Laureato...mal occupato!

Scritto da , il 2020-02-12, genere etero

Una laurea in Ingegneria, tante domande di assunzione e, dopo tante ricerche invano, mi ritrovo a vendere cucine. Quel mattino ero molto impegnato a sistemare i cataloghi delle cucine, quando mi sento chiamare dal titolare che mi presenta una signora interessata a vedere varie cucine. Lei era bellissima, bionda, alta, slanciata con gambe da giraffa, lunghe, affusolate, un culo a mandolino...da sogno (beato chi glielo palpa!) un seno da quarta misura ed un viso d'angelo, una bocca poco angelica ma molto da bocchinara...insomma, un gran pezzo di figa! Le faccio strada e percorriamo l'esposizione dei varii stand e, dopo molti dubbi, decide di prendere un modello stile country. Si rivolge al titolare, chiedendo se sarò io a consegnare la cucina a casa sua. Lui mi guarda in attesa di un mio consenso ed io rispondo subito che certamente sarò dalla signora quando vuole. Dopo un'ora ho caricato i pezzi sul furgone e, insieme ad un operaio, vado dalla biondona. Giunti da lei, scarichiamo e montiamo la cucina al completo e la figona si eccita a vedere il suo nuovo acquisto ed io intanto ho deciso che mi devo scopare una gnocca come lei, così dico all'operaio di andare in ditta col furgone ed io rimango là con la misera scusa di vedere se tutto funziona bene, se ci sono sportelli da registrare in battuta ed altre idiozie ma la bionda ha mangiato la foglia e finge di cadere dallo sgabello mentre sistema le stoviglie in un vano ed allora io l'afferro ai fianchi per evitarle l'impatto col pavimento e lei si abbraccia a me e le nostre bocche quasi si sfiorano... dopo pochi secondi sono con la lingua ad intrecciarla con la sua e sento lei sospirare profondamente così la prendo in braccio e la sdraio sul tavolino per baciarla ancora ma lei si alza e mi prende la mano ed in silenzio mi porta in camera da letto. Lì lei si spoglia lentamente ed io sono ammaliato dalle curve del suo meraviglioso corpo e, quando lei è completamenye nuda, io sono ancora vestito e rimango imbambolato ed incredulo di tale spettacolo della natura. Lei allora mi sfila la maglietta e slaccia i jeans che cadono subito giù e lei li sfila, poi si mette a pochi centimetri dal mio slip e tasta il cazzo che subito si addrizza e, abbassato lo slip, apre la bocca e prende il cazzo con le labbra e succhia ed insaliva con la lingua, poi mi fa un bocchino da maestra del sesso e quando capisce che stò per godere, si mette a cavalcioni e s'infila il cazzo in figa, iniziando un su e giù fino a sentirmi sborrare, poi si piega incontrandoci con le bocche e lì un grosso bacio conclude il primo round. Rimango a guardarla in viso e lei mi sorride, poi si china a succhiarmi di nuovo e quando lui si erige, si mette a cosce spalancate e scopiamo fino all'orgasmo che giunge per entrambi allo stesso istante. Dopo, affascinato dal suo bellissimo culo, le chiedo se la posso inculare ma lì s'irrigidisce e mi risponde che è vergine perciò devo ignorarlo. Non mi dò per vinto, così inizio a spiegarle che ci sono mille modi per farselo mettere in culo senza dolore, senza forzature e le dico che leccandole la figa le stuzzicherò il culetto con un dito e lei mi dirà poi se sente dolore oppure vuole che continui a spingere dentro ma lentamente, con dolcezza. La faccio stendere a panncia sopra e le slinguo il clitoride poi l'ano e appoggio al forellino dietro il dito "apristrada". Continuo a leccargliela e col dito rimango fermo lì senza spingere affatto. Dopo la pausa scorro il dito intorno all'ano, inumidito dalla mia saliva, e provo a spingere dentro di neanche mezzo centimetro. Quando sento e vedo che lei sta per godere e mi arriva la conferma con un'intensa fuoriuscita di umori grondanti, le spingo ancora il dito e la sento mettersi in stato di difesa stringendo il buchino ma io continuo a penetrarla e lei fa un gridolino che non riesco a distinguere se è di dolore o piacere ma poco dopo la sento dirmi di spingere di più e vedere cosa prova ed allora le infilo metà tutto dentro e lei molla la stretta anale ed io avanzo fino in fondo e rigiro dentro di lei l'Indice tenuto dritto e rigido. Accosto all'ano anche il Medio che prima avevo ben insalivato e lei mi chiede di fermarmi un poco poi però mi prende la mano e spinge le dita dentro tutt'insieme e mi chiede di prepararla bene per prendersi il cazzo nel suo intatto culetto. Tolgo le dita e, preso un tubetto di crema per mani di lei, le ungo il forellino ed altrettanto faccio al cazzo. Glielo appoggio all'ano e, baciandola al collo e dietro alle orecchie, le infilo il glande dilatandole il buchino che però si adatta subito all'intruso e lo faccio avanzare con lentezza, accarezzandola ai seni e stuzzicandole poi il clitoride facendola subito godere con una sborrata di umori che rendono il suo letto come un laghetto e intanto avanzo e sento il punto che si usa chiamare 'anello d'ingresso perchè è il più stretto poi si dilata naturalmente e posso insistere ad incularla senza indugio ed allora ...via col cazzo!! Sono quasi tutto dentro di lei ed allora le dico che stò arrivando al traguardo e lei mi guarda in viso per poi dirmi grazie per il dolore che ancora non aveva sentito. Mi sentii orgoglioso di me stesso ma dopo capii che l'avevo detto troppo presto infatti la sentii irrigidirsi e dirmi che stava sentendo del male . Decisi così di dargli un fine al suo supplizio e la inculai con un solo colpo facendola soffrire pochissimo, infatti subito dopo l'introduzione mi disse che ero un bravo simulatore di sfonda culetti e, dopo che le uscii dal culo mi abbracciò e baciò, chiedendomi di incularla subito di nuovo per farla abituare al mio cazzone. Lo feci istantaneamente e quella volta glielo infilai senza fermate di adattamento e la inculai con foga fino a sentire che la sua fighina stava formando un nuovo lago sulle sue lenzuola. Le sborrai tutto dentro al culo e quando usccii le ficcai la lingua in culo leccandoglielo fino a farla venire di nuovo. Eravamo sfiniti entrambi, così le dissi di desiderare una doccia che facemmo insieme insaponandoci a vicenda. Usciti dalla doccia ci rivestimmo e le dissi che in negozio avevo interessanti accessori per la sua cucina e, baciatala uscii da casa sua senza voltarmi, presumendo che una figona come lei non l'avrei rivista più in vita mia e...chi vivrà, vedrà!

Questo racconto di è stato letto 2 1 4 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


storie collantracconto porno gratisacconti eroticischiava aziendalezoofilia raccontiracconti cockuldho inculato mia nonnaracconti erroticiracconti erotici forumricatto racconti eroticiracontieroticiracconti cucoldstoria porno videoraccon ti eroticiho scopato mia cuginaracconti piccanti gratisracconti casalingastorie eoticheracconti incesto lesboracconti xxracc sexsesso raccontisesso triomistress raccontisesso con zia raccontitacconti pornoracconti erotici bullracconti eoticierotici raccomtiracconti porno masturbazioneeritici raccontiracconti erotici di donne sposatestorie etoticheracconti erotici con sorellaracconto sadomasoracconti erotici parlatistorie di crossdresserracconto eroticomilù raccvere esibizionistenonna eroticaracconti puttanatette di mia mammaincesto lesbo raccontiracconti sesso con nonnastorie vere di incestoeros free on lineracconti mogli che tradisconoracconti erotici hotracconto erracconti di milfgay racconti eroticistorie pormosesso con la cognataracconti erotici adultiracconti gay e bisexorge estremeracconti kyrstorie di milfracconti di tradimenti 69racconti erotici 2016racconti erotici sottomessoracconti erotici chatracconti eroriciracconti erotici mia sorellaracconti hard incestiinculami papàla mia ragazza inculatasesso donna e cavalloracconti erotici calzeraccontineroticiracconti erotici di sesso analeracconti mamme incestidonna che scopa con un cavallomoglie ricattataracconti ereoticizoofilia raccontisissy raccontiracconti di sesso con suoceraracconti intimiinculata per scommessadonne che scopano con i canimia moglie è una vaccasesso incestracconti erotici in campeggio