Vacanze estive senza il mio uomo (autobiografico) (2/2) FINE

Scritto da , il 2019-08-22, genere fisting

... episodio 2/2

Vedo i suoi occhi brillare di voglia e di meraviglia ... gli metto in mano Ken, il secondo in grandezza dicendogli: "Prova subito con questo ...". Apro un flacone nuovo di lubrificante e lo invito a farne uso senza badare al risparmio.

Ne prende subito un po' e lo spalma su Ken cominciando dalla cappella e scendendo pian piano meticolosamente fino alla base; poi prende un'altra bel po’ di liquido lubrificante e me lo infila direttamente nel buco del culo. Lascia passare qualche secondo in modo che il calore del corpo lo sciolga un poco e poi mi infila due dita in culo spalmando bene il la crema sulle pareti interne e sul bordo del mio sfintere.

Ripete la cerimonia con altre manate di crema spalmandola un po' sull'apertura e un po' spingendola all'interno del buco del culo.

Il mio buco cede sempre più volentieri ad ogni introduzione delle dita unte di crema. Sento la sagoma dura di Ken appoggiarsi allo sfintere, cerco di dilatarlo e lui mi spinge dentro il dildo fino alla cappella con facilità.

Continua a premere ma io gli suggerisco di muoverlo continuamente e ritmicamente avanti e indietro, cercando ogni volta di guadagnare un po' di spazio dentro il mio buco del culo.

Con pazienza e senza traumi dopo una ventina di colpetti tutta l'asta di Ken e' sparita tra le mie chiappe: comincio a godere di culo e a sbrodolare dalla figa senza ritegno.

Il mio culo ha preso ora bene le misure del gradito intruso e vuole quindi essere sfondato maggiormente. Chiedo al ragazzo più velocità continuando nel contempo ad andare avanti-indietro, ma questa volta estraendo tutto il dildo e ricacciandolo subito dentro tutto. D’un colpo Ken è stato inserito completamente nel mio culo.

"Sfondami il culo !!" gli grido, e lui si dà da fare ad introdurre, roteare ed estrarre il più rapidamente possibile il mio Ken, che oltretutto non ha l'asta proprio liscia, ma piuttosto rugosa ... e questo significa per me maggior godimento.

Intanto che il mio amico continua a maneggiare Ken, io afferro Oliver, il plug più gande. Lo spalmo ben bene di crema e glielo passo invitandolo a sostituire il dildo in corsa ...
E così fa: fuori Ken subito avverto il diverso tipo di pressione esercitato dal dildo nero sullo sfintere, ora liscio e con la cappella più appuntita.

Il momento più delicato, in cui bisogna andare cauti, è l'introduzione del glande del plug fino al gradino ... poi il plug si restringe per riprendere ad allargarsi gradualmente. Sento il bordo del mio buco del culo che si allarga lentamente e poi si richiude: bene, la cappella è dentro. Quindi lo invito a procedere come prima: avanti-indietro, avanti-indietro. Prima lentamente e poi sempre più velocemente, con l'accortezza di farmi passare dentro e fuori ogni volta il gradino della cappella di Oliver.

Questo esercizio mi provoca un piacere indicibile e sbrodolo come una fontana.

“E’ ora di passare dal dildo alla mano” gli dico

Lui capisce immediatamente, mette in disparte Oliver e si riempie ben bene la mano di crema e si strofina le mani distribuendola uniformemente.

Dopo l'esercizio di allargamento coi i grandi giocattoli quattro dita entrano come niente … avverto una specie di massaggio rotatorio nel mio buco dilatato, con una continua pressione verso l'esterno ... mi immagino un artigiano che sta modellando l'apertura di un vaso di terracotta.

È una piacevole sensazione questo massaggio lento, ritmato, esasperato ... molto rilassante, che scioglie ogni tipo di resistenza.

"Ora basta! Mettimela nel culo quella mano…" gli ordino.

Mi sistemo bene alla pecorina con le cosce divaricate e la testa bassa. Chiudo gli occhi e mi immagino di vedere un buco nerissimo che si dilata inghiottendomi, mentre dietro avverto il bordo del mio sfintere che si stira sempre più.

Mi sembra di rivivere la prima volta, quando mi hanno sverginato il culo.
La tensione svanisce e improvvisamente avverto un senso di pienezza all'interno del mio culo.

Sento la sua voce che esclama: "Minchia ... ora è dentro fino al polso!".

"Perché' tanta sorpresa?” gli chiedo
“Dai ora incomincia a farmi godere di culo: muovi lentamente a mano esplorando ogni angolo fin dove riesci ..."

Non se lo fa dire due volte e iniziano per me le sensazioni più belle, quelle che vorrei sempre prolungare all'infinito. Sento le dita della mano che raggiungono e toccano vari punti delle mie budella, sento il dorso della mano che mi massaggia il coccige dall'interno, sento di nuovo le dita allungate che cercano la strada per risalire nel mio culo.

"Aspetta, mi alzo in piedi … così riesci ad entrare di più e con più facilità" e mi metto in posizione eretta con le gambe divaricate, le braccia appoggiate alla parete ... lui seduto a terra che muove avanti e indietro la mano nel mio culo.

Sento il mio culo cedere, mi immedesimo nel mio buco di culo, mi sento sfondata … poi lui mi dice: “Cazzo … è entrato più di metà avambraccio! Ma più di così non va ..."

"Ok, Ok - rispondo - muovilo un po' avanti e indietro … dammi il tempo di distendermi, poi chiudi il pugno e lentamente tiralo fuori … ma appena sarà fuori mettimi nuovamente dentro il pugno chiuso dell'altra mano …"

Esegue alla lettera i miei ordini e io nel cambio di mano lo inondo letteralmente con abbondante getto di squirt, segno del mio estremo godimento.

"Come è caldo qui dentro … molto eccitante …" dice

"Se ti piace ripeti l'operazione, cambia di nuovo mano" gli suggerisco

Evidentemente gli piace perché' gli do un'occhiata e non posso non notare il suo cazzo eretto.

"Dai, continua così: lentamente ma con decisione … metti un pugno, lo togli, cambi mano; metti l'altro pugno, lo togli, cambi mano … si chiama bombardamento del anale!"

Io che fortunatamente ho le mani libere ho da tempo incominciato a masturbarmi il clitoride durissimo. Questa situazione mi sta facendo andare in estasi per il piacere che sto provando.

"Dai cazzo ! Fammi godere… "

"Sei sfondatissima ... mai vista una roba del genere" e mentre mi dice ciò raggiungo il culmine del piacere gridando: "Sborroooo !!!" schizzando gran quantità di liquido vaginale sulla parete.

"Ci vuole una sosta ..." sono esausta.
Lo guardo, seduto sul pavimento con le mani grondanti crema e di sbroda del mio culo. Mi sorride guardandomi senza parlare.

"Ti sei divertito?" gli chiedo.
"Moltissimo. Sai, era la prima volta che lo facevo … il fisting anale intendo. Finora l'avevo solo visto fare nei film …"

"Me ne ero accorta … ho dovuto dirti per filo e per segno quello che dovevi fare. Comunque, sei stato bravo!" lo incoraggiai

Solo ora avverto di nuovo il rumore della pioggia che batte violentemente sulla tettoia del terrazzo ... e penso che sia proprio grazie a questo brutto tempo che oggi ho potuto godere così tanto!

FINE

Questo racconto di è stato letto 2 6 6 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


storie porno tradimentorracconti eroticigisella donadoni sposataracconti erotici stuproracconti erotic iracconti trasgressionistorie di tradimenti veriraccontizoofiliaracconti ertoticinuovi racconti pornoracconti porno ziaraccontierotici gratisracconti di scopateraccontiincestostorie crossdressercougar raccontiracconti trans pornoracconti gay eroticiracconti erotici breviracconti porno di coppieracconti porno animaliracconti di clistereracconti erotici nonnaracconti erotici cuginestorie potnoracconti erotici prima voltaracconti porchiwww.eroticiraccontifoto romanzi pornoeroticiraccontgay porn raccontierotico incestotrasgredire xvideosracconti eroticeracconti di sesso con animaliracvonti eroticistorie sesracconti eroticistorie pornoracconto xxxgay raccontiamatoriali raccontistorie sesso con animalicrociere erotichezia porcellinastorie di culi rottiacconti pornostorie erotiche miluracconti porno donne matureracconti rroticiil mio primo ingoiostorue pornoraccontiporottoinculoracconti sroticiracconti erotci gaydonna scopata da animalistorie etoticheracconti hot gratisracconti erooticiraacconti eroticiracconti sesso oraleracconti piedi femminilierotivi raccontiracconti sesso ziaracc erotsesso hard con animaliracconti porno con immaginidonne mature raccontiracconti di femminilizzazione forzataracconti incesti violentitua zia quella porcaracconti.eroticiracconti piedi femminililetteratura pornotracconti eroticiraccontiincestiwww.raccontimilu.compiedi suocerarqcconti pornoprofessionista81