Monica - Parte 8

Scritto da , il 2019-11-24, genere saffico

Faceva caldo. Ero tutta sudata. L'alcol, l'eccitazione e il ballo mi avevano scaldata.
La musica era alta, sentii Silvia gridarmi "Vado a prendere da bere.... vuoi qualcosa?"
Feci cenno di no con la testa e rimasi li a ballare ad occhi chiusi, a farmi trasportare dalla musica e da tutte le sensazioni che avevo provato fino a quel momento.

Passarono venti minuti o qualcosa di più. Silvia non era ancora ritornata. Mi spostai dalla pista, un pò per riprendermi e anche per vedere dove era andata a finire.
Girai tutto il locale, il bancone del bar, il bagno, diedi un occhio a tutti i divanetti. Nulla. Non riuscivo a vederla.
Uscii. Avevo bisogno di un pò d'aria fresca e magari anche lei aveva fatto la stessa cosa.
Fuori dalla porta c'era un bel pò di gente che stava fumando. Che voglia di sigaretta che mi era venuta.
Mi avvicinai ad un gruppo di ragazzi e chiesi se potevo scroccargliene una.
Feci due tiri profondi. Pensai a voce alta "Cazzo che serata!"

Non avevo ancora trovato Silvia.
Con la sigaretta in mano iniziai a camminare.
Ero quasi dietro il locale ormai. Girato l'angolo, a pochi metri da me, vidi un ragazzo in piedi e una persona accucciata davanti a lui. Mi fermai un secondo per inquadrare meglio la situazione.
Quel ragazzo si stava godendo un bel pompino da quanto avevo capito. Continuai a guardare, la cosa mi intrigava.
Riconobbi i vestiti, la gonna. Era Silvia la ragazza che stava spompinando il tipo.
Feci qualche passo in avanti senza rendermene conto. Ora ne ero sicura. Era lei.
Sentivo lui godere, i suoi gemiti e come la incoraggiava a continuare.
Ero lì. Ferma. Incantata. Eccitata.
Finii la sigaretta con un ultimo tiro. La mano si spostò tra le mie gambe. Non potevo non iniziare a toccarmi. L'eccitazione era troppa.
I leggings iniziavano a bagnarsi ancora. Le dita premevano sulla mia fica. Sentivo la voglia salire.
Non mi bastava toccarmi da sopra i leggings. Infilai la mano dentro. Ero bagnatissima. Le dita entrarono in un attimo. Prima due, ma subito dopo tre. Stavo gocciolando. Non mi era mai successo. Ma fino a quel momento molte cose non mi erano mai successe.
Ero in piedi, dietro un locale, a guardare una mia amica che succhiava un cazzo ed io mi stavo masturbando.

Il ragazzo si accorse di me. Ero come ipnotizzata. Ci fissammo negli occhi e continuai a fare quello che stavo facendo.
Mi fece un cenno. Un cenno per avvicinarmi. E così feci. Ormai mi sentivo in balia di tutti, come se avessi totalmente perso la mia volontà.

Silvia si accorse di me solo quando fui li vicino. Interruppe il pompino e continuando a stare in ginocchio con il cazzo di lui in mano mi disse:
"Ciao Monica.. mi hai trovato finalmente.... lo vuoi assaggiare anche tu?"
"Si"

Mi inginocchiai pure io ed in un attimo mi ritrovai con il cazzo di uno sconosciuto in bocca.
La mano di Silvia era dietro la mia testa, come per aiutarmi a prenderlo tutto fino in fondo. Mi piaceva. Mi piaceva da matti.
"Sei proprio brava a fare pompini, quasi più di me... ahahaha"
Mentre succhiavo e mentre Silvia con le sue parole mi faceva sentire ancora più puttana, sentii le mani di lei sul mio corpo. Sulle mi tette, che ora dovevano essere scoperte. Sentii le sue mani sulla mia fica fradicia.

Non ero più me stessa. Non ero più la Monica di qualche settimana fa. Silvia mi aveva cambiata. Aveva fatto uscire una nuova me. La me puttana. Ed in quel momento mi stava piacendo da morire.

Mi bisbigliò all'orecchio "Fallo venire in bocca ma non ingoiare"
E così feci.
Lo spompinai fino a farlo venire. Tutto dentro la mia bocca. E subito dopo Silvia si avvicinò a me per baciarmi.
Fu un bacio incredibile, dove lo sperma di lui colava dalle nostre labbra mentre noi ci baciavamo e leccavamo come delle affamate.
Alzammo assieme il viso per incrociare lo sguardo di lui.

"Siete fantastiche ragazze.... siete proprio due gran puttane!"

Questo racconto di è stato letto 3 8 5 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


raconti eroticiracconti sconciracconti gay ragazzicornuti e guardoniracconti pompiniraccontieroticracconti hard gratisracconti eroiticiracconti erotici zio nipoteracconti erotiicracconti clisterecugina racconti eroticiraccnti pornoracconti guzzon59donne incestuosemilu dominazioneraccontiiomiluracconti erotici professoressaracconti erotici mutandineracconti porno guardonimogli puttane raccontiracconti di incesti vericrociera eroticaracconti porno neriracconti porno con animaliletture pornoliberaevaracconti miluùracconti di suocere troieracconti erotici tra amiciraccontimiluracconti gay amicolecca suoleracconti di donne infedeliracconti hard gratisracconti erotici gratuitimasturbazione femminile raccontistorie cucklodstorie di transracconti erotici inculataracconti harracconti eroticheracconta eroticitacconti eroticiracvonti pornoracconti erotici ditalinosesso gay storiestorie di figatradimenti a69raccontii eroticiracconti reali eroticiracconti.pornostoria eroticheracvonti eroticiracconti troiaracconti hard con animalistorie mistressraccontierotiracxonti eroticisega a mio figlioracconti porno annunci 69racconti di sesso al mareracconti gay palestraracconti veri di tradimenti coniugalierotici racconti 69racconti erotici zoofiliiracconti di milùracconti erotici con transfratellino ti faccio un pompinoracconti hard gayracconti porno zoo