Resort 8 - Luana

Scritto da , il 2019-10-10, genere etero

RESORT 8-LUANA

“Secondo te, quanto sperma posso ingoiare prima di stare male” Pamela Gold si gira verso di me, la sua voce pigolante da bambina vanesia. Ha i capelli rossi e lunghi e un viso ovale perfetto, occhi verdi, nasino all’insù. Indossa un reggiseno con la frangetta che copre appena i capezzoli e un tanga che è un filo, che copre solo la sua vagina
“Non sono la persona più indicata per dirlo” rispondo. Io, seduto sulla sdraio al primo piano della Magda MAnor, davanti alla vetrata che da sulla piscina, che indosso solo dei pantaloncini da bagno. La piscina della tenuta è gremita di belle ragazze nude che prendono il sole, nuotano in piscina e, si lasciano andare a sollazzi senza vergogna. Qui funziona così. Gli iscritti possono girare liberamente nudi senza che nessuno dica loro qualcosa. Le regola della tenuta sono queste. Chi vuole può girare anche in topless, o in bikini ma, si è liberi di mostrare il proprio corpo, conversare, fare amicizia e anche accoppiarsi. Non è una rarità, girando per i corridoi del resort, o a bordo piscina, o nel salone che sovrasta la piscina, vedere clienti che s’intrattengono con masturbazioni, pompini, scopate e simili.
Pamela è una delle nostre clienti più affezionate. Reginetta delle passerelle, protagonista di alcuni gossip dell’alta società, testimonial di un paio di case per intimo. HA venticinque anni e un corpo scopabile in ogni direzione, ma un cervello che può essere inserito benissimo all’interno di un criceto.
Una volta è saltata su chiedendo “MA secondo te, i vegani li fanno i pompini?”
E, dal momento che ne aveva appena finito uno con il sottoscritto, la domanda mi risultò un po'’ destabilizzante. Avevo alzato lo sguardo e avevo guardato il suo volto da ragazzina ingenua, con lo sperma fermo sulle sue labbra “Come ti vengono ste’ cose?”
“Beh, sai, perché il pene è fatto di carne e nervi e.. loro dicono che non mettono in bocca carne e prodotti che derivano da animali” La cosa bella è che lei è convinta di quello che dice. Se dopo un pompino, uno di quelli spettacolari a regola d’arte, ti viene riferita una domanda del genere.. Beh, primo,il tuo cervello subisce una sorta di riavvio con una mancanza di dati. Poi, la tensione comincia a smollare e si finisce come un palloncino sgonfio. E poi ti fai la domanda =MA quando hanno distribuito l’intelligenza, tu eri fuori a fumare? =
“Fammi un favore Pam. Queste domande fattele in un momento in cui non ti stai spompinando qualcuno” avevo replicato allora. E ora questo “Beh, studi scientifici hanno dimostrato che lo sperma è ricco di proteine e favorisce la diminuzione dello stress”
“Wow davvero?”
“Documentato. Cerca su Internet”
Ed eccola che salta dalla sedie con un gridolino, le tette che rimbalzano come palline “Vado a collegarmi sul tablet!” e corre via
“Credo che è da un po'’ che quella ragazza, non faccia prendere aria al suo cervello” commenta Luana Bordigani sedendosi accanto a me
Luana ha 50 anni. Fisico asciutto, non un filo di grasso o cedimento strutturale. Ha un corpo che farebbe invidia ad un’istruttrice di pilates. HA capelli biondo bruni, tagliati corti, alla maniera di Doris Day dei tempi d’oro, occhi marroni e un viso con qualche ruga ma che non disturbano l’insieme. Ha un bel culo e un bel paio di tette ancora sode, per nulla cascanti e un corpo lucido e abbronzato. In quel momento indossa un costume che, dalle spalle, scende con una striscia di tessuto arancione sopra i capezzoli e finisce agli slip che coprono appena la sua zona vaginale. Dietro, il culo è stretto nel tessuto elasticizzato e delinea meglio il fatto che lei, può competere anche con le più giovani.
Di cinquantenni in splendida forma ce ne sono due al resort. Una è Luana, che ho avuto il piacere di amare in più di un’occasione. L’altra è Magda, colei che possiede il 40% del resort. L’altro 40 è mio e il rimanente 20 è di Michelle, meravigliosa 30enne ninfomane, con la quale m’intrattengo spesso e volentieri.
“Dunque, quale dubbio esistenziale preoccupa Pam?” chiede Luana sistemandosi meglio sul lettino
“Mi ha chiesto quanto sperma può ingoiare prima di stare male” rispondo
“E tu che le hai risposto?”
“Che è stato comprovato da autorevoli studiosi che, lo sperma, fa bene alla salute e riduce gli stati di stress”
“Lo sentito anche io. Pare che idrati anche la pelle”
“Sul serio?”
“Beh, non è una scienza certa ma, ti assicuro, su di me funziona alla grande” sorride
Pelle liscia e perfetta “E, a tal proposito” si mette su un fianco, in posa provocatoria “Non mi dispiacerebbe un trattamento speciale dopo”
“Luana, lo sai che puoi usufruire del mio sperma in tutte le maniere che vuoi” allungo una mano verso di lei, un gesto tenero di una carezza.
Lei arrossisce come un’adolescente e me la blocca baciandola “Sai cosa mi piace di te, maschio?”
“Cosa?”
“Sei uno che sa adattarsi ad ogni occasione. Ami ragazze, adulte e quasi mature, con lo stesso impeto passionale che ti detta il tuo cervello. Non ragioni di cazzo. Sai essere impetuoso, ma anche romantico, sei brutale, ma anche gentile. Sei un amante perfetto che tutti vogliono e ti condividono con le altre”
“E ho un cazzo per tutte le occasioni” sorrido
“Cosa senti ora?”
“Ora sento il bisogno di infilarmi in qualcosa di caldo” mi metto a sedere sul lettino. Lei fa altrettanto. Mi sorride e con le mani si accarezza le gambe e le fa risalire lungo il suo corpo perfetto, fino alle tette, strizzandole. Allungo le mani verso le spalline del costume e gliele faccio scivolare lungo le braccia, rivelando i suoi seni ancora morbidi e succosi. Non mi fermo e le faccio scivolare il resto del costume lungo le gambe, lasciandola nuda davanti a me. La guardo come un innamorato, incomincio a baciarla e assecondo le sue carezze sul mio torace e sul culo.
Ho voglia di sbatterla sul lettino ma mi trattengo. La bacio e l’accarezzo, le mani sfiorano la sua pelle morbida e penso che, annegare tra le sue gambe è una meraviglia che bisogna provare più volte. Baci intensi, le lingue che si muovono; le mie mani che strizzano le tette e i capezzoli, che massaggiano i fianchi, afferrano e stringono il suo culo. E poi giù, le dita che entrano tra le grandi labbra. Quanti cazzi hai visto nella tua vita Luana?
Lei tocca, accarezza, preme contro di me. Io resisto e non slaccio i pantaloncini, nonostante la voglia di penetrarla è alta. Mi sdraio sul lettino ancora, la trascino con me, lei si sdraia sopra di me, le nostre bocche sono ventose insaziabili. Lei preme il bacino sul mio pacco prominente “Dio, ti prego Mauri, tiralo fuori e scopami”
“Più forte è l’attesa, più grande è il desiderio” rido stringendole di più il culo
“Non è il momento per le fottute frasi da biscottini della fortuna. Voglio sentirti dentro di me”
“Serviti” rido. E lei che, frenetica, quasi me li strappa via, esponendo il cazzo turgido, già con la testa di fuori. E lei che urla di gioia e s’impala su di me. Il piacere, il dolore dell’attesa, lei che prende a muoversi, ad ondeggiare. Sono fianchi di un’indomita cavalla, sono le onde di una mare in tempesta, sono il nulla e il tutto. E poi l’esplosione, lo sperma che la invade. Lei urla, come un mannaro ulula alla luna. I presenti si saranno girati tutti a guardarci. Probabilmente ci avran sentiti anche fuori.
Lei crolla su di me, ansante, soddisfatta. Mi bacia ancora “Fortuna che non soffro di cuore, Mauri”
“Ho sprecato lo sperma che ti serviva” ansimo anche io
“Beh, abbiamo un intero week end da sfruttare” ci baciamo ancora. Resta lì, sopra di me, gocciolandomi addosso. Siamo felici

Pam sceglie quel momento per ritornare. E’ raggiante e saltella felice “Avevi ragione! Lo sperma riduce lo stress! Vado a chiamare Vince, Choco, Kim, Bob,Erik, Marco..” e si allontana pigolante
“Oh, per la miseria” scuoto la testa “Con tutto lo sperma che si ingoierà, annegherà quel poco di cervello che le è rimasto”

Questo racconto di è stato letto 8 3 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


letteratura pornoracconti generiscopata raccontiporno mogli al cinemaeriticiraccontia69 racconti eroticiracconti gay cuginostorie hard gratisracconti di scambistifetish raccontiracconti di donne in calorestorie eroticheracconti milfstorie a luci rosseracconti eoriticstorie di travracconti erotici gay gratisracconto erotico scuolaracconti erotici per adultiincesti nonna e nipoteracconti dominazione lesbostrapon raccontiincesti con zieracconti porno transracconti sex gratisdonna scopa col canestorie pompiniracconti di mogli troieporno incesti raccontila zia eroticaincesto con la nonnaracconti casalinghiracconti feticismoracconti etoticipiedi racconti eroticichiavare la cognataracconti incesto eroticistorie erotivheracc di miluracconti picantiracconti porno freeeroticaraccontiracconti prima volta sessostorir pornoracconti porno nipoteracconti di incestorscconti pornorqcconti pornoerotici raracconti spintiracconi eroticigeniv raccontisborrata cavallostorie gayguardami cornutoi racconti di minuracconti erotici negroinculando mia sorellawww raccontimilu comracconti sex pornoracconti investipompinara raccontiracconto segawww.racconti eroticiracconti di sborrateracconti transincesto racconti eroticiracconti erotici annunci 69racconti prima volta bisexracconti eoriticracc coppieracconti potnoi racconti di milùmamma troia raccontistorie di segheeriticiraccontiraccontigayracconti io milustorie di adultistorie pornixxx storieracconti di sesso in trenoracconti porno trenoracconti luci rossei racconti d milumariti cornuti e umiliatiracconti trio bisexracconti erotickraccontieroticstorie eroticwww.eroticiracconti.it