Non so, cosa?

Scritto da , il 2019-07-14, genere poesie

Non so cosa scrivo, dunque penso.

E lentamente, inesorabile,
acconsento a quel tuo gioco,
Gli sguardi, intorno,
Hanno già capito,
Che per me, in senso assoluto,
E' concepito come tale,
Misterioso,
Un gioco, quello tuo,
a cui mi abbandono,
Nell'intorno di quegl'occhi che,
Per me, hanno già capito.

E inesorabile, lentamente,
Ti difendi da quel gioco,
I sospiri, dall'interno,
Suggeriscono,
Che per te tutto è relativo,
Chiaro e limpido,
Un gioco, quello mio,
A cui tu non cederai,
Sul filo delle labbra che,
di me, hanno già accolto.

Non so cosa penso, dunque scrivo.

Questo racconto di è stato letto 3 7 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone