La banana

Scritto da , il 2019-08-12, genere masturbazione

Oggi la piccola rossa vuole raccontarvi una delle sue masturbazioni.
Ero a casa da sola, faceva caldo ed ero eccitata.
Comincio a togliermi la maglia e il reggiseno, tocco i miei capezzoli e li tiro leggermente.
Comincio a bagnarmi, mi sfioro la pancia.
Metto la mano nelle mie mutandine e sento il mio clitoride bagnato.
Voglio di più, non mi bastano più le mie dita e cerco qualcosa che somigli a un cazzo.
Trovo una banana e le metto il preservativo.
Mi stendo e apro le gambe, spingo la banana nella mia figa.
È così eccitante, è quasi come avere un cazzo che mi sbatte.
Aumento la velocità e con un dito sfrego il mio clitoride.Cambio posizione, poggio la banana sul letto e mi ci siede sopra. Comincio a fare su e giù, sento la banana che tocca il mio punto G.
Sento l'orgasmo salire, aumento la velocità e continuo a giocare con il mio clitoride. Tolgo la banana, inserisco due dita e vengo, con un orgasmo che sembrava non finire.

Questo racconto di è stato letto 2 4 6 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone