci congedammo per la notte,luca aveva voglia e io mi concessi volentieri,avevo ancora in mene cio che era successo la mattina,mentre mi scopava avevo gli occhi chiusi e godevo e luca mi disse ti piace il mio cazzo e troia o stai pensando a quello di giuseppe che ti ha sbattuto oggi??
Aprii gli di scatto lui mi sorrideva, e io chiesi e tu che ne sai che stai dicendo??
Come che ne so me lo ha detto lui che ti ha scopato come una troietta in calore ed e quello che volevo,non ci credo gli risposi e di risposta la voce calda di giuseppe si faceva strada nel buio e si avvicinò,era nudo con il grosso cazzo in mano che si mastubava,e guardandomi mi disse stasera sarete le mie due troie,ci scopò entrambi bocca fica e culo e il giorno dopo se ne andò.
Nel salutarlo gli dissi che poteva tornare quando voleva e luca mi sorrise guardandomi.


Questo racconto di è stato letto 2 9 9 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti hard lesborqcconti pornoracconta eroticiscampio coppieracconti erotickragazze che fanno sesso con caniracconti erotici di incestistorie di sesso incestiveri racconti incestostorieroticheraccontierotstorie pornpracconti gay padre figlioscopata raccontoi generi di racconti inceatoracconti erotici confessioniracconti di milùracconti gay maturiracconti hot veriho inculato mia suoceraracconti eroticemamma mi fai un pompinosesso gay storiesexy raccontila mamma del mio amico raccontiforum feticismoracconti eroiticiconfessionale eroticoracconti erotici suocera e generoraccondi eroticiracconti sessualiracconti porno scambistilibri erotici comiciporno raccontieroticiracconti.itracconti di tettegenere dei racconti eroticiracconta eroticiracconti ornosexi storiei generi racconti eroticiho rotto il culo a mia suoceramia cognata raccontiracconti porno gayewritersraccontihotraconti eroticierotico raccontoracconti erotici pretiporno racconti eroticimoglie ingravidataalba eroticaracconti bdsm gayracconti scopate in famigliaracc miluracconti erotici di donne anzianeracconti erotici di mariti cornutistorie erotichracconti marito cuckoldraconti eroticeracconti storie eroticheracconti fetishstorie feticisteracconti eroyiciincesto con cognataracconti eoticiracconti ballbustingracconto erotico transstorielle pornostorie di tradimenti porno