Buon natale

Scritto da , il 2019-11-28, genere bisex

Natale passato. Io e dario ci conosciamo da almeno 20 anni. Viviamo a roma dove abbiamo deciso di aprire ormai 15 anni fa un'enoteca che gestiamo insieme. Lui é piu conoscitore di vini di me ma io ci so fare meglio con la gente. siamo due quarantenni. io con qualche chilo in più peloso molto maschile, lui molto piu in forma. Siamo entrambi sposati felicemente e lui ha un figlio. Io ho solo un gatto. Con mia moglie abbiamo sempre apprezzato i piaceri del sesso in tutte le sue sfaccettature: facciamo scambi di coppia, giochi di dominazione, pissing che io adoro, bondage e abbiamo avuto diverse esperienze bisex. La moglie di Dario invece è una frigida ipercattolica castrato per cui poco sesso è fatto male. Qualche anno fa, durante una degustazione di vini in Piemonte Dario mi vide un Po troppo preso dal telefono e alla fine gli confessano che c'era un locale da quelle parti che aveva organizzato una serata bondage per que la sera e che io e mia moglie saremmo andati per cui stavo organizzando per prenotare. Lui che viaggiava da solo mi chiese di permettergli di aggiungersi a noi. Quello che non gli avevo detto è che a essere legato e abusato sarei stato io. Mia moglie mi legò infatti a una croce di Sant'Andrea e tutti i partecipanti uomini e donne potevano succhiarmi il cazzo o divertirsi con i miei capezzoli o con i miei buchi. Dario ne rimase sconvolto ma incuriosito. Non parlammo mai di quella serata e la cosa finì li. Lo scorso natale eravamo in piena emergenza natalizia. Molti ordini di vini per i vari cenoni e regali vari. Non avevamo il tempo di respirare. Il 22 mattina Dario ha la mezza giornata libera perché deve assistere alla recita di fine anno del figlio. Verso le 9 mi arriva un messaggio di Flavia (la moglie di dario) che mi diceva che Dario stava poco bene e mi chiedeva se potevo passare da loro verso le 10 perché Dario aveva delle cose da darmi. Non capisco nulla e scocciato scrivo a Dario lamentandomi che lasciare le commesse da sole in questo periodo non era il massimo e bla bla bla. Lui risponde con un laconico " lo so ma ti prego vieni per le 10 e sii puntuale". Scocciato rinuncio a discutere. Alle 9.55 sono al cancello suono al citofono. Dario domanda se sono io e poi apre. Prendo l'ascensore, arrivo al terzo piano è sul pianerottolo trovo la porta di casa socchiusa. Spingo piano piano la porta e vengo subito colpito dal silenzio e dal buio nella casa. La sola cosa a illuminare la stanza le luci intermittenti dell'albero di Natale. Apro la porta e entro. Come i miei occhi si abituano alle luci natalizie vedo un uomo nudo piegato a 90 sul tavolo della sala da pranzo. Una bene sugli occhi e i polsi tenuti dietro la schiena da un paio di manette. Rimango un attimo stupito poi capisco la situazione e mi faccio avanti. Non parlo. Non dico nulla . Lentamente mi spoglio e mi avvicino. Sul tavolo vicino al mio amico nudo ci sono un paio di dildi, le chiavi delle manette, una piccola paletta in pelle nera e del gel anale. Con un dito sfiorò la schiena nuda di dario. Lui freme come se non aspettasse altro. Il dito attraversa ora il solco tra le chiappe. Si irrigidisce un attimo e poi lo vedo sorridere come se un muro fosse stato abbattuto. Mi fermo con il dito sul buchetto. Ci gioco. Lo premo come fosse un pulsante. Il mio cazzo è duro come una pietra. A questo punto mi in ginocchio davanti a queste chiappe vogliosa e dopo averle aperte ci infilo la lingua e comincio a leccare il buco ddl culo del mio amico. Le luci dell'albero riflettevano le nostre ombre sul muro. Dopo avergli passato il gel nel culo ben umido e avergli infilato il diodo, che nutro benissimo e rapidissimamente come se non fosse la prima volta, mi avvicinai con il cazzo dritto alla sua bocca. Cominciò un lungo pompino mentre con la mano spingeva il diodo dentro e fuori dal culo. Sudore, ormoni, gemiti, saliva. Fui preso da una furia sessuale mai provata prima. Sei mai il mio cazzo dalla sua bocca e tolsi il dildo dal culo. Mi piantati dietro di lui, gli allargai le gambe e lo inculai con tutta la forza che potevo. Mi tenevo alle manette e spingevo il mio cazzo nel suo culo. Alla fine,quando ero pronto per sborrare, lo girai gli tolsi la bena, lo inginocchiai, gli feci aprire la bocca e guardandolo nehli occhi gli scaricai tutto il mio sburro in bocca. Era soddisfattissimo. Lo si leggeva negli occhi. Nessuno di noi aveva ancora proferito parola. Riempitogli la bocca di sborra lo feci alzare e lo baciai con voluttà facendomi passare la mia sborra sulla lingua. Sapeva di cazzo e culo. Finiamo di passarci la crema calda e lo ritirai di nuovo rimettendolo a 90 gradi. Quindi gli rimisi la benda e piano piano mi rivestii e uscì di casa. Le luci dell'albero erano curate sul giallo e il rosso. Non dissi niente e me ne andai chiudendo la porta dietro di me. Il pomeriggio Dario si presentò a lavoro come tutti i giorni puntualizzato. Aveva un'aria gioviale e fece moltissime vendite decisamente sopra la sua media. Alla chiusura mi disse che Flavia voleva sapere se mi era piaciuto l'albero di Natale pensato e addobbato direttamente da lei. Non persi l'occasione per scriverle un messaggio in cui le facevo i complimenti per il dell'albero che avevo visto in casa augurandomi che finito questo periodo di fuoco avremmo avuto l'occasione di vederlo illuminato. Buon natale

Questo racconto di è stato letto 2 3 2 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti hot lesbobird2012scopata raccontistorieroticheracconti erotici di sessoracconti porciracconti porno con vecchieeroti raccontiracconti erotici baby sitterraccondi eroticistorie analeraccont eroticracconti madre figlioerotici racconriracconti rapporti analistorie feticistevisita medica eroticastorie sexsisuocera troionamarito porta moglie alla montaracconti pormoraccnti pornoeroticiracconti gaymi sono scopato mia sorellaerotici taccontiracconti donne porcheracconti erotici amatorialitorie pornofumetti incesticunnilingus raccontiraccontieroticigayhard storietorie pornourgulonracconti eropticiracconti erotici zoofiliraccpnti miluracconti dominazione femminileracconti sottomessoracconti eoriciracconti safficoracconti potnoerorici raccontiracconti eeroticiletture hardracconti erotici ricattoraccnti pornosuocera troia racconticerco cazzistorie di culiracconti di maluincesti con zieprime inculatexxx storieracconti incesto mamma e figlioracconti erotici.comstorie inculatei piedi di mia suoceraincrstiracconti veri di tradimenti coniugaliracconti taboostorie erotiche ziai piedi della profracconti incesto annunci 69racconti nonni gayracconti donne sposatestorie sesso con animaliracconti erotici supposteraccontiannunci69racconti amatoriali gratisincesti fraterniracconti erotici canerqcconti gaymarito bsxraccontj eroticistorie di e per adultiracconti travestaracconti porno amicaracconti erotici campeggioraconti sexracconyi miluracconti erotici di scambistiracconti per adulti gratisracconti gay bearracconti erotici freeanimal zoofiliaracconti pornpstorie di mogliraccontiporacconti erotucimeccanico gayerotivi raccontiracconti moglie troiaracconti eeoticiguardami cornutorac erotannunci69 racconti erotici