Il mio Padrone 1

Scritto da , il 2019-08-24, genere dominazione

Una sera d'estate...fa sempre troppo caldo…,non lo sopporto più.
Sono nuda, passeggio per casa, in attesa, non so neppure io di cosa….
Lo vedo entrare, venirmi davanti senza dire una parola, prendermi il viso fra le mani , spingermi contro il tavolo, infilarmi la lingua in bocca ed una mano fra le cosce, lo sa, sono già bagnata, sono già sua.
Mi gira, mi piega in avanti, sono docile e flessibile, lo lascio fare, mi allarga le gambe e le fissa una per parte alle gambe del tavolo con delle fascette da elettricista, mi fanno male, sono strette….
Mi ferma le braccia aperte dall'altra parte del tavolo...e sono li ferma, aperta, pronta…, ma Lui non fa nulla, non dice nulla, sento che mi guarda, fermo.
Prende una sedia e si mette proprio dietro di me , accarezza il mio interno coscia, liscio, umido di sudore e di me, col pollice mi sfiora la figa, temporeggia un po li davanti al buco...lo sente che sto pulsando e sorride...e tac, lo ficca dentro tutto...mi massaggia da dentro col pollice e il clitoride con l'indice…,mi muovo, mi piace e lo sa quindi si ferma, si masturba, lentamente...lo vorrei dentro e lo sa….
Si alza, gira attorno al tavolo e me lo trovo davanti…, mi solleva la testa tirando per i capelli e mi infila il cazzo in bocca.
E' scomodo cosi, sono legata al tavolo e la mobilità della mia testa è molto limitata, ma faccio del mio meglio...lecco e succhio...è salato, le spinte arrivano fino in gola, a volte anche troppo e mi vengono degli sforzi…
"brava piccola, cosi ti voglio, docile e collaborativa, e adesso fammi fare bella figura"
non capisco, bella figura? per cosa? per chi?
"ok ragazzi, è pronta ed è tutta vostra, sapete le regole, non segnatela, non si sborra dentro e appena dico basta, tutti fermi ok?"
non capisco, non ho sentito entrare nessuno, e poi mi accorgo che non ho neppure sentito chiudere la porta quando è arrivato.
Il mio sguardo atterrito lo fulmina, ma non riesco a dire una parola, si avvicina al mio orecchio "devi farmi contento, tu vuoi farmi contento vero?" sto per rispondere ma mi mette un dito sulla bocca "non dire una parola, di solo si con la testa"....ubriaca di emozioni fra paura e rabbia furiosa non riesco a fare altro che obbedire quindi muovo la testa per dire no "come no? non vuoi farmi felice?" si, si lo voglio, muovo la testa e dico si "ecco brava la mia piccola troia, allora io sono felice di vederti cosi, usata da chi dico io, e non dovrai dire una parola per tutto il tempo, non dovranno sentire la tua voce, intesi?" accenno un altro si.
"ok ragazzi, che la festa abbia inizio, ma prima venite a presentarvi alla signora" e lo vedo che si siede davanti a me, sulla sua poltrona , comodo e divertito.
Sono 3, mi sfilano davanti, ma dove cavolo li ha trovati, non li conosco, non sono i suoi amici…..lo guardo preoccupata...mi guarda e mi dice "io sono qui" come se la cosa potesse tranquillizzarmi.
Un uomo che avrà avuto una cinquantina d'anni, sudaticcio con una pancia enorme e decisamente eccitato;
un ragazzo giovane belloccio ma sembrava fatto e nervoso come un tossico in astinenza;
un uomo sui 70 anni asciutto e rugoso, con una faccia da vecchio maiale che guarda le bambine.
Inizio a sentire che mi accarezzano, mi toccano, praticamente non li vedo, solo il vecchio mi resta davanti mi sfiora il viso, è viscido, mi fa schifo, io pianto gli occhi furiosi in faccia allo stronzo che seduto in poltrona se la gode a guardare….."su ragazzi, non fate i timidi, avete pagato per questo"
Le mani si fanno più sicure ed il vecchio infila una mano fra il tavolo ed il seno
chiudo gli occhi per lo schifo " fermi tutti!!" le mani si fermano e si allontanano da me, mi sento tirare per i capelli "apri gli occhi stronza, apri gli occhi e guardami, altrimenti me ne vado e ti lascio qui legata con loro"
Apro gli occhi, si risiede, " ok, a voi , buon divertimento"
avevo mani dappertutto, pian piano iniziavo a riconoscere le mani grasse dell'uomo con la pancia che frugavano bel mio culo, le mani sottili e nervose del ragazzo che mi toccavano la schiena….
E poi il vecchio che sempre davanti a me si masturbava davanti alla mia faccia…, "apri la bocca troia, il suo cazzo stranamente grosso per l'età mi si infila in bocca e comincia a fottermela, io faccio fatica a muovermi ma ci pensa lui a muoversi " che brava bambina che sei, la mia piccola bambina" io continuo a guardare Lui negli occhi..e lui mi guarda…, sempre...da dietro il ragazzo inizia a passarmi il cazzo fra le cosce, e poi lo infila dentro, presa, in bocca e nella figa, ferma , impotente...e inizio a bagnarmi, non lo so neppure perché, l'uomo grasso gira attorno al tavolo e prende il posto del vecchio che si sposta dietro di me e lo sento dire "che bella la mia bambina, adesso ti faccio sentire una bella cosa...ma tu non dirlo a nessuno…." sposta i ragazzo che un pochino protesta ma poi cede e si allontana, mi appoggia il cazzo nel culo, io stringo, ma mi arriva una sculacciata cosi forte che mi esce un urlo…, e poi una seconda…,mi sta picchiando…, e Lui è sempre li seduto sulla sua poltrona che mi guarda...mi arrendo e mi rilasso…, e quel vecchio schifoso mi entra nel culo…," ecco brava la mia piccolina",
il ragazzo saltella da una parte all'atra del tavolo ma tutti i buchi sono presi e cosi inizia a masturbarsi e da stupido giovane quale è non sa controllarsi mi schizza addosso e viene...ed è fuori dai giochi.
L'uomo grasso chiede di slegarmi, che cosi è scomodo e per quello che hanno pagato vuole godersela di più.
Lui si alza, prede le forbici "è giusto" mi libera gambe e polsi, io mi sollevo, sono indolenzita, mi prende in braccio ed io mi aggrappo a Lui…,ma so che non è finita, ed infatti dal salotto passiamo in camera da letto, l'uomo grasso e il vecchio ci seguono, mi butta sul letto e si siede li accanto, " a voi signori"
e i due mi si buttano addosso, l'uomo grasso mi rimette il cazzo in bocca, e adesso con le mani libere sono costretta a partecipare, cosi inizio a fargli un pompino come si deve, il vecchio mi si tuffa con la testa fra le gambe, " fatti leccare la tua fichetta liscia liscia bimba mia" ed inizia a leccarmi come forse fino ad ora nessuno ha fatto, mi piace, si mi piace, e Lui, sempre seduto li nell'angolo se ne accorge e sorride leggo il labiale muto che mi dice "lo sapevo".
Mentre mi lecca con le dita mi riempie tutto, mi massaggia il culo e mi fotte la figa.
l'uomo grasso mi gira, adesso mi si mette dietro ed inizia a fottermi a pecorina, sento la sua pancia che mi sbatte addosso e sembra rantolare, gode, il suo cazzo non è male, mentre lui mi sbatte dietro il vecchio si sistema davanti e me lo infila in bocca, ed io inizio a succhiare "ah la mia bambina...la mia bambina" quella parole mi gelano sempre ma il vecchio è cosi nel suo mondo che non se ne accorge neppure…..sento l'uomo grasso che si sfila e mi corre davanti, sposta il vecchio e me lo infila in bocca fradicio di figa e mi sborra in bocca…, io apro la bocca cosi può uscire, e si lascia cadere di schiena ...e anche lui fuori dai giochi…..
Ora il vecchio è soddisfatto, potrà avermi tutta per se…..ed infatti mi gira pancia in su, mi allarga le cosce e mi guarda per un tempo che sembra non finire mai...io guardo da un lato e Lui è sempre li sulla sedia che mi fissa...riporto lo sguardo sul vecchio …"sei la mia piccolina e adesso nonnino ti fa diventare grande" è allucinato, non penso che mi veda perso nella sua fantasia…...mi punta il cazzo davanti alla figa e mi entra dentro pian piano,…"non avere paura tesoro mio, nonno non ti farà male"...io sono allibita e immobile…,mi volto ancora, lo guardo e Lui sempre li che mi fissa…,il vecchio pian piano mi entra dentro. "vedi tesoro come sono stato bravo, e adesso resta ferma" ed inizia a fottermi come se fosse la prima volta che lo fa…, sempre più preso dal suo delirio, mi sbatte addosso, si aggrappa con le mani al mio seno, lo morde, sento la sua pelle flacciada addosso, "ah la mia brava bambina" e continua a fottermi…...ho la sensazione che stia per venirmi dentro e guardo terrorizzata Lui che capisce e si alza, appoggia una mano sulla spalla del vecchio "hey calma", immediatamente il vecchio sembra risvegliarsi dal suo sogno, "ti prego, faglielo dire, ti darò il doppio, lascia che lei lo dica".....Lui si avvicina al mio orecchio e mi sussurra una cosa…,il vecchio mi esce dalla figa, io mi ci inginocchio davanti ed inizia a masturbarsi, Lui si è seduto sulla sua poltrona e mi fa un cenno con la testa "ti prego nonnino, schizzami tutta, fammi vedere che sono la tua bimba speciale" ed a quelle parole il vecchio mi appoggia una mano sulla testa e mi schizza la faccia, la bocca ed il seno...poi crolla in dietro.
io mi alzo e vado verso la poltrona, mi inginocchio "sei felice ?" chiedo…, "si piccola mia, sei stata brava"


Questo racconto di è stato letto 4 5 2 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


incesti storie vereracconti cognataerotici racconti.comracconti erotocoracconti eroti iraccotni eroticisesso incestracconti feticistiil culetto di mia sorellaculo di mia cognataho ingravidato mia madrefetish raccontiracconto di un pompinononna viziosaaddio al nubilato raccontiracconti rroticiracconti safficiracconti erotici gracconti erotici con sorellaracconti bdsm gayraccobti eroticierotici raccstorie porno dominazioneerosraccontiraqcconti eroticierotici raccontoracconti hotracconti erotickerotici racconti.comwww.racconti eroticistorie per adultiracconti dilatazione analeracconti 69 eroticigeneri dei racconti eroticimogli raccontistorie porno gratiseroticracconticuli rotti raccontiracconti erotici peggingmoglie puttana raccontiracconti erotici di anzianistorie eroti generi dei racconti gayfoto romanzi pornoracconti 69 gayraccontitradimentiracconti sesso veriracconti di incestiracconti erotici segheracconti erosstorie eroticaa69 raccontimilu eroticistorie di footjobmariti cornuti e mogli puttanepèornoracconti con la ziaerotici racconti.comracconti erotici generefotostorie eroticheraccinti eroticiraccontiporracconti erotici la mia prima voltaracconti hard mammaracconti feticismostorie di sesso incestoracconti erotici infermierafotoracconti pornocagna sottomessaerotivi raccontiracconti rroticistorue pornogeneri dei racconti eroticistorie pornpracconti erotici zoodominazione raccontitracconti erotici69 raccontistorie mariti cornutiracconti gay scuolaraconto pornoracconti erotici scuolaracconti erotici crossdresserracconti erotici pulpracconto erotico analeerotici rainculata da un cavalloracconti di mogli traditriciracconti erotici legataracconti erotici bullporno racconti incestuosiracconti sesso oraleracconti erotici clistereracconti picantiracconti per adulti gratisracconti di bdsmraconto eroticoi piedi di mia ziaracconti super eroticiracconti incesto mamma e figlio