Ufficio 2

Scritto da , il 2019-08-14, genere dominazione

La ragazza si slaccia la camicetta e saltano fuori due tette morbide e toste e nel mentre inizia a aprirmi i pantaloni,ho le mani sulle tette quando esce il mio cazzo
“Ohhhh direttore che tarello doveva dirlo subito che aveva questa meraviglia nei pantaloni sono tutta sua faccia quello che vuole ma attento al culo con un cazzo simile lo sderena ma figa e bocca sono sue”
Ho trovato quella che va bene a me e così subito la metto con le tette sulla scrivania le alzo la gonna sfilo gli slip e mi immergo nella figa,che bello dopo mesi di culo di Angela una figa giovane e vogliosa mi manda in estasi
“Che figaaa sei splendida ma vedrai che da domani iniziamo l’allenamento al culo e di sicuro in poco tempo riuscirò a infilarlo,solleva le tette le voglio impastare”
Alza il corpo e mi trovo le due tette in mano preso dalla voglia mentre le sbatto i coglioni nella figa inizio a stringere i capezzoli
“Siiii dai fammi male mi piace pigliami a sberle le tette voglio godere siiiii picchia siiiii ancora falle diventare rosse godooooo”
Ho trovato il massimo una che mi lascia fare tutto e gode pure quando ha dolore splendido
“Benissimo maiala adesso ti riempio la figa ma da domani devi essere senza intimo e con il culo pulito fatti un paio di clisteri perché se dopo l’inculata lo vedo sporco ti faccio mangiare tutto capito!!!”
Per sottolineare l’ordine la schiaffeggio sulle tette,mi piace e lei quasi me le porge per pestarle meglio.
“Ti farò diventare la mia cagna ti farò tutto e voglio vederti godere anche dal culo adesso sparisci e ricordati domani niente sotto”
La giornata passa tra lavoro me fantasie per cosa le farò domani,mi vengono in mente le cose più porche ma ovviamente non potrò farle in ufficio e mi convinco che mi devo organizzare in un posto tranquillo e lontano da occhi indiscreti,una troia che gode nel dolore và gestita in modo che godano tutti e inizio a pensare che mia moglie Angela potrebbe essere felice di avere una del genere per divertirsi,OK a casa inizierò a chiederle cosa vorrebbe fare con una donna disponibile e poi vedrò se dirle tutto.
“Allora caro porcello come è andata la giornata hai fatto affari?”
“Certo Angela due contratti buoni e fra pochi giorni vengono gli americani per un mega contratto,dovrò rimanere fuori casa per almeno due giorni”
“non fare lo stronzo perché devi rimanere fuori casa e dormire senza di me spiegami altrimenti mi incazzo e sai cosa di succede allora!!!!”
Le spiego che gli americani vogliono vedere la città di notte e andare nei nigth club per divertirsi e le spiego che non posso lasciarli da soli e con carezze e baci la convinco e inizio a dirle cosa farebbe con una donna che ama essere malmenata e più la pesti più gode.
“Cazzo mi fai venire in mente una mia compagna di scuola che appena mi vedeva appartata mi diceva di andare al gabinetto insieme,io all’inizio non capivo il perché,ma subito ho capito,arrivati al cesso chiudeva la porta si levava i vestiti e mi diceva di pestarla sulle tette e sulla figa,io non capivo il perché ma poi iniziando a picchiarla vedevo che godeva e così aumentavo la forza e lei godeva sbrodolando per terra gli umori che le uscivano,quando finiva aveva le tette viola,si era sditalata e a dire il vero anch’io avevo la figa fradicia,come vedi ho provato anche questo e devo dire che non mi era dispiaciuto”
“Chissà amore potrei forse farti rivivere questo ricordo che ti è piaciuto adesso basta andiamo a letto”
Ci spogliamo e Angela ha un'altra idea rispetto alla solita inculata,mi fa sdraiare,lei si mette sopra e si infila il cazzo in bocca mentre io con la figa quasi in faccia inizio a leccarla,siamo così quando entra Alì nudo cazzo in tiro
“Stai fermo amore altrimenti ti stacco un pezzo di cazzo adesso Alì proverà il tuo culetto vergine così imparerai a dirmi balle,in ditta ho i miei informatori che mi hanno detto di una certa porca che è stata nel tuo ufficio per almeno un ora e è uscita con la figa piena allora!!!!!!!cosa hai fatto!!!!!! Non parli!!!!!Alì dai fai sentire il tuo cazzo fino ai coglioni a questo stronzo”
Vorrei scappare ma Angela mi stringe tra i denti il mio cazzo e ho il timore che faccia quello che ha detto,purtroppo mi tocca essere sverginato cosa che avviene quasi subito,sento il culo aprirsi il dolore è fortissimo
“Urla porco urla fino a farti male alle tonsille pensa a quando me lo ficchi tu nel culo,io godo e dopo la slargata vedrai che ti piacerà dai Alì sbattilo”
Sento quel cazzo nelle viscere e inizia a andare avanti e indietro,se all’inizio mi faceva un male terribile con i muscoli rilassati inizio a provare piacere e così ricomincio a leccare la figa mentre aspetto la sborrata nel culo.
“Ahhhh vedi che sei un porco ti piace vero!!!!! Adesso vado avanti con il pompino,dai lecca che ti vengo in faccia,sei un porco ma mi piaci forza Alì riempigli il culo fagli un clistere di sborra ahhhh senti come gode ti piace vero!!!!!!”
In un momento sento schizzi di sborra riempirmi il culo e quasi fosse un segno faccio bere la mia a Angela che mi ha già inondato la faccia dei suoi umori.
Alì mi leva il cazzo e mi sento svuotato e Angela mi controlla il culo assicurandosi che sia slargato a sufficienza
“Adesso hai capito che non devi nascondermi nulla e voglio capire chi sono questi americani e cosa vogliono e poi li hai visti sei sicuro? O mandi a puttane l’azienda!!!”
“certo che li ho visti in teleconferenza,sono palestrati due neri e un bianco dobbiamo firmare un contratto che ci impegnerà per anni con guadagni notevoli,gli avvocati dopo mesi di consultazioni hanno detto che sarà l’affare dell’anno”
“Ahhhh bene due neri,non ho mai visto un nero e anche il suo cazzo,allora invece dei night club farai in ufficio l’incontro e ci sarò io e la troia che hai chiavato e che gode a essere pestata,dopo la firma del contratto brindisi e interverrò io hai capito!!!!!!”
“Ma scusa cosa vuoi fare non capisco!!!”
“Ahhh non capisci voglio un paio di cazzi neri e voglio fare a pezzi la tua troia che dopo il trattamento che prevedo dovrà calmarsi e rimanere a casa per un mese,domani mattina organizza tutto e ricordati che ho delle spie in azienda e se non fai quello che dico ti infilo nel culo un cazzo di 40 centimetri e largo 20 ti spacco tutto chiaro!!!!!!!!!”
Con il bruciore che ho nel culo accetto tutto e così prometto di sistemare l’incontro come richiesto da Angela.
In ufficio inizio a organizzare l’incontro,telefonate agli americani,video conferenze,invio carte agli avvocati e per ultimo organizzo la sala mettendo divani e poltrone supponendo cosa succederà,sto finendo gli ultimi preparativi che arriva Angela
“Bene caro vedo che hai preparato tutto e adesso chiama la tua vacca che voglio controllare sbrigati!!!”
Via telefono chiamo Lucia che arriva subito pensando la solita chiavata
“Ahhhh ecco la tua troia vedo che è messa bene adesso cara ti levi tutto perché devo controllare se sei veramente porca o fai finta dai sbrigati”
“Ma scusi come si permette e questa chi è che osa darmi ordini la smetta”
“Forse non hai capito io sono la padrona di tutto e se non ti sbrighi ti sbatto fuori a pedate senza nemmeno un soldo,Hai capito!!! E adesso spogliati che sto perdendo la pazienza”
Lucia dopo la sfuriata di Angela inizia a levarsi tutto e rimane in mutandine,con uno sguardo che la incenerisce si leva anche queste e rimane nuda,Angela si avvicina inizia a strizzarle le tette,poi passa ai capezzoli e di colpo le infila tre dita nella figa e mentre la sditalina inizia a prenderla a sberle sulle tette gridandole che la vuol vedere godere,le sberle sulle tette proseguono con qualche variante sulla faccia e sulle chiappe e Angela si ritiene soddisfatta e Lucia inizia a trovare piacere.
“bene vedo che sopporti bene e ti piace in ogni caso ti peli la figa la voglio calda e rosa e quando sarai in questa stanza devi avere nessun intimo,minigonna e camicetta talmente stretta che in ogni momento sembrerà che il bottone salta e le tette saltano fuori hai capito!!!!! E stai tranquilla controllerò di persona”
Dopo questo controllo Angela torna a casa e io faccio gli ultimi preparativi per il meeting con i tre americani sperando che l’idea di mia moglie sia vincente.

Questo racconto di è stato letto 3 6 3 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone