Sensazione indimenticabile

Scritto da , il 2019-10-07, genere tradimenti

L'incrocio di sguardi e i continui sorrisi erano cominciati nel momento esatto in cui la mia ragazza, ora mia moglie, mi aveva presentato sua sorella. Ne era nata subito un'intesa intensa che mia moglie ha sempre visto come una amicizia meravigliosa. Io, fin dal primo sguardo, mi ero innamorato perso.

L'amicizia c'era e anche l'intesa. Eravamo un trio inseparabile soprattutto da quando mia cognata si trasferì nella nostra stessa città. Da allora non c'era festa o cena fuori che non ci vedeva tutti uniti.

Gli anni passavano e il mio innamoramento, invece di affievolirsi come un tormentato amore estivo, peggiorava sempre di più. Inoltre veniva alimentato da quello scambio di sguardi, ammiccamenti e sorrisi che non si erano mai interrotti. Spesso quando eravamo soli, le leggevo in viso la voglia di avvicinarsi e baciarmi. Io le prendevo la mano e la accarezzavo. Ma le leggevo negli occhi la tristezza di non poter andare oltre pensando alla sorella, ormai mia moglie, a cui entrambi volevamo bene e che non volevamo fare soffrire.

Ovviamente il sogno di una cosa a tre con le due sorelle era il mio materiale per solitari preferito. Lo proposi scherzosamente a mia moglie un paio di volte quando la vedevo eccitata per altre fantasie sessuali che ogni tanto facevamo avverare. Anche se la fantasia di scoparmi mia cognata era il mio chiodo fisso, non potevo certo insistere e la mettevo sul ridere. Mia moglie ci scherzava ma era fermissima nel non volerne sapere. Io mi tenevo il mio segreto e mi andavo a chiudere in bagno ogni volta che riuscivo ad accarezzare segretamente mia cognata. Questi accarezzamenti non avvenivano spesso, ma quando le toccavo di sfuggita il culo mentre passeggiavamo insieme o quando la mia mano le sfiorava lentamente il seno sporgendomi innocentemente a prendere qualcosa, erano momenti d'estasi che mi procuravano sensazioni e soprattutto orgasmi intensissimi.

Non ero egoista in questa mia passione. Mia moglie era contentissima della nostra vita sessuale. Ero sempre arrapatissimo. Il sesso non era estremo ma la prendevo sempre con forza. Finivamo sempre con una pecorina e la sfondavo tenendole i capelli come briglie. Mi sentivo un imperatore che si scopava una schiava. Lei veniva più volte, spesso gridando senza ritegno. Poi quando la mia foga si placava e ci abbracciavamo, lei mi diceva che mi amava tantissimo e a me tornava subito duro sognando sua sorella.

Una volta capitò che andammo in campeggio insieme. Avevamo una tenda unica, grande e con due piccoli spazi separati per la notte. Io avrei voluto dormire tra le due pregustando già di esplorare parti mai raggiunte. Ma mia moglie voleva un po' di intimità. La notte me la scopai con più foga del solito. Volevo che mia cognata ci sentisse e partecipasse magari toccandosi eccitata dai gemiti della sorella.

Non stavo scopando mia moglie: non c'era molta luce e nella mia testa immaginavo chiaramente mia cognata godere sotto i miei potenti colpi. Vedevo le sue tette rotonde e perfette sobbalzare al ritmo del sesso. Sentivo le sue mani stringermi i fianchi e guidarmi sempre più in profondità. Non c'era mia moglie sotto di me ma mia cognata che urlava e mi diceva di scoparla come una troia.

Dopo il mio secondo orgasmo finalmente tornai alla realtà. Subito pensai a mia cognata che, assieme ai pochi altri campeggiatori, ci aveva chiaramente sentiti. Me la immaginavo anche lei sfinita dopo chissà quanti orgasmi solitari.

La mattina dopo mia cognata mi guardava con un sorriso strano, quasi triste. Un po' la capivo: certamente voleva anche lei provare il mio sesso di prima mano. La dovevo accontentare anche per non rischiare di morire anch'io di tristezza. Il nostro amore doveva trovare uno sbocco concreto e non essere fatto solo di sguardi nascosti.

Mi decisi ad agire quel pomeriggio quando mia moglie riposava in tenda. Avrei dovuto essere meno focoso per non svegliarla ma dopo la prima volta ce ne sarebbero state certamente molte altre, più private.

Uscì dalla tenda e trovai mia cognata seduta di spalle su una panca che guardava verso un laghetto. Mi avvicinai piano ma lei mi senti e si giro verso di me lentamente. Il suo sguardo era ancora triste così le sorrisi. Presto saremmo stati liberi. Con prudenza e di nascosto, ma liberi.

Le misi una mano sulla spalla e lei si alzò. Eravamo vicinissimi. Il mio cazzo sovreccitato le sfiorava il pancino nudo. Le accarezzai un braccio. Le strinsi una mano e finalmente la baciai.

In tutta la mia vita non avevo mai provato nulla di simile e non sono ancora riuscito a trovare parole adatte a descrivere quel momento.

Sentì un fuoco salirmi dal basso ventre e bruciarmi dentro fino alla gola. Il mondo svanì e vidi solo un bagliore allucinante e lampi come se mille stelle esplodessero rosse blu bianche davanti ai miei occhi. Tutto a un tratto il mio respiro si bloccò come anche tutto l'universo attorno a me. Boccheggiavo. Mi mancava il fiato. Quella ginocchiata sui coglioni non la dimenticherò mai.

Questo racconto di è stato letto 2 7 9 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


xnxx fratello e sorellaerotoci raccontiho scopato la suoceraracconti porno spintirracconti eroticistorie eroticheracconto erotracconti erotici i generiracconti gay trenofilm porno storieblog marito cornutostorie pirnoraccontipomogli troie e mariti cornutiracconti wroticiracconti erotici di sesso analeracconto porno gratismogli raccontischiava raccontiracconti erotici animalstorie di chiavateracconti di moglie troiaracconti erotici lavororacconti amatoriali per adulti in famigliaeroticiracconti.iterotici 69racconti sesso in famigliainculata raccontiracconti porno erotici gratisgeniv racconti eroticipissing italia forumracconti eroticviracconti di troieracconti sesso gratisraccontiporstrorie pornoracconti erotici di ragazzeracconti erotici gangbangmoglie sodomizza maritoraccontieroticoracconti di sesso con animaliracconti di mogli che tradisconoracconti erotici porcastorie erotiche cuckolderotoci raccontiracconti ninfomaneerotoci raccontiracconti erotici il vecchioracconti pirnole tette di mia cuginaracconti club privègay racconti eroticistorie erotichfarfallina racconti eroticiporn raccontiracconti adultistorie sesso incestoraccontieroticiincestoracconti feticistiracco.ti eroticiraccontii eroticierotica raccontieroticiraccontiracconti icestostorie pornpho sverginato mia figliami sono scopato mia mammaracconti erotici ricattiracconti erotici xxxstoriw pornostorie scabroseracconti in saunainculata dal caneerotici racconttettona in topless