Io e Max (seconda parte)

Scritto da , il 2019-10-20, genere gay

Cominciammo a scriverci ogni giorno, dal semplice "buongiorno" a qualcosa di più spinto. Ci facemmo anche una doccia "insieme", in videochiamata. Lo volevo, senza dubbio. L'occasione si presentó il venerdì successivo, quando lui non andò a lavoro. Mi chiese di fare altrettanto ma dissi che non potevo. Così, iniziò a "bombardarmi" di sue foto, ogni 5 minuti, nelle posizioni più disparate, con messaggi invitanti... Alle 10, trovai una scusa e uscì da lavoro. Ero completamente eccitato, avevo gli slip bagnati alla sola idea di stare con lui. Alle 11 ero al cancello. Il tempo di chiudere la porta di casa, lo misi contro il muro e iniziai a baciarlo.
"non mi aspettavo questo slancio! Almeno accomodati", disse ridendo e aggiungendo "fai come se fossi a casa tua". Non me lo feci dire 2 volte e mi spogliai, completamente. Lui era sul divano, a gambe aperte. Gli tolsi i pantaloni e mi inginocchiai: cominciai a leccarglielo, sapeva di sborra, si era segato, avevo visto la foto, lo affondai in bocca. Più pompavo e più godeva. Smisi prima di farlo venire e mi misi in piedi. Toccò a lui darmi piacere. "Fammi vedere se quello che scrivevi prima, lo metti sul serio in pratica" gli dissi mentre gli appoggiai la punta sulla bocca che non tardò ad aprire. Fu fantastico, sembrava non avesse fatto altro nella vita. Succhiava, poi leccava scendendo e risalendo, dalla cappella alle palle. E poi me ne succhió una, poi l'altra e ritornò a lavorare la cappella, giusto in tempo per venire, dritto in bocca. Purtroppo, non me ne accorsi che lui era già venuto mentre mi succhiava. Si rialzò e ci baciammo. Le lingue che si facevano spazio nella bocca dell'altro, mentre i cazzi, ritornavano duri mentre "duellavano" tra loro. Eravamo sudati, talmente eravamo su di giri. Andammo a farci una doccia. L'acqua amplificava ancora di più le voglie, quando mi sussurrò all'orecchio "scopami, voglio essere tuo" prendendomi la mano e portandomela sul suo culo. Infilai un dito. Mi prese il cazzo e mi disse "voglio questo". Uscimmo dalla doccia, accappatoio e andammo in camera. Aveva tutto pronto: preservativi e lubrificanti. Si tolse l'accappatoio e si mise a 90 sulla scrivania. "voglio essere preso qui. Voglio sentirti entrare completamente in me, senza esitazioni!". Il suo culo era invitante, peloso come piaceva a me. La mia bocca ne fu attratta e cominciai a leccargli tra le chiappe che dilatai per entrarci bene con la lingua. Max godeva e io ero sempre più in tiro. Mi infilai un preservativo, lo lubrificai ma soprattutto passai a lubrificargli il culo. Iniziai a fargli passare il cazzo su e giù tra le chiappe fino a quando mi fermai sul buco. Era lì, che mi invitava all'entrata! Cominciai a farlo entrare un po', piano, con dolcezza. Il tutto mentre Max continuava a porgere il sedere verso me. Ci venivamo incontro a vicenda e io entravo sempre più. Lui cominciò a resistere un po', gli dissi di rilassarsi e che sarei uscito ma lui mi chiese di non uscire ma anzi, di continuare. Si lasciò andare ed entrai. Soffocó un urlo mentre il suo cazzo sborró copiosamente sulla scrivania. Ma la cosa stupenda fu che venimmo insieme: era come se la mia sborra fosse entrata dal suo culo per uscirgli dal cazzo! Fermammo ogni movimento, lui si piegò del tutto sulla scrivania. Portò le sue mani sul mio culo, stringendomi per non farmi uscire. Cominciai ad accarezzargli la schiena, stile grattini, per farlo rilassare un po'. Mi lasciò libero di uscire. Mi tolsi lentamente da lui e mi disse che aveva bisogno di andare in bagno (... ci sta, nulla di strano...). Mi stesi sul letto. Qualche minuto e sentì l'acqua nel bidet. Quando tornó in camera era tutto rosso in viso, era emozionato ma anche preoccupato. Fu ancora più bello da vedere: un tipo così forte e sicuro di sé, che sembrava un ragazzino che ne aveva combinata una. Lo abbracciai e mi chiese di guardarlo dietro: sicuramente, rispetto a prima, era più aperto! Lo tranquillizzai dicendogli che era normale. Ci baciammo. Lo lasciai per andare in bagno...
(.... Continua....)

Questo racconto di è stato letto 7 0 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti erotici con la suoceraraccontifetishsesso tra fratelli italianidonna inculata da un cavallomilf racconti eroticiracconti icestoi generi racconti eroticiracconti erotici piccolaracconti sex pornoeroticiracconyila prima volta con mia cuginaracconti di tradimenti verierotivi raccontistorielle eroticheracconti incesto veriracconti erotici reali gaymonella sculacciatazoofilia estremaracconti incestiracconto erotico mammaerotici racracconti erotici adultistrorie pornocornuti e guardoniraconti eroticistorie e racconti eroticiracconti erotici con animaliracconti erotici on lineracconti coppie cuckoldstorie erotiche tradimentiracconti erotici cuginettaracconti priveracconti lesbiracconto porno gratisravconti pornoracconti erotici brevifaccio l'amore con mio figliostorie di guardoniracconti gay prime esperienzedottoressa vogliosaraccinti pornoracconti reali di incestitravestiti raccontiracconti di sculacciateracconti veri sessoracconti erotici gitastorie pornoracconticuckracconti erotici lo zioracconti fistingi racconti di luluracconti porno masturbazionegli ho dato il culoracconti di cazzipaola travracconti e storie eroticheracconti porno anzianiinculami papàletture hotracconti pornograficistorieroticheraccondi eroticiraxconti eroticiracconti eroti isito racconti eroticiprima volta nel culo raccontiracconti erotici sesso analeracconti erotici famosii segreti della ziami sono scopato mia sorellaracconti sessoracconti sexy gratisracconti moglie ninfomaneeroticoraccontiracconti erotici corna1001 racconti eroticistorie sesso gaylesbiche storiesuocera troiaracconti porno inculatestorie di slavesuocere raccontiracconti hard incestracconti femdomracconti porno trio