Lo zio acquisito 2

Scritto da , il 2019-08-24, genere incesti

Mentre aspettavo mio zio mi feci una bella doccia calda e scelsi accuratamente il mio intimo. Un completino nero di pizzo, sexy e magnifico. Misi sopra un vestito nero per nasconderlo. Due gocce di profumo e il campanello suonò. Aprii la porta e ammirai l'uomo davanti i miei. Il suo petto possente, quelle braccia enormi. Avevo gli occhi a cuore. Gli dissi di entrare e gli offrii della semplice acqua. Ci accomodammo sul divano e iniziammo a parlare della sua vita sessuale con Bianca. Secondo lui, non succhiava abbastanza bene il cazzo: -Tesoro, non è che non sia brava, ma è molto delicata, amorevole. Io ho bisogno di durezza. Di riempire a pieno una persona-. L'ultima frase mi fece eccitare. -Ti piacciono le sorprese zio?- Mi disse di sì ovviamente. Mi alzai in piedi, mi tolsi il vestito e rimasi in intimo davanti a lui. Bramava il mio corpo, lo capivo, ma probabilmente dentro di lui ero ancora la sua piccola nipotina. Dovevo scacciare quel pensiero dalla sua testa. Mi sedetti a cavalcioni su di lui. -Zio, ti piace la tua nipotina?-
-Scherzi? Sei fantastica tesoro-
Iniziò ad accarezzarmi, a palparmi e poi mi baciò. Sapeva di pura lussuria e la sua lingua mi eccitó tanto che inizia a muovere il mio bacino. Lo sentivo da sotto i pantaloni diventare sempre più duro. Decisi di fermarmi poi all'improvviso per chiedergli:
-Zio, posso vedere se sono più brava di Bianca?-
Gli sbottonai i pantaloni e vidi il grosso e lungo rigonfiamento sotto i boxer. Era messo molto bene. Ad occhio saranno stati 24cm di lunghezza ed era talmente grosso che avevo difficoltà a metterlo in bocca. Capisco perché Bianca ci andasse piano, poteva esserne intimorita. Per gli uomini come mio zio ci vogliono donne porche e io lo sono. Gli cucchiai la cappella, le palle e ci sputai sopra. Mio zio aveva la testa appoggiata al divano e gli occhi chiusi. Lo sentivo pulsare dentro la mia bocca e decisi che era il momento giusto per spogliarmi. Cercai di stuzzicarlo anche mentre mi spogliavo. Notai che non aveva ancora aperto gli occhi. Decisi quindi di smettere col mio lavoro e alzarmi in piedi. Alzò la testa e mi guardò. Ero completamente nuda davanti ai suoi occhi e lui era terribilmente eccitato. Mi avvicinai lentamente e di nuovo mi misi a cavalcioni su di lui. Mi misi il suo enorme cazzo dentro senza smettere di guardarlo negli occhi. Era grosso, molto grosso, ma io ero fradicia e vogliosa e anche se con un po' di dolore riuscii a metterlo dentro di me, abbastanza in fondo da farmi cacciare un primo urlo.
Iniziai a dimenarmi su di lui, mentre il mio zietto mi succhiava i capezzoli. Mi sentivo completamente riempita e quando mi teneva le gambe ferme lo sentivo fin dentro l'utero.
-Si zio, siii scopami cazzo siii. Sei un porco, un dannato porco che aveva solo bisogno di sfondare qualcuno-.
Urlavo, gemevo, ero preda della lussuria più pura. Smise di martellarmi per un attimo e io mi accasciai su di lui. Ero sfinita. Ero già venuta due volte, ma ne volevo ancora. Prese il mio viso e mi baciò ancora. La sua lingua si insinuava nella mia bocca e il suo cazzo era ancora dentro di me. Iniziai a muovermi di nuovo e lui mi prese in braccio. Era in piedi, con le mie gambe sulle braccia e le mie mani dietro il suo collo. Mi teneva per i fianchi e continuava a martellarmi. -Oh cazzo, siiii. Dio che porco che sei. Sbattimi come se fossi la tua troia, riempimi tutta-. Ero in preda al piacere. Mi appoggiò sul tavolo del salotto e continuò a scoparmi, ma stavolta iniziò a toccarmi anche il clitoride. Sentii l'orgasmo dentro di me crescere sempre di più, finché non venni, urlando tutto il mio piacere. Continuò a toccarmi il clitoride anche dopo il mio orgasmo e tentai di fermarlo. La sensazione che provavo era estremamente forte e non era sicura di essere pronta. Mi prese le mani e con un braccio me le manteneva sopra la testa. Con l'altra mano continuava a tormentarmi mentre mi penetrava con estrema forza. Non resistetti e stavolta squirtai. Ero stravolta, non ragionavo più. Urlavo per il piacere e gli dicevo di non fermarsi. Mi mise a pecora e continuò a martellarmi. Solo dopo poco tirò fuori il cazzo per poi venirmi sul culo. Ero distrutta, affannata. Mio zio mi guardò e mi disse -Riprenditi, ma sappi che non finisce qui-
Mi aspettava il secondo round e ne ero felice. Mio zio mi aveva scopata,finalmente. Non volevo che tutto ciò finisse

Questo racconto di è stato letto 6 5 9 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


erotici racconti.comracconti erotici casalinghestorie di troieal cinema porno con mia moglieracconti padre e figliasuocera racconti eroticiracconti erotici visitala moglie in caloreracc inceprimo scambio di coppiail culetto di mia sorellamariti cornuti e mogli puttaneraconti pornoracconti eoriciracconto pornoracconti erotici di milfstorie eroticesorellina porcellinai generi di racconti inceatoracconti erotici generiracconti fratelli gayracconti eroticciracconti erotici ricattoracconti di segheracconti di storie di sessoil culo rotto di mia moglieracconti porno animaliracconti incesto madre figliala figa di mia suoceraracconti erotici sorellaerotici racconti.comracc sexlettere hard da leggere gratisracconti erotici di suocerestorie di coppie scambistetorie pornoracconti pormoracconti porno sessostorie di sottomessestorie pronoracconti erracconti erotici pornoracc hardracconti gay padre e figlioacconti eroticistorie eroticosesso con mio nipoteracconti porno cornutoracconti erotici eccitantiracconti animal sexmogli erotichestorie di coppiainculata da cavalloi generi di racconti eroticiracconti sesso a trestoria di incestoraccontihotprime esperienze raccontiracconti pornostorie zoofiliaracconti suocera troiastorie fetish piediracconti porboi generi di racconti gaystorie cucklodraconti pornostorie gay romantichestorie feticismoerotici incestoraconti sexracconti erotici tra suocera e generoracconti porno di incestoracconti erotici di mariti cornutiincesto racconti veriracconto porno gayracconti di mamme troieracconti erotici pretistorie erotiche piediracconti di sesso con la nonnavu cumpra pornoracconti zia nipoteracconti fistingwww.racconti-erotici.itracconti massaggioracconti erotticiho scopato mia nuoraracconti porno animaliracconti confessionierotico raccontieroticiracconti.itracconti sroticiracconti erotici il vecchio