Il vicino

Scritto da , il 2019-08-23, genere gay

Avere 20 anni e non avere una ragazza mi ha trasformato in un segaiolo lo ammetto. Ogni giorno mi chiudevo in camera almeno due tre volte per segarmi. Sempre, non c'era occasione (se non proprio straordinaria) che mi facesse saltare l'appuntamento con il mio pc e una valanga di video porno.
Ma sapete come succede no, il troppo porno porta alla noia e bisogna esplorare generi nuovi per trovare maggior eccitazione. Fu così che iniziai a guardare prima video di trans, trans passive, poi divennero attive, e alla fine passai proprio ai video gay. Il senso del proibito mi dava un eccitazione maggiore.
Fu proprio quando iniziavo a vedere solo video gay che nella nostra palazzina si trasferì Gerardo. Un uomo sulla cinquantina alto e con una pancia soda. Sembrava una specie di bisonte dalla pelle abbronzata e dal pelo folto e nero.
Sarà che ero appassionato del genere Bear ma vederlo ogni giorno mi faceva eccitare da matti. Quando arrivò l'estate poi iniziò a prendere l'abitudine di mettersi in costume in terrazzo e prendere il sole.
Non vi dico quante seghe mi ero fatto spiandolo.
Un fatidico giorno osai di più. Era una bella giornata e lui non si mise in terrazzo con mia somma delusione. Lo vidi uscire in macchina e correndo come un matto mi precipitai fuori a prendere il motorino e seguirlo.
Lui si diresse in un parco pubblico e pensavo volesse prendere il sole li, invece si stava incontrando con un uomo. Con il quale ebbe un litigio. Mi sentii molto in colpa per questo, ero entrato nella sua vita privata per puro egoismo e cosi me ne tornai al motorino triste e sconsolato.
Fortuna volle che si ruppe e che mentre lo spingevo per tornare a casa Gennaro mi vide sulla strada di ritorno e mi diede un passaggio. Lui aveva un pickup cosi mise il motorino dietro e ci dirigemmo verso casa.
''Grazie infinite'' lui non rispose. Eravamo in macchina e il clima era tesissimo.
''Scusami ho la testa fra le nuvole''
Io intanto non riuscivo a non guardarlo. Specie le gambe con quei pantaloncini e in mezzo alle gambe, anche tutto il corpo era uno spettacolo. Lui si lisciava la barba ogni tanto e io sentivo il cazzo pulsare.
A casa mi sarei sparato una sega assurda.
''Ti dispiace se facciamo una deviazione devo prendere una cosa a casa di un amico'' Io non obbiettai anzi mi offri di dare una mano per ripagare il favore.
Arrivati a casa del suo amico entrammo entrambi, era un bell'ambiente di classe. Una casa a tre piani arredata con mobili moderni in bianco e nero cosi come le pareti.
Lui si sedette sul divano ''questa gamba mi fa sempre male, mi faresti un favore. Sali su al terzo piano. Ti trovi subito davanti un corridoio. Alla fine c'è una porta diversa dalle altre più vecchia. Entra li, è uno studio ci deve essere una pila di fogli con una carpetta gialla. Potresti prenderla?>>
Io feci di si con la testa e mi diressi a prenderla.
Arrivato vidi la scrivania con i fogli ma nessuna carpetta. Sentii da sotto la sua voce che mi chiedeva se l'avessi trovata, ma nulla. Lui mi disse di insistere e cercare. Restai almeno cinque minuti buoni quanto poi sentii lui gridare ''Scusami era qui sotto l'ho trovata scendi pure''
Scesi e mi cadde la mascella per lo stupore.
Gerardo aveva spostato i divani per formare una specie di U al centro della quale c'era lui nudo.
Un orsone peloso con un cazzo duro e turgido che si segava e mi guardava.
''L'ho già messa in macchina, ma mi è venuta una voglia pazzesca e mi sono spogliato, che ne dici di fare altrettanto?''
''ma che cavolo fai io non sono gay'' dissi mentre il mio cazzo esplodeva.
''Si un gay non spia il suo vicino mentre prende il sole...'' si alzò e si diresse contro di me, io indietreggiavo. Lui era molto più grosso e forte. Arrivammo alla parete dove io mi bloccai e lui mise le mani sul muro per tenermi in mezzo.
Poi mi baciò.
Una lingua ruvida cosi come la barba che sfregava sul mio viso. Era il bacio più eccitante della mia vita. Sentii le sue mani toccare il mio corpo per privarlo dei vestiti.
Arrivati alle mutande basto un suo leggero tocco ed esplosi. Sborrai di brutto senza altri stimoli.
Gli sporcai tutta la pancia e i peli di sborra e questo lo sorprese. Mi guardò con uno sguardo divertito'' meno male che non sei gay hahahahaha...vuoi continuare o finisce qui?'' Avevo 20 anni e di sicuro una semplice sborrata non mi avrebbe fermato. Lui però non attese la mia risposta, era quasi una provocazione. Mi afferrò la testa con dolcezza ma e forza e la spinse contro la sua pancia per farmi leccare la mia stessa sborra.
Era una cosa talmente eccitante che lo feci istintivamente.
A quel punto però lui spinse in giù e io mi ritrovai davanti al suo cazzo. Un odore forte, di maschio, un po di sudore ma si sentiva anche odore di pulito. Si era sicuramente fatto una doccia prima di uscire.
Iniziò a strusciarmelo sul viso, quella cappella umida mi tocco le guance e poi le labbra. Ad un certo punto io iniziai a cercare di prenderlo con la bocca per sentirlo.
Iniziò il mio primo pompino, faticavo non poco in pratica succhiavo solo la cappella perché oltre non entrava. Ma allo stesso tempo lo segavo e gli massaggiavo i coglioni.
Erano grossi e carichi e quella consapevolezza mi fece tribolare...


Continua se volete

Questo racconto di è stato letto 3 9 8 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti di giovani mogliracconti di sesso 69racconto lesbicheraccconti eroticistorie porno dominazioneracconti suocera troiaerotici racconti gratisracconti erotici ragazzeracconti erotici sottomessauna zia porcaraccpnti gaynonnigaystorie eritichestorue pornostorie di incesto vereracconti storie eroticheconfessioni incestoracconti eroti ieroticiracconti.itstorie eroticaracconti di mogli che tradisconoincest raccontiracconti hatdstorie zoofiliaracconti cougarracconti erotici e videoracconti erotici familiarieroriciraccontiracconti erotic ierotica raccracconti hracconti incestracconti porno freeracconti erotici footjobracconti adultiracconti xxporno storistorie erotiche gratisracconti moglie esibizionistasesso con zia raccontiracconti generila mia vicina troiaracvonti pornosesso di gruppo raccontia69 raccontiracconti pissingstorie di sesso estremoracconti aroticila mia ragazza esibizionistaracconti erotici di gayzie incestuoseerotic raccontistoriepornoracconti erotici genereraccontie roticiracconti di sesso tra parentiracconti incesti violentii racconri di miluracconti massaggi eroticiracconti dal ginecologoracconti porno piediracconti erotici femdomcazzo in culo raccontiracconti erotici famigliaracconti puttaneracconti erotici pisellinoeritici raccontistorie eroticoracconti erotici gauracconti car sexracconti aroticistorie orgeracconti erotici