Astinenza ( parte 2 )

Scritto da , il 2019-08-12, genere trio

La giornata seguente si svolge come sempre tranne per un dubbio, i rumori della notte prima.Chiesi a Lisa se ne sapesse qualcosa ma lei mi rispose di no. Non avendo voglia di discutere mi incamminai verso il bagno con la testa immersa in altri pensieri, ripensai alle nostre prime volte, ai nostri modi di fare il sesso a ... vengo interrotto dal bussare alla porta e mia moglie che mi dice "Caro, Giacomo ti ha chiamato dal lavoro, dice di avere un problema con i computer e chiede se gli puoi dare una mano." Senza dare risposta vado nella cameretta e mi vesto, esco e con un saluto scendo le scale del condominio e mi avvio verso il lavoro. Trovare un taxi a Roma centro durante le festività natalizie e' quasi impossibile, ma la mia auto e' dal meccanico e non ho altra scelta; fortunatamente un taxi si ferma e io salgo a bordo indicando all'autista la destinazione. Ripenso ai rumori della notte prima ma prima che mi creino troppi problemi decido di darci un taglio. Per distrarmi faccio una telefonata a Luca il mio migliore amico chiedendogli se poteva venire a bere una birra in nome dei vecchi tempi, lui mi risponde che non può, causa un appuntamento. Ecco lui e' Luca non ha mai avuto una relazione seria da più di quindici anni, accetta appuntamenti con qualsiasi ragazza gli capiti a tiro, non ha mai voluto una relazione seria, non si fida abbastanza a suo dire. Chiudo la telefonata e constato che siamo arrivati. Scendo e mi dirigo al lavoro, risolto il problema al computer di Giacomo ( un guasto da nulla ) la giornata prosegue normalmente, fax, ordini, abbonamenti, insomma il solito stress. La giornata volge al termine e torno a casa, prendo l'autobus del centro e scendo a pochi passi da casa mia. Apro il portone e vado in camera, stavolta non posso sbagliare, lentamente apro la porta e ... trovo mia moglie che se la fa con Luca. Lei mi guarda e con un sorrisino mi invita ad unirsi a loro, io bofonchio qualcosa come " E meno male che avevi un appuntamento. " Ma comunque mi getto sul letto. Ora a questo punto vi chiederete perché l'ho presa così bene; beh e' la cosa a cui ho pensato tutto il giorno, o almeno una parte. Vedete, da giovani eravamo estremamente curiosi e abbiamo provato quasi tutto: scambio di coppia, bdsm, voyeurismo e trio... si trio, il sesso a tre era sempre stata la nostra pratica preferita. Io l'ho sempre lasciata fare come le paresse, la libertà sessuale è sua e io non sono nessuno per negargliela, certo non posso non ammettere che ogni tanto una fitta di gelosia mi capitasse. Comunque, siamo già tutti e tre a letto e visto che Luca tiene occupato il culo di Lisa dirigo la mia erezione verso la sua bocca, e lei ci dà dentro, erano mesi che non sentivo quella sensazione, e per l'eccitazione vengo pochi minuti dopo. Decido allora di dedicarmi al suo clitoride, mettendo contemporaneamente due dita nella figa mentre con la mano libera le strizzo i capezzoli facendo arrivare la sua eccitazione a mille, nel frattempo viene sulla mia mano, io ripulisco la sua intimità con la lingua.Luca ha lasciato libero il suo culo dedicandosi alla sua bocca, io mi posiziono dietro a Lisa che è ancora a pecorina e la penetro nella figa fino alla radice, così di botto, senza preavviso, lei esprime il suo piacere con un urletto. Inizio pompandola piano, poi aumento sempre di più l'intensità. Non potrò reggere questo ritmo ancora per molto, allora decido di venirle in faccia. Mi posiziono davanti a lei e la sommergo, quasi contemporaneamente viene anche Luca. Lei pulisce i nostri attrezzi e poi lecca e raccoglie con un dito il nettare sulla sua faccia. A questo punto Luca con un "divertitevi" si riveste e se ne va'. Io le dò una ripassata e la faccio venire tre volte in tutto, poi alla fine vengo anch'io. Rimaniamo lì, nel buio, soli, abbracciati. Poi lei mi chiede " Allora?" " Allora cosa?" È la mia risposta. " Mi chiedevo se ti è piaciuto farlo a tre dopo tutto questo tempo." La mia risposta si fa attendere ma poi le dico "Mi sono sentito di nuovo giovane, quando sperimentavamo ogni ambito del sesso senza vergogna o paura... mi prometti che lo faremo ancora?" " Certo Marco, ogni volta che lo vorrai."

Questo racconto di è stato letto 9 6 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone