Medioevo 4

Scritto da , il 2020-03-25, genere pulp

Mentre Anna è obbligata a ricevere torture che fanno godere la sorella Giulia,la madre di Luca ritorna a casa e subito marito e figlio vogliono saper cosa è successo
“Cazzo madre hanno rapito Anna noooo e io cosa faccio fate qualche cosa subitoooo!!!!!”
“Stai calmo amore oggi esco e vado a cercare altre amiche per te,mi hanno detto che una mia conoscente ha due gemelle che si fanno inculare mentre si leccano le fighe se vuoi vado subito a chiedere se possono venire con te”
“Madre non voglio nessuno voglio Anna e basta,avete capito voglio la sua bocca con il mio cazzo dentro,foglio il suo culetto insomma le voglio bene e non ditemi che a voi non piace,madre è la prima che avete fatto entrare con voi e tu padre non la hai voluta sfondare con quel tuo cazzone ma ti sei accontentato di seghe,allora non mi dite che non vi interessa fate tutto quello che potete”
“Va bene mi hai convinta andrò io spero che tra donne si possa arrivare a un accordo”
Giulia si reca al castello e chiede udienza alla contessa,in considerazione che la famiglia è conosciuta in città viene ricevuta e così è davanti alla sorella di Anna
“Bene signora cosa desidera e mi dica subito quello che vuole perché ho poco tempo allora avanti!!!”
“Contessa sono venuta a conoscenza della sortita che i suoi soldati hanno fatto una settimana fa e dei giovani che sono stati presi per essere al suo servizio ma tra questi c’è una ragazza che era al nostro servizio e che vorrei che ritornasse la ragazza si chiama Anna e spero lei possa esaudire questa richiesta”
“Ahhhh così quella troia di mia sorella era al lavoro nella vostra famiglia!!!certo cara signora Anna è mia sorella e le giuro che non uscirà mai dal castello se non morta,se vuole le darò due ragazze prese ma questa cara signora non si muoverà dal castello ne oggi ne mai,godo troppo a vederla soffrire,vuole sapere cosa sta facendo? Bene adesso sicuramente sarà nelle segrete sotto tortura dei miei boia,poi verrà posseduta da miei soldati e per ultimo l’avrò nella mia stanza dove mi chiederà di ammazzarla per non subire tutto questo,e lei mi chiede di liberarla maiiiii!!!!!! Adesso esca che ho da fare”
Giulia con tristezza esce dal castello e ritorna a casa e deve comunicare la brutta notizia a Luca
“Cazzoooo mamma,papà dovete fare qualche cosa la voglio e la voglio intera solo per me mi dici che è la sorella benissimo allora possiamo detronizzare quella vacca e metter la mia Anna al suo posto,papà riunisci tutti pensa a quanti giovani uomini e donne sono stati presi da quella maiala al castello e sicuramente torturati e uccisi,io non voglio che Anna faccia la stessa fine sei abbastanza importante dai sbrigati”
Roberto,il padre di Luca, dopo queste parole esce di casa incazzato per organizzare la rivolta e la mamma cerca di consolare il figlio e inizia a accarezzarlo
“Vedrai che papà troverà la soluzione stai calmo pensa che fra un po’ ritornerà la tua Anna e potrai scaricare il tuo bel cazzo dove vorrai”
“Mamma al solo pensiero ho il cazzo duro,mi è entrata nel cuore uhhhh come vorrei una figa o un culo per scaricarmi”
“Amore sono qui,non sono la tua Anna ma ti posso far godere forse meglio dai fammi rivedere quel cazzo che è un po di tempo che non lo vedo,perbacco è una signora stanga quasi come quello di tuo padre tieni caro succhiami le tette come facevi da piccolo ahhhh come sei bravo siiii aspetta fammi assaggiare il tuo cazzo vedrai che riusciremo a riportarti la tua Anna ma adesso voglio berti tutto quello che hai nei coglioni”
Giulia si ingoia il cazzo del figlio e senza pudore oltre a succhiare il cazzo spalanca le gambe e si sbatte la figa
“Uhhhh che buon sapore dai caro scaricati fammi bere la tua sborra siiii adesso ti lecco i coglioni uhhhh siiiii”
Luca blocca la testa della madre e inizia a sborrarle in bocca tutta la sua voglia,Giulia ingoia felice e lecca fino a pulirgli il cazzo e dopo abbracciati aspettano il ritorno del marito.
Roberto entra in casa come una furia e corre in biblioteca,prende dei documenti e esce quasi di corsa
“Caro fermati dove vai è notte vieni a riposarti!!”
“Devo correre al paese vicino stiamo organizzando le squadre per assaltare il castello ciao amore dormirò fuori ci vediamo quando saremo pronti e tu Luca abbi fede vedrai che la tua Anna come tutti gli altri ritorneranno a casa”
Un bacio veloce e esce e così Luca si alza per andare nella sua stanza a riposare
“Amore dove vai? A riposarti! Certo ma perché non vieni con me nel mio letto mi sento sola,bravo accetti!!? bene dai andiamo”
E così Luca si infila a letto con la madre e per abitudine si spoglia e si corica nudo,Giulia rientra in camera con la vestaglietta leggera,sotto si vede tutto,solleva le coperte e vede il figlio nudo
“Ahhh ma allora tu dormi nudo!!a questo punto credo sia meglio che anch’io dorma come te”
Fa volare via la vestaglietta e abbraccia il figlio e lo stringe andando a cercare il cazzo che trova già duro e caldo.
Ovviamente adesso Luca non vuole solo un pompino ma vuole assaggiare figa e culo di sua madre che gli dà volentieri tutti i suoi buchi che vengono riempiti di sborra bollente.
I due proseguono a scoprirsi sempre più intimi fino al momento quando Luca vuole vedere la madre pisciare e mentre la donna è accovacciata e si svuota la vescica con il cazzo in mano la lava di piscia per chiedere anche di aprire la bocca perché vuole che la beva e Giulia accetta e si ingoia la piscia del figlio;ormai tutte le sere sono insieme ma dopo un paio di giorni mentre Luca ha messo a carponi la madre e la stà inculando entra come una furia Roberto.
“Bravi io mi do da fare per la tua Anna e ti trovo a inculare mia moglie sei proprio un bel porco di sicuro hai preso da me nooo non smettere tu la inculi e io le faccio ingoiare il mio prendilo Giulia ,due cazzi per te uno di tuo marito e uno di tuo figlio ti piace vero????? Siiiii lo sapevo e ti piglio a schiaffi anche le tette godiiiii lo vedo ti gocciola la figa sembra che ti pisci addosso”
“Non immaginavo che la mamma era così maiala e pensa che ieri sera ho voluto vederla mentre pisciava e le ho lavato la faccia e fatta bere la mia pensa che mi ha leccato il cazzo per prendersi le ultime gocce”
“Ahhhhhhh brava quando io lo chiedevo tu mi dicevi che ti faceva schifo invece la piscia del figlio la prendi e la bevi!!!! Adesso mi svuoto la vescica dritto in gola bevila troiona che dopo parliamo”
Eccitati al massimo per la donna che si fa fare di tutto dal figlio e dal marito dopo colpi che le fanno saltare le tette viene riempita quasi insieme dai due,si svuotano e sfilano i cazzi,Giulia corre in bagno e svuota il culo dalla sborrata e si libera anche lo stomaco dalla pisciata e dalla sborrata e così rimessa in sesto ritorna dai due che sono sdraiati sul divano,si siede in mezzo e accarezza i due cazzi ormai flosci e incita il marito a raccontare quello che ha fatto per la liberazione di Anna.
“domano saremo pronti a attaccare il castello ci saranno tutti quelli che hanno avuto sequestrati ragazzi o ragazze,tutti mi hanno detto che era ora di rivoltarsi”
“Cazzo papà voglio esserci anch’io devo trovare la mia Anna sperando sia ancora viva e non dirmi di no io devo,ripeto devo venire”
Il padre accetta e così si inizia la rivolta,nel mentre al castello non si ha sentore della rivolta e le cose procedono nel solito modo,la povera Anna sempre nuda e con l’anello nella bocca che la obbliga a tenerla aperta e la perfida sorella l’ha messa a carponi bloccata da un cavalletto e per dispetto la ragazza è messa vicino al corpo di guardia così chiunque passi può farle un pompino o incularla,ogni giorno la sorella và a controllare e se non è abbastanza piena di tutto le molla una scarica di frustate sulla schi

Questo racconto di è stato letto 1 5 0 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


cuckold raccontiracconti erotticieroticiraccontracconti erotici gay & bisexmoglie infedele raccontigeneri eroticistorie erotiche realiincesti nonna e nipotesesso con mio zioracconti hard bisexracconti troiei racconti di malusesso anale raccontoracconti/eroticiracconti 69 incestoracconti veri incestoracconti zoostorie di sesso a tremonella sculacciataraccontierracconti porno di incestoracc 69racconti sadomaso gayracconti erotici superdotatovisita ginecologica raccontiracconti di sesso in vacanzastorie di zoofiliaracconti erotici piedipompini nei cessiracconti feticismo piediracconti gay padre figlioracconti erotivciho scopato mia sorellaerticiraccontidoppia penetrazione racconticlistere racconti eroticiraccontierotici incestilibri erotici gratisraccontini eroticiclisteri eroticistorie scabroseracconti porno milfstorie incestiracconti zooerotici racconristorie porerotociraccontiracconti porno inculatescambio mail erotichesesso fra parentiracconti veri hardracconti erotici con vecchimiluraccraccontisexiraconti eroticiracconto erotico mogliestorie ornoracconti erotic iracconti porno cinemaracconti eroticaracconti fratello e sorellaracconti nonno gayracconti sex gayeroticiracconti.itraccpnti eroticiracconti potnoa69 racconticogniatastorie sesso incestoracconti mogli che tradisconoi generi di racconti eroticistorie porno tradimentoracconti porboerotici raracconti porno tradimentierorici raccontieroticiracconyidonne che si fanno inculare dai caniraccnti pornostorie erotiche suoceramilfomaneeros raccontialba eroticaiomilu comeacconti eroticiraccontimilùracconti erotici moglie infedeleerorici racconti