Sottomesso e cornuto cap4

Scritto da , il 2019-08-12, genere dominazione

Rientrammo a casa e andammo subito a prepararci, io impiegai come sempre molto meno tempo di lei e invece lei impiegò molto più tempo, ma ik risultato era sempre per me spettacolare!
Aveva un vestito lungo nero che lasciava intravvedere solo le scarpe nere tacco 12, il vestito era monofascia aderentissimo fino a giù con un tessuto molto morbido e 2 profondi spacchi ai lati di fronte che arrivavano fino alla fine della coscia, sotto s'intravvedeva dal tessuto un perizoma sottilissimo e che aveva il reggiseno, trucco normale con un rossetto non molto acceso.
Lo metteva spesso quel vestito perché le piaceva tanto e piaceva molto anche a me…
- Beh? Come sto?
- Sei bellissima amore!!!!
- Grazie tesoro! (Dandomi un bacio a stampo)
- Dai però ora dobbiamo andare sennò facciamo tardi!!!
E così presi le chiavi della macchina e andammo a casa di Gianluca….
Arrivammo a casa sua e ci accolse Gianlu! Era solo…
- Ciso ragazzi prego entrate! Martina è ancora su che si sta facendo bella!!!!
Così facendo fece entrare prima Ely e poi io e lui la seguimmo e notai come li fissava per bene il sedere… in effetti lui non l'aveva mai vista in tiro…
Arrivammo nel salone e ci offrì da bere uno spritz che bevemmo accomodati nel divano, lui in quello da due posti mentre noi in quello da 3 che erano disposti uno a 45gradi dall’altro come a formare un angolo…
- G Complimenti! Stai troppo bene cosi!
- E Grazie! Mann devi esagerare!
- G Credimi non esagero affatto! Vero Dany?
- D (Io anche se un po' contrariato) certo! Hai proprio ragione! Per quello che mi sono messo con lei!!!
- G Come ti trovi qua in paese?
- E Devo dire che si sta molto bene c'è pace, tranquillità e poi io e Dany possiamo stare tranquilli!!!
- G E bravi monellacci!!!!(facendo una risatina)
A quel punto c'interruppe l'ingresso di Martina, anche lei con un vestitino ma verde acqua aderente a metà coscia con scollatura e legato dietro la schiena, tacco sui 10cm… insomma era molto sexy anche lei…
Bevemmo ancora tutti e 4 sul divano ma stavolta le ragazze assieme e noi assieme in attesa di Gigi ed Elena…
Finalmente arrivarono! Lui come noi in camicia e jeans e lei vestito a fascia aderente rosso…
Finalmente ci sedemmo a tavola e mangiammo e bevemmo anche un po' tanto che tutti entrammo un po' più in confidenza e ci mettemmo a scherzare e ridere nel divano però tutti misti e non più per coppie….
Infatti ci trovavamo in ordine io su un bracciolo con affianco Gigi, Martina, Elena tra gli altri 2 braccioli e Ely in modo da formarsi il loro angoletto a 3 e poi Gianluca a fianco a lei rivolto verso noi ragazzi e la bevemmo ancora degli amari e eravamo tutti in sintonia tanto che pure Gianlu era troppo vicino alla mia Ely ma comunque non ci feci caso...
Però tutto quell’alcool non fermava i nostri piani per andare a ballare…
Ci sedemmo in macchina in ordine di coppie con Gianlu alla guida e partimmo… in macchina eravamo tutti tranquilli e allegri e arrivammo in una mezz'ora a destinazione…
La discoteca era normale all'aperto con i vari privè intorno alla pista…
Noi ragazzi tramite un amico di Gigi riuscimmo a prendere uno di quelli rialzati a bordo pista mentre le ragazze andarono in bagno…
Al loro arrivo ordinammo la bottiglia di vodka alla fragola… Gianluca fece i drink nei bicchieri e li fece molto forti!!!!
Infatti eravamo tutti un po' ‘storti' tranne lui e Gigi che reggevano di più, le ragazze andarono a ballare in pista e noi stavamo sui divanetti… cavoli ballavano veramente in maniera decisamente sexy… tanto che ogni tanto le rompevano le scatole e loro gli snobbavano, e noi ridevamo… alla fine Gianlu mi dice di spalle a Gigi:
- Cazzo Dany! Senza offesa ma Elisa è veramente bona!!! Ci credo che le rompono le scatole!!!!
Io ubriaco scemo risi e gli dissi che aveva ragione e lui replicò
- Ringrazia che sta con te! Sennò le sarei saltato addosso e non ti dico che le avrei fatto!!!!
- Ahahah!!!! Ma che dici!!!! Poi comunque sei fidanzato e lei è stata ardua da conquistare!!!!
- Dai tranquillo lo so che sono fidanzato!!! Ahahah!!!!
Così si chiuse il nostro discorso e scendemmo dalle nostre ragazze, ogni uno ballava in modo sexy con la propria ragazza e a volte anche per gioco avveniva uno scambio di coppie..
Tutti ballavamo in questi scambi di coppia anche abbastanza affiatati, però le attenzioni che dava Gianluca a Ely erano molto più dedicate… infatti quando lui si avvicinava a lei le si strusciava, o la teneva per i fianchi ma a volte vedevo che le mani si avvicinavano più pericolosamente verso al sedere, insomma sarà stata colpa dell'alcool ma comunque i freni inibitori li aveva lasciati da qualche altra parte…
Lei d'altro canto la vedevo comunque tranquilla, non si spostava e rideva…. La stessa cosa faceva Martina, ma loro non sapevano ciò che lui mi aveva detto prima!!!
Continuammo per molto lasciando la pista io e Gigi per riposarci un po' mentre le ragazze con Gianlu continuavano ancora a ballare come prima e poi tornò anche lui nei divanetti…
Da li a poco decidemmo di andare via, il viaggio si presentava molto soft, i posti erano sempre gli stessi e accompagnammo prima Martina anche se abitava la dietro e dopo arrivammo a casa di Gianluca dove avevamo le macchine io e Gigi.

Entrammo a casa sua nel giardino a prendere le macchine e salutammo Gigi ed Elena che avevano già le chiavi della macchina a portata di mano e andarono, mentre Ely cercava le chiavi dentro la sua borsetta senza alcun risultato. Allora entrammo dentro e le trovammo sul tavolo del salone…
E allora lui esordì:
- G Per fortuna che erano qua! Sennò non potevi proprio spostare la macchina se non ti facevi portare il doppione!!!
- D Cavoli! Hai proprio ragione! Saremmo stati veramente nella merda!
- E Parla per te! Io ti avrei aspettato nella casa di qua mentre tu scendevi giù a Cagliari a prendere il doppione!!!
- G Dai le avremmo fatto compagnia noi!!! (E così facendo mise una mano nella spalla a Ely come per rassicurarla)
- E Beh! Ho notato che di noia non sarei morta qua con voi!!!
- G Perché non vi fermate per un ultimo bicchierino?
- D No Gianlu grazie ma come ricevuto!!! Siamo troppo stanchi e mi sento in coma!!!
- G Macché!!!! Tranquillo venite e sedetevi sul divano!!!!
Così dicendo prese la mano di Ely e quasi la trascinò di peso verso il divano più largo, e io mi sedetti sopra i 2 braccioli nell'angolo come per far sembrare che fossimo di fretta…
- G Dai che prendete? L'amaro alle erbe di prima? Dai che vi è piaciuto tanto!!!
- D Va bene… ma solo un bicchiere e poi fuggiamo!!!!
- E Lo stesso anche per me!!!
- G Ok allora vado a prenderli! Giusto un attimo!!!
E così andò a prendere il tutto. Nel mentre Ely mi guardò e rise in modo buffo e mi disse sotto voce ‘ma questo non si scarica mai????’ e io risi di conseguenza....
Tornò e si sedette affianco a Ely perché io ero dall'altra parte nei braccioli…
Parlammo ancora del più e del meno e lui ogni tanto faceva molto velatamente la mano morta per toccare le gambe accavallate o la spalla di Ely io lo notavo ma non sembrava niente di male…
- G Altro giro?
- D No dai dobbiamo andare!
- G Dai un attimo!!!!
- E Voi siete matti a me gira già la testa
- D Dai l'ultimo e poi a dormire che sto crollando!!!!
- G Ok porto qua la bottiglia però perché sennò devo fare avanti e indietro con i bicchieri!!!
Così andò a prendere la bottiglia e io nel mentre accarezzavo un po' i capelli di Ely dicendoli che avremo fatto infretta e saremo fuggiti a casa… anche perché stavo proprio crollando, mentre Ely aveva bevuto lo stesso molto ma comunque era più sveglia di me…
Arrivato verso nei nostri bicchieri l'amaro quasi a straripare il bicchiere, mentre anche se non ne voleva riempì un altro mezzo bicchiere pure a lei…
Parlammo per un bel po' ancora, e lui faceva in modo che il mio bicchiere fosse sempre pieno mentre lui comunque sorseggiava lentamente il suo e a Ely la lasciò un po' tranquilla….
Passavamo da cose più innocenti o esperienze di quando eravamo giovani a argomenti sempre più particolari e intriganti, di esperienze passate mie e sue e simili, ma sempre senza porre certe domande a Ely per non crearle imbarazzo che invece ascoltava divertita e a volte commentando o ridacchiando…
Io a quel punto mi dovetti però sistemare nel divano piccolo di fronte s loro, anche perché non mi sentivo neanche le gambe e continuando ad ascoltare e parlare alla fine stavo iniziando a sbiascicare le parole e mi sdraiai di fronte a loro con momenti che alternavo gli occhi aperti ad altri invece che li tenevo chiusi…
Mi sentivo come in un altro mondo e potevo con gli occhi chiusi solo sentire i loro discorsi… si vede che lui mi pensava addormentato che alla fine iniziò a porre delle domande più dirette a lei…
- Dai visto che Dany ci ha abbandonato per un po' è giusto farlo riposare… allora posso chiederti a te qualche cosa della tua vita sessuale? Sono curiosissimo!!!
- Ma dai poi mi fai imbarazzare!!! E poi che mi vuoi chiedere di così particolare???
- Nulla di che! Tipo cosa guardi in un uomo?
- Beh! Dai! Fondamentalmente il fisico è logico! Dev'essere ben piazzato poi se ha pure un bel sedere!!!
Partì una risata tra i 2…
- Beh dai allora io dovrei essere apposta per te!!!! Vuoi vedere?
- Ma sei matto!?!? Guarda che c'è Dany qua di fronte!!!
- Ma non lo vedi che è in coma?!?! E poi che male c'è? Non posso togliermi la camicia a casa mia!?!?
Così dicendo io aprii un minimo un occhio per vedere che accadeva e potei notare lui di spalle a me e di fronte a lei slacciarsi la camicia piano piano e con la scusa di non riuscire a sbottonare alcuni bottoni la rese partecipe nell'aiutarlo disacavallando le gambe che ora rimanevano nude quasi fino all'inguine negli spacchi e lasciando la striscia di gonna scorrere in mezzo fino a terra …
- Visto? Che ne pensi? Non sono di tuo gradimento?
- (Lei mezzo sottovoce) mmm beh si non sei male! Hai anche la tartaruga! Ma poi ti depili fisso per avere così pochi peli?
- No no… me ne escono sempre pochi…
- Complimenti!!!!
- Grazie!!!! E non male anche le tue cosce (così facendo passo tutta la mano lungo tutta una coscia in modo dolce ma deciso fino alla fine dello spacco per poi toglierla)
- (Lei non si spostò anzi rimaneva la a fissare la mano) Grazie anche a te! Tutto grazie alla palestra!!!
- E che vizi avete tu e Dany?
- Mmmm non so se dirtelo perché sennò potresti pensare male!
- Dai dimmi! Ti prometto che non dico nulla a Dany!
- Sicuro! Non per altro sono cose comunque un po' imbarazzanti! Soprattutto per lui!!!
- Cos'è impotente?!?!
- Nooooo!!!! Dai te lo dico…
E la iniziò a raccontarli tutta la vicenda, dall'amica ai filmati e a quello che accadeva dentro casa… ero la di fronte però non sapevo come reagire, ero incazzato umiliato ma mi accorsi che ero anche eccitato!!!!
Non ci volevo credere! Lui commentava con un misto di commiserazione misto eccitazione…
- Poveretto… però anche fortunato a essere tuo!!!!
- Perché ti piacerebbe anche a te (rispose lei divertita)
- Col cazzo! Io semmai faccio il contrario! Sai anche con Marty mi capitano certi giochetti ogni tanto, però anche con manette vibratori etc…
- Veramente!?!? E io che pensavo di essere pazza io!!!!
- No no… (e si alzò e diresse dietro la spalliera del divano) ogni tanto bisogna dare un po' di pepe nel rapporto (iniziò ad accarezzare le spalle in modo delicato tanto da crearle dei brividi) sai lui certe cose non te le può dare ma le prova in prima persona (prese a massaggiarla delicatamente) ma chiudi gl'occhi e immagina… il sentirsi inerme e senza pensieri se non per chi hai davanti…sentirsi un suo oggetto e godere nel farlo godere, sentirsi di sua proprietà…
Lei si stava lasciando trasportare da quelle parole quasi sussurrate in modo seducente con gl'occhi chiusi e spostando la testa per assecondare i movimenti…lui le sposto pure la parte di tessuto che copriva la spalla coperta e lei assecondandolo fece passare sopra il braccio per farla rimanere sotto l'ascella e lasciarli tutte la spalle nude…
Ogni tanto lui mi osservava per vedere sicuramente se io potessi accorgermi di qualche cosa ma io rimasi li, in silenzio e immobile ormai sperando che non si accorgessero della mia situazione e pensassero che stessi dormendo, mi sentivo come se fossi io in torto, come se loro fossero la coppia e io fossi il terzo incomodo che faceva il guardone, come se rischiassi che mi linciassero se si fossero accorti di me….
Lui non vide nessuna reazione da parte mia e allora lo vidi che oltre le mani appoggiava la bocca in quelle spalle e in quel collo salendo anche nei lobi delle orecchie sussurrandoli frasi tipo “devi lasciarti andare a me" “prova vedrai che ti piacerà” “vedrai che non potrai farne a meno dopo aver provato" e tante altre che ora non ricordo…
Alla fine lei a queste parole sussurrate rispondeva con dei semplici si… sembrava come in trans nelle sue mani… e allora lui le disse
- Dai… dimostrami quanto lo vorresti… prova tu a farmi un bel massaggio…
- (Con voce sussurrata calda ed eccitata lei rispose) si..
Allora lei aprì gl'occhi e il primo sguardo che diede fu a me… ma vide che io ero un sasso… e lui le avvicinò quel resto di bicchiere e lei lo bevette praticamente d’un fiato e si alzò.
Ora i posti erano scambiati… lui si era messo seduto con solo i jeans praticamente di fronte a me fissandomi con una specie di sogghigno nel volto lei era dietro la spalliera dov'era messo lui, nel mentre lui si riversò un quarto di amaro e sorseggiava, lei iniziò il suo massaggio, iniziò nelle spalle e poi correva lungo il collo era molto sensuale… piano piano le sue mani si trasferirono nel petto e gli addominali mentre con la bocca gli baciava d leccava le spalle e il collo…
Non l'avevo mai vista così… aveva una carica erotica indescrivibile… e lui nel mentre le faceva vari complimenti, e rincarava la dove dicendo cose del tipo
- lo vedi il tuo ragazzo come dorme sogni tranquilli mentre tu sei mia? Dai chiedimelo, chiedimi di essere mia… chiedimi di essere un mio oggetto, giocattolo senza valore ti voglio sentir implorare…
- Ti prego voglio essere tua , almeno per stanotte, ho bisogno ti prego…
- Mmmmm che brava… ti eccita questa cosa vero? Ammettilo che lo preferisci…
- Si lo voglio, mi ecciti…
- Vedi? Guarda che sta avvenendo dentro i miei pantaloni… ti piace eh?
Lei osservo il pacco bello gonfio… e con le mani quasi d'istinto lo accarezzava e toccava
- Si… sembra molto bello….
- Dai vieni qua di fronte in piedi…
- Certo Gianlu
Era ancora con i tacchi, e quel suono risuonava in tutta la stanza e si mise di fronte a lui che sospirò in segno di beatitudine…
- Ma quanto sei bella Elisabetta… come mi hai detto che ti deve chiamare Dany?
- Signora
- Ecco… e tu allora come mi dovresti chiamare?
- Signore….
- Brava schiavetta… così ti voglio… ora ti meriti un regalo
Così dicendo le indicò con gl'occhi il suo pacco e lei si mise in ginocchio iniziando ad aprire i jeans, la involontariamente mi mossi e si fermarono di scatto…
- (Lei a voce bassa) non me la sento qua… lo hai sentito? Magari si sveglia e succede un casino!!!
- Dai se vuoi sentirti più tranquilla saliamo su in camera…
Allora spensero le luci e salirono su facendo molto silenzio io rimasi la immobile per un po', poi vedendo che la situazione era tranquilla illuminato solo da una luce in penombra salii le scale, arrivai di fronte alla sua camera e notai la porta aperta per circa 5cm… c'era solo la luce di una abatjour accesa e quindi non potevano notarmi mentre io potevo vedere abbastanza bene loro…
Non so quanto tempo passo da quando sono saliti a quando sono arrivato io, ma la scena che mi trovai davanti era molto esplicita… il suo reggiseno era a terra di fronte alla porta e lui era seduto nel letto e lei in ginocchio di fronte con il vestito sceso ormai all'ombelico, e si stava letteralmente affogando con il cazzo di lui in bocca.
La cosa che però mi colpì in particolare era che lui le aveva preso i capelli a ‘coda di cavallo e la tirava a suo piacimento su e giù dandoli vari complimenti su come lo succhiava…
A un certo punto la fermò, e solo allora ho potuto notare il suo cazzo… mentre il mio è una misura standard il suo sarà stato almeno 20cm e soprattutto era molto grosso!!!
La lui la guarda mentre è in ginocchio di fronte a lui e chiede;
- Beh? Che ne pensi? Ti piace?
- Certo! È un bel giocattolo…
- Lo so… ma io non mi riferivo a quello… ma alla tua posizione, in ginocchio ai miei piedi… rispondi sincera anche se penso di sapere la risposta
- Si signore è molto intrigante come cosa…
- Brava… e nel sesso usi precauzioni?
- Si uso la pillola
- Dai bene… posizione preferita?
- Io sopra e lui sotto…
- Vedrai che con me saranno preferite tutte… ora finisci di toglierti il vestito dai…
Lei come un automa si alzò e lo levò rimanendo in perizoma e tacchi…
- Brava ora rimani in piedi e appoggia la faccia nel letto
- Si signore
O potevo vederlo solo lateralmente ma lo spettacolo che offriva s lui sicuramente era una meraviglia… lui le passò la mano tra le cosce e esclamò “si vede che ti piace tanto questo gioco" e allora le fece togliere il perizoma e la fece rimettere in quella posizione…
La prese con le mani nei fianchi e puntò l'ingresso, e senza fare molta fatica con un po' di decisione era già dentro… lei fece un mugolio soffocato con la faccia nelle coperte per non far rumore e nel mentre lui si muoveva in modo deciso tutto il tempo tenendola per i fianchi, fino a sentirla fare un'urlo soffocato, poco dopo venne anche lui e io fugii subito giù per timore che qualcuno poté andare in bagno, dopo un bel po' si senti appunto il bagno e la doccia…
Scese Gianluca e mi vide sveglio nel divano… era in boxer e mi disse;
- Hey Dany tutto ok?
- (Io facendo finta di essere rincoglionito) ciao Gianlu! Certo! Ma mi sono addormentato? Dov'è Ely?
- Si si… hai fatto almeno 3 orette di sonno… se non ti dispiace a Ely le ho offerto di farsi una doccia e dopo si corica nel mio letto se non ti dispiace io sto qua con te, va bene?
- Certo povera…
Così stavolta mi addormentai veramente per altre 2ore buone, al mio risveglio era già mattina inoltrata, Gianluca era la in salone che preparava la colazione e scede Ely con addosso una sua camicia che le faceva praticamente da vestito, mi diede un bacio e si sedette nel tavolo con noi per bere un caffè…
Per tutto il tempo non mi guardò negl'occhi e la situazione era un po' gelata in quel salone…
A quel punto finita la colazione lei andò a prepararsi e Gianluca mi chiese se ci vedevamo la sera, io le dissi che non sapevo e gli avrei fatto sapere, così io e Ely salimmo in macchina e tornammo a casa…

Per commenti

Questo racconto di è stato letto 2 3 5 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone