Troia alla finestra

Scritto da , il 2020-02-13, genere esibizionismo

Fin da adolescente mi sono masturbata spesso da sola nella mia stanza. La cosa che mi piaceva di più era spogliarmi completamente nuda e fotografarmi o filmarmi, immaginando che al posto dell'obbiettivo ci fossero occhi di uomini veri a osservarmi mentre offrivo loro il mio corpo nudo. Toglievo il reggiseno mostrando il seno gonfio e i capezzoli duri per poi scendere e abbassare piano le mutandine già umide e spalancare le cosce offrendo la mia figa fradicia e pulsante. Alla fine la mia fantasia si realizzò pienamente l'estate scorsa. Abito in un piccolo paesino di montagna e mia
zia d'estate affitta la villetta di fronte a casa mia. La mia stanza si trova al piano terra con una porta-finesta che dà su un piccolo prato in fondo a un stradina sterrata. Erano già alcuni giorni quella settimana che vedevo questo signore tra i 50 e i 60 anni passare di lì con il suo cane e pensai di cogliere l'opportunità. Mi ero preparata con l'intimo e un accappatoio sopra. Non dovetti aspettare molto prima che arrivasse. Ad un certo punto sbircio nella mia direzione e io gli sorrisi e accennai un saluto. Lui rispose gentilmente, e io lentamente iniziai ad aprire l'accappatoio facendolo scivolare lentamente sulle spalle fino a terra. Lui sembrava stupito, ma non smetteva di fissarmi. Iniziai ad accarezzarmi lentamente il corpo, slacciai il reggiseno e iniziai a giocare con i capezzoli: mi infilavo un dito in bocca bagnandolo di saliva, per poi bagnare e stuzzicare il capezzolo, immaginando la sua lingua succhiarmi le tette. Abbassai anche le mutandine, e lentamente mi girai di spalle, accarezzandomi i glutei. Divaricai piano le gambe e mi abbassai in avanti a 90, aiutandomi anche con le mani per tenermi aperta davanti a lui, e mostrandogli i miei buchi caldi e umidi. L'eccitazione dentro di me cresceva sempre di più, sentivo tutto il mio corpo fremere, la mia figa sembrava implorare di essere riempita e penetrata e il mio culo anche. Percepivo chiaramente il lago in mezzo alle mie gambe tanto che alcune gocce del mio liquido mi scorrevano lungo le cosce. Sempre restando in quella posizione mi infilai due dita nella figa e le tolsi, allungando poi la mano verso l'uomo per mostrargli quando fossero bagnate, sentendomi come una femmina in calore che cerca disperatamente di attirare il maschio. Portai le mani al clitoride accarezzandolo prima delicatamente poi sempre più forte mentre i primi gemiti mi uscivano dalla bocca. L'uomo aveva iniziato a sfogarsi il pacco sopra i pantaloni, immaginai il suo cazzo gonfio per me, un tremito mi scorreva tra le gambe, mi piegai sulle ginocchia, spingendo la schiena indietro e il bacino in avanti, mostrando la mia figa all'uomo e continuando a massaggiare il clitoride. Poco dopo non riuscii a trattenermi e venni gemendo e squirtando come mai prima d'ora. Non ancora soddisfatta mi alzai, presi il dildo con la ventosa e lo staccai sulla seduta della sedia. Iniziai a strusciarmi lentamente sulla punta, lungo tutta le fessura fino al culo, e così avanti e indietro. Quando fui sul punto di impazzire mi fermai e mi buttai di peso su quel meraviglioso dildo. Avevo la figa talmente vogliosa e bagnata che inghiottì il dildo senza problemi, e iniziai a cavalcarlo come una forsennata. Dopo aver placato il raptus che si era impadronito della mia figa ricominciai più lenta. Lasciavo uscire completamente il dildo per poi reinfilarlo di nuovo una decina di volte. Poi mi girai di spalle, e mi abbassai fino ad appoggiare il mio culo sulla punta. Non lo avevo mai fatto senza un po' di lubrificante ma il cazzo era talmente bagnato dei miei umori che non ci feci molto caso. Iniziai ad impalarmi piano piano fino in fondo, voltando la testa per sbirciare l'espressione dell'uomo che nel frattempo aveva tirato fuori il cazzo e si segava. Continuai così fino a raggiungere uno splendido orgasmo anale. Stravolta mi alzai, e chiusi la finestra facendo l'occhiolino all'uomo.

Questo racconto di è stato letto 2 1 1 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


porno racconti incestichiavo mia madreracconti scandalosieroticiracconti.itracconto incestii ncestisorie pornonel culo di mia suoceraraccnti eroticiracconti marito cuckoldracconti di sesso con animalifotoromanzi eroticipompini raccontiracconti erotici con suocereracconti zia nipotestorie di sesso estremoracconti e video eroticiracconto sexystorie di pompiniracconti erotici animaliracconti erotici onlineraccontii eroticistorie erotiche cuginastotie pornoracconti porosito racconti eroticiwww.eroticiracconti.itracconti erotici in barcastorie eroticiho voglia di inculartistorie inceststorie travestitieroticraccontiamatoriali raccontiracconti inceserotico spintoracconti porno bdsmil mio primo ditalinola monta delle vacche gayracconti erotici con animaliracconti ereoticiracconti incesiracconti eroticjracconti con la suoceraorge raccontistorie di straponracconti zoofiliracconti porno cuginaraccontipornograficicugina raccontistorie porcheragazze si leccano i piediracc incestracconti porno moglie troiaporno racconti veriracconti esperienze erotichestirie pornostrorie pornoracconti zozzicuckold raccontiracconti erotici incestoeroticraccontiracconti erotici xxxincesto con suocerasorie pornoinculata per scommessaravconti eroticimia zia e una porcai generi dei racconti gaystorie sesso a treracconti eroti ciracconti/eroticiraccpnti eroticiracconti esperienze erotiche