Diario erotico di una grassottella - 5 - Tanit e il dio Toro

Scritto da , il 2019-11-12, genere etero

Capitolo 5 – Tanit e il dio Toro

...Mi solleva come una marionetta, mi lancia letteralmente sul divano e in un attimo mi è sopra.

Mi sfila dalle gambe i pochi indumenti rimasti, mi afferra le caviglie e mi spalanca le gambe fino al limite massimo, quasi mi fa male da quanto mi tende.

«Ancora non capisci» dice. «Non capisci quanto ti voglio, ti desidero… io ti idolatro, sei la mia dea, la mia Tanit» mi bacia e mi riempie la bocca con la sua lingua «…adoro i tuoi seni, due nuraghe che si stagliano fieri verso il cielo…» mi avvolge i capezzoli con le sue labbra, «adoro il tuo ventre fertile come la piana del Logudoro…» la sua lingua scivola fino al mio ombelico, mi tira a sé forzandomi ancora di più ad aprirmi a lui «la tua figa è un pozzo sacro e io, tuo sacerdote devoto, bevo alla tua fonte benedetta fino a stordirmi» affonda il suo viso tra le mie cosce e lecca, morde e succhia avidamente tutti i miei succhi, mi abbandono sotto il suo tocco e alle sue parole che mi fanno quasi perdere i sensi «Il tuo culo è come le dune di sabbia bianca di capo Comino, e il tuo sapore è quello del mar Mediterraneo» mi solleva le gambe e morde vorace le natiche, la sua lingua arriva al perineo e punta a violare il mio ano, facendomi vibrare fino allo spasimo.

Risale leccandomi avidamente fino al clitoride infiammato, infilandomi indice e medio con forza nelle carni, e io esplodo in un orgasmo con un urlo primordiale, mentre lui continua a bere tutto il mio liquido.

«Questo è quanto ti voglio» conclude, lasciandomi in preda a spasmi e tremori, completamente abbandonata.

Dolcemente mi chiude le gambe, accosta le mie braccia al corpo e mi solleva delicatamente, sussurrandomi all’orecchio «non ho ancora finito». Raggomitolata tra le sue braccia, con il viso nascosto nell’incavo del suo collo aspiro il suo odore e mi sento in estasi.

Mi porta sul letto, mi adagia e ricomincia a baciarmi. Sento premere contro il mio ventre un cazzo duro, caldo e pulsante, che mi penetra lentamente fino ad arrivarmi in fondo al cervello, si muove su di me e io non sono in grado neppure di dirgli «si… si… ancora…», mi limito ad ansimare e mugolare il mio piacere mentre lui mi tiene per le caviglie sollevandomi il bacino per agevolare i suoi affondi.

Con un solo movimento si sfila da me e mi rivolta a pancia sotto, mi attira a sé e mi penetra nuovamente da dietro, lo accolgo in me senza resistenza alcuna.

Da quella posizione non sono in grado di vederlo, ma nella mia mente la sua immagine è nitida: gli occhi di brace, le mani sui miei fianchi, i muscoli tesi imperlati di sudore, un elmo cornuto sulla testa e una cintura di pelle intrecciata a cingergli la vita. È il dio Toro che mi sta possedendo, mi benedice il ventre con la sua scarica di vita. Ho un altro orgasmo furioso, urlo sillabe senza senso.

Si sfila nuovamente, lo sento poggiarsi sul mio sfintere e fermarsi. Ho un moto di paura, ma la mia mente è troppo offuscata dal piacere per resistergli.

Lo sento armeggiare: cosa sta facendo? Apre il mio cassetto, punta sicuro al lubrificante nascosto sotto la biancheria, sento il rumore del tappo che si apre e il gel fresco che mi cade proprio sul punto di incontro tra il mio sfintere e il suo membro appoggiato. «…come sapevi… che era… lì…?» avvampo per la sorpresa. Lui ride… «la mia trudda*… non ricordi che ho la password del tuo account Amazon? So perfettamente che ti sei presa un bel vibratore… lo userai con me, ma non ora»

Mi cosparge di lubrificante, e fa lo stesso con il suo bel cazzo dando piccoli colpetti al mio culo. Si allunga sotto di me, e inizia un lento massaggio circolare con un dito intorno al mio clitoride.

«sssshh… ora respira», io ansimo di piacere e terrore… spinge dentro la cappella e si ferma, continuando a muovere le dita descrivendo cerchi di piacere.

Mi manca il respiro, lo sento dentro, mi provoca piacere misto a dolore, mi gira la testa. Lui attende, sembra all’infinito, finché lo sfintere si rilassa, «ssshh….» ripete «respira» e lentamente sprofonda in me.

Non mi sono mai sentita così piena, siamo fermi, immobili, eccetto per le pulsazioni del suo cazzo durissimo dentro di me.

«Sei… tutta… mia…» rantola, iniziando a muoversi con una lentezza quasi esasperante avanti e indietro.

Come prima, mi afferra la mano, porta le mia dita indice e medio dentro la sua bocca e il suo calore che mi avvolge le due dita, la morbidezza della sua lingua, mi provocano un piacere ancora più forte.

«Toccati per me» ordina, e io ubbidisco. Le sue spinte sono lunghe e decise, e appena mi tocco esplodo nell’orgasmo più intenso che abbia mai provato, urlando «…sto… venendo…aahhh!»

«Brava, godi per bene, che ora tocca a me…» e con un ultimo affondo esplode in un orgasmo schizzandomi il suo seme in fondo alle viscere, poi lentamente si sfila e ci accasciamo, abbracciati, sul letto.

«…però», mi sussurra all’orecchio sfiorandomi il braccio con un dito «la palestra ti fa proprio bene, sei molto più snodata: ora posso chiavarti in mille nuove posizioni»
«Cretino…» ridacchio… mi risponde baciandomi la collottola «si, lo so, ti amo anch’io».

Questo racconto di è stato letto 2 1 0 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


storie erotiche per donneraconti sessomarito cornuto contentocuckold storie vereraccontieroticidiguzzon59racconti piediniraacconti eroticiraccoti eroticistorie di sesso realieroticiracfidanzate esibizionisteracconti peggingracconti erotici nonnascambio coppie racconticornuto felicebondage storieracc 69racconti porno animaliho inculato mia madreracconti eroticiracconto massaggio eroticoracconti prima segaracconti eroticissimiracconti erotici guzzonxxx raccontiracconti erotici con il canestorie erotiche cuckoldraccpnti pornoracconti sesso al cinemaerotici pornoracconti efoticicuckold feliceracc erosstorie di feticismoracconti eoriciracconti ertici 69i racconti eroticiracconti erotici fistingracconti chiavateracconti casalingheracconti erotici on linestorierotichevideo storie eroticheracconti erotici gitablog marito cornutoracconto di milustorie di donne inculateracconti erotici i generistorie eccitantiracconti sex gratisincesto nonno nipoteraccontierracconti erotici fotosesso safficoracconti erotici di sessozia eroticaerositalia raccontiracconti potnoraconti pornoracconti veri di tradimenti coniugaliracconti hard gratisstorie di escorti generi di racconti inceatotradimento raccontopadrona raccontiracconti porno di donne matureracconti zozziracconti erotici erotici raccontile seghe di mia ziafamiglie incestuosestorie vere piccantiracconti gay 69storie ornostorie pronoracconti erotici gay giovanistoriw pornostorie di milfracconti orsi italianidonna si scopa un cavalloracconti incesti amatorialistorie dincestoi generi di racconti eroticiletture pornograficheporno molto eccitantitradimenti racconti eroticiracconti guardoniracconti sesso animaliracconti prime esperienze sessuali