Umiliato nel magazzino

Scritto da , il 2020-03-24, genere dominazione

Causa coronavirus non riesco più a pagare i miei debiti con uno strozzino. Mi convoca nel magazzino dove di solito si trova, ci vado fiducioso di risolvere la questione con un sovraprezzo. Suono mi apre lo strozzino, un uomo alto 1,80, muscoloso con barba bianca, 65 anni. Mi fa entrare, vedo che nel magazzino c’è il suo socio, uno slavo dallo sguardo inquietante. Si siedono alla scrivania e io in piedi inizio a spiegare il problema. Appena dico che anche questo mese non posso pagare si arrabbiano di brutto. Iniziano a urlare e a dire che mi serve una lezione. Cerco di uscire ma mi bloccano e portano di peso nella cantina del magazzino, tremo di paura. Ora vedi cosa succede a prenderci per il culo mi urla lo slavo. Mentre lui mi blocca il socio mi lega ai polsi delle manette collegate a una catena appesa al soffitto. Rimango imbambolato. Mi tolgono scarpe, calze e pantaloni. Strappano la camicia. Sono in boxer nudo appeso alle catene li guardo terrorizzato. Il capo prende un pezzo di legno e si avvicina. Inizia a battermi sulle chiappe, non troppo forte ma si da far male. Poi mi abbassa i boxer e me li fa togliere e mi ordina di allargare le gambe. Obbedisco dato che non posso fare altro. Mi si piazza dietro e prende le palle da sotto, tirandole e strizzandole. Piango dal dolore. Intanto mi colpisce le chiappe con il bastone. Davanti a me me vedo il socio che apre una scatola e prende un dildo grosso. Urlo nooo pietà. Lo passa al capo che molla le palle e me lo mette in bocca. Dice che è meglio che lo lecco bene così mi farà meno male. Lo ingoio e piango, sono vergine li da quelle parti. Lo slavo mi si mette davanti, si toglie pantaloni e boxer e abbassa la catena in modo che io mi possa sporgere in avanti e mettermi a 90 gradi. Rabbrividisco e oenso di aver capito cosa vogliono farmi. Urlo ma il magazzino è isolato e nessuno mi può sentire. Il capo mi allarga le chiappe e lentamente mi cosparge il buchino di crema e inizia a penetrarlo con il dildo. Urlo dal dolore. Piano piano lo sento riempirmi il culetto ed entrare inesorabilmente fino alla viscere: un dolore lancinante, piango. Lo slavo mi sbatte il cazzo in faccia, mi ordina di aprire la bocca e iniziare a frgli un pompino. Un coltello a serramanico mi ricorda di non fare scherzi. Con la mano mi tiene ferma la testa e mi scopa la bocca. Dietro il dildo mi spacca il culetto. Poi finalmente sento il dildo uscire. Respiro ma è un’illusione. Viene rapidamente sostituito dal cazzo del capo che inizia a incularmi schiaffeggiandomi le chiappe. Piango dal dolore e dall’umiliazione. Poi sento il cazzo dello slavo fremere e un fiotto di sborra mi riempie la bocca, cerco di sputarla ma lui mi tappa il naso e la devo ingoiare tutto. Poco dopo la sborra mi inonda anche il culo e cola per le gambe. Ridono, si rivestono e mollano la catena, cado a terra piangendo. Mi danno un’altro paio di bastonate e poi mi invitano ad andarmene e a pagare regolarmente i miei debiti.



Questo racconto di è stato letto 2 9 6 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti hot gratisnonna troia racconticoppie raccontiracconti erotici spiaggiaracconti gay la prima voltaracconti erotici incintaracconti chiavateracconti erotici animalstorie orgestorie di sesso pornoporno storie realieroticiracraccontj eroticistorie di feticismoracconti erotici gayi piedi della profracconti sottomissione gayracconti erotici con il caneracconti solleticogeneri eroticiracconti porno cornutoracconti anonimiraconti pornovecchie incestuoseracconti erotici maestraracconto prima volta gaybrevi racconti pornoracconto erotico transstorie di scambi di coppiazoofiliavideoi raccontidi miluertici raccontiracconti di tettonegeneri racconti eroticistorie di calpestamentorscconti pornoracconti ballbustingracconti erotici gloryholeracconti erotixisesso porno raccontierotico raccontiracconti erotici domesticaminidotatoracconti di coppie con transracconto erotico ziaraccontierotstorie di sottomissioneracconti erotici superdotatoraccontieriticiracconti porno amicaraccontierotfoto romanzi pornoi generi di racconti inceatoraccontieroticiincestoracconti erotici in discotecasculacciata raccontoracconti erotici strap onerotci raccontirqcconti pornoaddio al nubilato orgianonno scopa nipote gayracconti erotici incesto sorellaracconti incetuosifotoracconti pornostori eroticheletture erotichecornuto e guardonesuocere incestuoseracconti erotici.commia moglie scopa con il canegay porn raccontiracconti eraticiracconti sporchiracconti moglie al cinemarqcconti pornostoriw pornoracconti di incesti veriracconti erotici di tradimentoracconti eroticjspaccaculistori pornofoto romanzo pornoerotici raracconti erotici mia cuginadonna si scopa un cavallostrorie pornofilm scambio di moglierotici raccontoerotici taccontiracconti puttanastirie pornoracconti porno fantasieho tradito mio marito all'addio al nubilatoracconti erotici di stupricuckold racconti