Storia di W 2

Scritto da , il 2019-10-08, genere prime esperienze

W si racconta
Al telefono sembrava restia a rivederci, poi accettò che la passassi a prendere il giorno dopo.
Pensavo fosse il caso di essere diretti e le proposi di andare nella soffitta studio nella quale dipingevo. Non fece obiezioni e arrivati si mise a guardare con attenzione quadri e foto alle pareti.
Era stupenda. Non avevo notato di sera quanto fosse abbronzata e il golfino rosa scopriva un delizioso ombelico. Con un sorrisetto ironico si sedette sul divano basso, multiuso, e cominciò.
“Visto che mi volevi sposare dopo due ore dal primo incontro e da un approccio inusuale, è bene che tu sappia chi sono e come la penso prima di cominciare sul piede sbagliato. Sono figlia di separati, con una madre moderna e piena di corteggiatori ci siamo trasferite al nord per allontanarci dai pettegolezzi e iscrivermi in un buon collegio. Quando tornavo in Calabria in estate, per la compagnia di ragazzi del Circolo Nautico ero la esotica cittadina con cui comportarsi in modo diverso dalle tradizioni locali che non avevano molto da invidiare rispetto ai paesi arabi nostri antichi cugini. Quindi erano normali le strusciate ballando, gli inviti in barca con qualche palpatina e con quelli che mi piacevano i primo baci rubati dietro i cespugli del Circolo con la musica dei lenti in sottofondo. Massimiliano divenne un po’ alla volta il mio ragazzo fisso, più per tenere a bada gli altri che per una vera passione. Era figlio del principe ‘D e quindi un buon partito che anche mamma vedeva di buon occhio. Con lui il petting scivolò poco a poco sull’audace per l’epoca. Mi diventavano duri i capezzoli quando me li carezzava sopra la camicetta e sentivo che qualcosa si bagnava fra le mie gambe quando saliva con la mano fino alle mutandine. Qualche volta cenavamo con i genitori e suo padre era molto gentile e non mancava di farmi complimenti maliziosi. E poi scoppiò nella notte un violento incendio nelle loro terre e in fretta e furia salii in auto con padre e figlio per andare a vedere cosa si poteva salvare. Ero dispiaciuta per loro e mi sembrò naturale accompagnarli. Lo spettacolo era davvero impressionante nella notte rovente la paglia volava e il fumo era insieme inebriante e tossico. Mi girava la testa, Massimiliano era corso via con i mezzadri, suo padre mi guidò verso la villa per farmi bere dell’acqua. Disse che un cognac mi avrebbe fatto bene. Non voglio cercare scuse, ma certo non ero completamente in me quando cominciò a spogliarmi e poi a dirmi quanto ero bella e sprecata con suo figlio. Ero nuda contro un muro del salone con il portone aperto sulle fiamme sempre più alte e di colpo c’era qualcosa che premeva sul mio sesso e che di schianto entrò dentro di me. Nei racconti il dolore si trasforma in piacere. Per me si sovrappose all’imbarazzo e allo sconcerto. Quello stronzo ridacchiava e come unica gentilezza mi indicò il bagno. Avrei voluto perdermi fra le fiamme, ma il peggio doveva ancora venire. Quando Massimiliano finalmente tornò capì dalla mia faccia sconvolta che qualcosa era successo e rimase di sasso quando suo padre soddisfatto gli raccontò dove e come mi aveva sverginato. Mi fecero riaccompagnare da un guardiacaccia che da vero signore non commentò le mie lagrime per tutto il tragitto. Mia madre decise che sarei partita subito per Oxford.
Adesso sai parecchio. Mi vuoi ancora sposare?”
(continua se volete)

Questo racconto di è stato letto 8 7 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti erotici scuola mediaracconti erotici sottomissionestorie hot gratismonella sculacciatagigantesse storiesega da mia cuginanuovi racconti pornomamme eroticheracconti erotci 69bdsm raccontiracconti erotici in saunaeroticaraccontiwww racconti pornoracconti incesto madre figliomaritobisexracconti sesso suocerarscconti eroticiho tradito mio marito all'addio al nubilatoracconto incestoxnxx nipoteracconti wroticiracconto segaraccont eroticforum al femminile racconti eroticimaritoguardonesensualissima passionesesso con mio cognatoracconti porno in trenoscambio coppiaraconti69eroriciraccontiracconti di sesso in vacanzaporno storieracconti sexy gratisracconti sex gratisracconti perettaguzzon 59i generi di racconti eroticiracconti erotici di zoofiliaeroticiraccontistorie porno eroticheracconti veri di incestiracconti erotici cuginaincesto 69eroticiracconti gratisraccontizoofiliastorie zozzeerotici racontiracconti hot veriinculata raccontiracconti eroyicicoppie raccontiracconto erotico pompinoracconti porno trioracconti gachiavo mia madrecerca racconti eroticimamme racconti eroticiracconti porno estremoracconti erotici teensex done con animaliracconti la prima volta nel culoracconti sottomissioneracconti erotici bendataracconti sesso gayconfessioni incestuoseragazze che scopano in discotecaracconti erotuciracconti sui pieditracconti eroticiraccon ti eroticiracvonti pornoracconti erotici milustorie eccitantiracconti fratelli gaysborra a go goracconto erotico moglieracconti sexai piedi della profracconti erotici milùracconti ereoticiracconti sesso con animalirracconti eroticibdsm storieracconti efoticistori erotiche