Segue operai

Scritto da , il 2020-01-14, genere gay

Per chi ha letto il mio precedente racconto,frutto di un incontro vero, ricordo che - senza riferirlo nella mia confessione precedente - avevo chiesto il cellulare al più anziano dei due tori. Ecco un’altra confessione: tutto vero.
Quello che ho già più volte chiamato lo stallone barbuto torna all’attacco.
Arabo, maestoso stallone barbuto peloso e quadrato di muscoli da lavoro.
L’altro più giovane molto bello ma meno attraente per me. Era stato bello averli entrambi e pomparli a turno con i loro cazzi eccellenti in bocca. Ma quell’esperimento- chiamiamolo così - era finito bene ed era finito.
Ora avevo bisogno di rivedere lui il toro barbuto.
Lo chiamai e mi rispose subito. Sembrava aspettasse la mia telefonata quella mattina.
Lo invitai da me per cena.
Era imbarazzato ed io pure. Di cosa avremmo parlato?
Magari non avremmo parlato. Meglio così.
Era ormai in casa mia. Non più in tuta da lavoro ma vestito bene, si era “messo in tiro”. Sapeva di deodorante e di tabacco.
Jeans attillati e camicia blu su quella massa pelosa di un petto di marmo.
Lo spoglio piano della camicia. È scalzo a petto nudo coi jeans. Pancia un po’ prominente da stallone arabo ormai attempato.
Mi tolgo i pantaloni e rimango in slip e canottiera. Gli monto in braccio lui seduto, pur pesando io tanto, grosso di muscoli anche io e maschio.

Mi alita in faccia, sa di buono. Non è a suo agio in posizioni che prevedano intimità lo vedo e lo capisco. Deve solo agire e so che questo sarà solo sesso.
Ma mi piace molto.
Mi sistemo a quattro zampe come fossi a una visita medica. Lo assecondo e so che vuole così.
Si denuda e mi schiaffa il suo cazzo enorme e largo sul viso. Una piccola lacrima di pre-sborra mi gocciola sul naso e mi inebria del suo odore che ho già conosciuto l’altra volta. Ora facciamo sul serio.
Gli porgo preservativo e lubrificante. Li maneggia molto bene il porcone.
Sto ansimando me ne accorgo.
Si pone dietro di me come un aeroplano in fase di decollo e piano piano mi penetra. Il vero stallone da monta. Mi apre il culo anche con le dita. Il suo cazzo largo e venoso si fa strada dentro e mi fa male ma respiro forte, stringo i denti e aspetto la monta vera ben lubrificata. Che puntuale arriva.
Mi sbatte ritmicamente, sbuffa e impreca, mi monta per un tempo infinito. Sbrodolo dal culo e ormai sono abituato alla sua misura, al suo andamento.
Ringrazio la mia forza fisica che mi fa sopportare piaceri - diciamo - impegnativi come questo animale di 100 kg.
Mentre mi sbatte apprezzo tutto di lui: il petto ricoperto di pelo che mi struscia sul culo, i colpi d’anca perfetti, l’odore di bosco, di tabacco, di sudore che emana.
Le mani callose poggiate sui miei fianchi. Mi riempie di complimenti. Come fai a essere così grosso e forte mi dice... con un filo di voce rispondo.. e tu? Ti vedi?

Gli dico di rallentare. Lo fa. Ubbidisce a me e io ubbidisco a lui. Ora spaccami toro. E lui procede. Fermati ora e lui rallenta.
Mi scopa e ha anche la forza di dire: peccato che non hai voluto il mio amico giovane. Ne avevi due ora.. gli dico volevo te solo te. La prossima volta stiamo in tre ma ora è te che voglio.

Sorride e ricomincia la monta dura. Veniamo insieme. Complimenti reciproci. Meno male che sei maschio altrimenti eri incinta mi dice e ride.
Rido anche io.
La prossima volta viene anche lui... mi aiuterà - mi dice. E continua: ne vuoi tanto tu e io forse non basto.
Tu basti e avanzi ma se proprio vuoi mi montate in coppia la prossima volta. Ma attenzione tu sei il capo. Tu decidi il gioco non il “ragazzino”. Va bene risponde, va bene.

Questo racconto di è stato letto 1 2 6 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti cuckold italianistirie eroticheracconti porno con fotoraccinti gaymariti bisexracconti eeoticistorie pirnoracconti erticilaura panareieroti raccontiaddio al nubilato raccontiracconti gay giovaniporn raccontifarsi penetrare dal caneracconti milyracconti di milùraccoti pornostorie porno realiracconti.pornoracconti porno fotoracconti erotici genereracconti erotci 69erotiraccontiracconti erotici con animaliracc di milula dea del pompinoerotici racconti gratiseroticiraccontiracconto ergay porn raccontiracc 69la nipote prediletta pornoracconti erotici immaginidonna che si fa scopare da un cavalloracconti moglie troiasiti racconti pornomi chiavo mia cognataracconti porno di incestoracconti cuginastprie pornomilu eroticiraccontifetishraccontieroticostorie feticismoraccontierhot raccontiracconti molto eroticistorie porno con immaginifeticismo forumracconto sesso analei racconti eroticiracconti erotici adultiaddio al nubilato orgiaracconti safforacconto erotico transsculacciato dalla ziamia suocera è una troiastorie vere incestoracconti:eroticiracconti piccanti gratisracconti moglie zoccolaracconri eroticistorie porstorie per masturbarsiracconti erotixiho inculato mammaerorici raccontiracconti di milu dominazioneporno racconti veriracconti erotici baby sitterracconti porno incestraccontierotiraconti pornoracconti incesto mamma e figliaesperienza eroticaracconti porno gay incesto