Famiglia nudista parte 4

Scritto da , il 2020-01-15, genere incesti

Aprii la porta e mi trovai di fronte proprio l'unica cosa che avrei potuto desiderare. Mia madre...
Nuda, tanto per cambiare, indossava giusto un paio di pantaloncini short bianchi ma il suo bel seno era tutto al vento.
Sotto al bianco di quei micro pantaloncini vedevo chiaramente il pelo nero della sua vulva visto che non portava le mutandine. Una visione da provocare l'erezione a un morto.
E io, tanto per andare bene, avevo già l'uccello fuori dai pantaloni e duro come una pietra.
Me lo fissò e disse “Cosa fai porti il pisellino a prendere aria” e rise.
“No mamma è che... -mi vergognavo da morire soprattutto perchè continuava a fissarmelo- mi vedo con Valentina la nipote della signora Lorena hai presente?”.
“Chi, quella ragazzina con quelle tettone enormi” rispose lei.
Arrossii ancora di più “Si ecco proprio lei. Ecco”.
“Bella ragazza”.
“Si molto. Comunque per farla breve eravamo in intimità ma sua nonna ci ha interrotto e...”.
“E sei rimasto con la coda tra le gambe”.
“Si, per farla breve è più o meno così”.
“O poverino. Chissà che pena restare così...”.
“Si ecco appunto quindi se non ti spiace andrei in camera mia...”
Ma lei mi bloccò “In camera? Ma scherzi. Mica vuoi sporcare un lenzuolo per niente. Vai in bagno che è meglio”.
“Come?”.
“Ma si dai che sei grandino. Vai in bagno e fai quello che ti serve no” e con la mano mimò il gesto di farsi una sega.
Non riuscivo a crederci, mia madre che mi diceva dove e quando masturbarmi.
Sempre col mio birillo dritto e duro entrai in bagno. Mi tolsi i pantaloni e diedi un po' di sollievo al mio uccello che ormai mi faceva male per la prolungata erezione.
Poco convinto mi misi in piedi davanti alla tazza del water e mi feci un paio di pompate con la mano... Sentivo la cappella fremere dalla voglia di eruttare!
Cominciai a prenderci gusto e con maggior intensità presi a menarlo per bene. Sentivo l'orgasmo salirmi piano piano lungo la canna. Il sollazzo e il sollievo stavano per arrivare quando la porta si aprì.
Mi bloccai di nuovo “Mamma!”.
Lei entrò in bagno con una rivista in mano.
La mia mano mossa a vita propria continuava a muoversi su e giù sul mio pisello.
Non potevo crederci mi facevo una sega e mamma mi guardava.
Lei tranquilla come se mi stessi solo lavando i denti mi porse la rivista che aveva in mano. “Tieni un piccolo aiutino” e subito se ne andò come se nulla fosse.
Con la mano libera presi la rivista. Era un porno. “Super Tettone Collection”.
Un porno!
La mamma mi aveva dato un porno pieno di foto con donne dalle tette giganti.
La mamma mi stava aiutando a masturbarmi.
La mamma aveva un giornale porno nascosto da qualche parte.
Perchè? Che cosa se ne faceva mia madre di un giornale pieno di foto di donne con l'ottava di seno?
Ora non so se fossero tutti questi miei ragionamenti o l'effettiva provocazione di tutte quelle super tettone ma “Spruzzzz!” una cosa oscena.
Uno schizzo di sperma neanche avessi un idrante fra le gambe.
“Aaaaaaaaaaaaa!” gemetti chiudendo gli occhi.
Quando li riaprii c'era sborra dappertutto. Sulla tazza, sull'asse, sul muro, sul pavimento....
Avevo riempito il bagno di sborra.
Imbarazzato misi via il cazzo sotto ai jeans e posai tremando il giornale porno sul lavandino quindi uscii.
“Mamma scusa avresti uno straccio”.
Lei arrivò subito. I suoi seni sempre al vento parevano ora più gonfi, forse perchè i suoi capezzoli erano inequivocabilmente dritti e duri.
“Che succede?”.
“Potresti darmi uno straccio per pulire”.
Lei fece un sorrisetto beffardo ed entrò in bagno. Appena vide lo sperma si mise a ridere “O povero il mio bambino ma cosa avevi nei testicoli... Sembra che abbiamo reimbiancato la stanza”.
Ero mortificato “Scusami mamma!”.
Lei mi fece una carezza sui capelli “Ma stai tranquillo non è mica niente è solo sborra. E' la natura tesoro non ti devi vergognare”.
Era la prima volta che sentivo mamma dire “sborra” e ne restai sconvolto.
Lei mi porse il giornale porno “Fammi il piacere portalo in camera mia e mettilo sul mio comodino mentre io do una pulitina qua dentro”.
La fissai imbarazzato...
“Che hai?”.
“Ecco io.... Insomma.... Non ho proprio finito di.... Di leggerlo ecco”.
Mi fece l'occhiolino “A capisco... Vuoi vedere le altre foto... Leggerlo tutto diciamo” e con la mano a pugno fece un gesto veloce alludendo a una sega.
“Vado in camera mia ti spiace”.
“Tesoro mio sei proprio uguale a tuo padre lo sai”.
La fissai “Anche il papà si faceva le.... Le seghe?”.
Mi rise in faccia a bocca larga “Ma no stupido che dici con me vicino papà mica si faceva le seghe... No dicevo sul fatto che una volta non vi basta... Anche papà prima di calmarsi ne sparava almeno tre”.
“Allora ho capito da dove ho preso” annuii.
Mi fece una carezza dolce e gentile “Vai pure in camera a sfogarti non ci sono problemi. Stavolta però prendi un asciugamani e quando senti che arriva avvolgilo sul pisello capito.... Non vogliamo mica imbiancare anche la camera da letto.
Mi chiusi in camera, mi misi sul letto sdraiato di fianco e mi satollai con una nuova sega. Il giornale certo era interessante, tutte quelle tettone erano vere vacche che avrebbero meritato una sborrata per pagina eppure, più di tutto, era l'idea che mia madre con le tette al vento si stesse pulendo la mia sborra che mi fece venire ancora una volta...

Questo racconto di è stato letto 2 9 5 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


crociere eroticheamoreinfamiglia.blogspot.itracconti ardracconti porno freeracconti erotici ripetizioniwww racconti eroticiracconti maritiracconti maturaerotoci raccontiewriterspompino a mio fratelloracconti priveracconti punizionea69raccontiracconti con la suoceraracconti erotici e videoracc erotracconti gay trenoil culo di mia cognataraccomti gayracconti erotici genereracconti eroticazoofilia raccontieroticiracracc er 69masturbazione tra cuginimature racconti eroticirotici raccontiracconti sesso genivracconti poenostorie feticismo piedimia moglie in toplessracconti feticismo piediracconti schiavo gayracconto cuckoldsesso anale raccontoracconti hstorie di sesso realmente accaduteracconti ewritererotici racconti tradimenticlistere storiescopami nonnostorie di mogli zoccoleinculato da un cavallostorie eroticizia vogliosaracconti marito cuckoldstorie di sesso realmente accadutestirie pornoracconti porno sexracconti ricattataracconti hard gayracconti erotici di mariti cornutisesso racconti eroticiracconto di un tradimentoracconti mogli che tradisconoraccnti gaymia moglie raccontiracconti cucoldracconti eros gratisraccontisessocconti eroticimogli infedeli raccontii racconto di miluracconti erotiv69 raccontiracconti sesso incestiracconti erotici suocera generoracconti troieracconti zie troieraccontihotracconti porno estremoracconti piedinial cinema porno con mia moglieracconti erotici generiracconti erotici sesso oraleraccontierotiracconti storie eroticheracconti erotici di sottomissioneracconti erotici vissutiracconti scabrosiracconti porbomogli dominantiracconto lesbiche