Vacanza con mamma 2

Scritto da , il 2019-07-13, genere trio

Arriviamo davanti alla camera, superata la soglia non credo torneremo indietro, mamma entra e lascia cadere l’accappatoi a terra, fa una piroetta su se stessa chiedendo al nostro nuovo amico quanto la desidera. Daniele gli mostra l’erezione complimentandosi con lei per il suo corpo, per il seno, ma sopratutto per la sua figa con quella strisciolina di pelo che la sormonta, è vecchio stile lui, non impazzisce per le figa glabra. Mamma si avvicina a lui sfilandogli l’accapatoio mentre inizia a baciarlo sul collo facendo saettare la lingua che raggiunge la sua limonandolo. Daniele si vede che è preso, le sue mani vagano sul corpo raggiungendo il culo attirandola a se, li lascio fare per un po’ mentre mi spoglio avvicinandomi da dietro facendogli sentire la mia erezione tra le chiappe. Si gira infilandomi la lingua in bocca mentre con la mano raggiungo la figa sentendo che è un lago, c’è la scambiamo per un po’ fino a che non si stacca da noi sdraiandosi sul letto invitandoci a raggiungerla.
Ci sdraiamo a fianco a lei lasciandola in mezzo, con le mani cerca i nostri cazzi incominciando a segarli lentamente, i baci e le palpate sul suo corpo continuano fino a che eccitata ci chiede di alzarci sopra di lei che ha voglia di succhiarceli un po’.
La invito ad iniziare da Daniele che ancora non conosce la sua dolce bocca, felice gli tasta la palle e con dei piccoli baci sulla cappella inizia a succhiargli il cazzo, alternando leccate anche alle palle, strappandogli dei gemiti, dopo un po’ torna da me e inizia un valzer tra uno e l’altro quasi a soffocarsi da quanto li ingoia, stavolta sarà lunga essendo già venuti prima.
Daniele è estasiato dal pompino che gli sta facendo complimentandosi per la maestria che ha, mamma sorride con gli occhi non mollando la presa, ma ora tocca a noi farla godere, lasciandola sempre sdraiata mentre non smette di succhiarmelo invito Daniele a dargli piacere, si mette tra le sue cosce e inizia a leccargliela lungo il taglio che si è dischiuso mentre gli infila dentro due dita che scorrono libere da quanto e bagnata, la lingua martella il clitoride così tanto che si deve staccare da me aumentando i gemiti prima soffocati. Mi abbasso anche io per baciarla e stringergli i seni con i capezzoli duri che succhio avidamente, mamma gode dal piacere che gli stiamo procurando, così tanto da portarla ad avere il suo primo orgasmo che non trattiene gridando e inzuppando la faccia di Daniele con i suoi umori che lecca via fino a ripulirla. Giusto il tempo di riprendersi che ci chiede di essere scopata, ha tanta voglia di cazzo e i nostri sono duri come piacciono a lei quindi è ora di darci dentro che lei ha tanta voglio di venire ancora.
Daniele va sopra di lei, lentamente lo fa scorrere sulla figa incrementando la sua voglia, che è talmente tanta che prendendolo per le chiappe lo spinge dentro di se, facendolo sprofondare tutto dentro di lei in un sol colpo, inizia un lento avanti indietro, lasciando ogni tanto che la cappella quasi esca per poi riaffondare in lei che lo avvinghia con le gambe per non farlo scappare attirandolo a se con tanta voglia di baciarlo. Lentamente mi sego, la scena che ho davanti è eccitantissima vederla godere così mi rende felice di averla portata qui, anche se ha fatto la stronza con lui ora gli si dona completamente incitandolo a scoparla più forte con il suo cazzone, poi si gira verso di me cercando il mio cazzo da succhiare a momenti alterni perché Daniele è veramente bravo nel suo fare. Si va avanti così per un po’ fino a quando lui si stacca e mi da il cambio per recuperare un po’ le forze, visto, che a suo dire Anna è veramente una donna focosa, infatti è lì che si tocca il seno e con tre dita continua a darsi piacere.
La metto a pecorina, con un sol colpo son dentro sapendo quanto le piaccia, strappandole un forte gemito, intanto dice a Daniele di mettersi di fronte così può giocare ancora con il suo cazzone, la sculaccio un paio di volte dicendole che ormai uno solo non gli basta più, sta diventando una vera troia. Lei per nulla arrabbiata dice che è la nostra troia, la stiamo facendo godere da impazzire, di non permetterci di sborrare perché vuole venire ancora tante volte prima di noi.
I seni ballano sotto i mie affondi, Daniele nei approfitta afferrandoli, palpandoli e strizzandogli i capezzoli, tanto che questo nuovo stimolo la fa venire nuovamente accosciandosi sul letto.
Ci sdraiamo comodi anche noi, con lei che rossa in faccia recupere le forze mentre ci dice che è incredula per i due orgasmi avuti così ravvicinati, dal canto nostro gli diciamo che con una donna come lei e impossibile non portarla a godere più volte, basta vedere i nostri cazzi gonfi e duri, le sue mani li raggiungono carezzandoli dolcemente.
Dolcemente riprendiamo e stimolarla e baciarla. La lascio a Daniele mentre scendo lungo il suo corpo arrivando alla figa ancora aperta dal nostro passaggio, ma ho altre idee, dopo avergli leccato il clitoride gonfio, scendo oltre, arrivando a leccarle il buchetto del culo, infilandoci la lingua dentro facendolo dischiudere, lei sempre più eccitata mi dice che era ora che mi dedicassi anche un po’ a lui, sapendo che da quando l’ha provato non può mancare una bella inculata quando è scopata. Daniele alle parole di mamma ha un sussulto del cazzo nella sua mano, eccitata gli dice che lo aveva già intuito che gli piacesse perché le sue mani erano per lo più lì che altrove sul suo corpo, gli ricordo che prima in piscina se lo mangiava con gli occhi ma che ora poteva anche provare il piacere di incularla e che da brava troia, non disdegnava neanche una doppia penetrazione.
Daniele divertito dai nostri commenti, ci dice che prima nell’idromassaggio quello che lo faceva più eccitare mentre mi sbocchinava era quello, che aveva una voglia matta di sfondarglielo. Mamma lo invita a stare calmo che il suo culo non deve essere sfondato, ma adorato e gustato, lui scusandosi per l’irruenza la bacia, dicendogli che era per dire non gli farebbe mai male, lei ridendo dice che scherzava, che sarebbe stato duro fargli male perché era abituata a prenderlo, calibri più grossi del suo l’avevano allenata bene. Rimane deluso un po’ dall’allusione della dimensione ma gli spiego che nei nostri trascorsi avevamo incontrato un altra coppia con lui superdotato ma che con maestria l’aveva abituata a gestire i suoi muscoli anali e riceverlo senza problemi. Più rilassato continua a baciarla focosamente, io prima con uno poi con due dita iniziò a preparala all’inculata. La mia lingua e le dita fanno effetto, infatti è già bello aperto per ricevere il cazzo che inzuppo nella figa per avere più lubrificazione. La penetro interrompendo il bacio tra loro, mamma lo invita a fargli risucchiare il cazzo così dopo bello insalivato potrà incularla anche lui, Daniele non perde tempo mettendoglielo in bocca mentre con lo sguardo non si perde l’inculata.
È una lenta inculata quella che gli faccio provare, mamma sembra non disdegnarla visto che ad ogni affondo anche lei spinge il culo verso di me schiacciandomi le palle su esso, tanto che fatica a pompare il cazzo di Daniele che però non molla mai dalla bocca. Mi fermo uscendo da lei, non capisce la mia interruzione, ma ho in mente altro per farla godere al massimo.
Mi sdraio sul letto invitandola a infilarselo nello figa così il nostro nuovo amico avrà la gioia di scopargli il culo, così lei potrà godere dei nostri due cazzi insieme dentro di lei. Gli occhi si illuminano, con foga mi bacia e si impala da sola, entusiasta della mia idea, con le mani le apro le chiappe mostrando a Daniele il buco aperto prima da me. Si posiziona incominciando a spingere lentamente il cazzo nel culo tanto che lo sento entrare dentro di lei. Rimaniamo fermi un’attimo per farla assestare ai nostri cazzi, con un buon ritmo iniziamo la doppia con lei che ormai non trattiene più le grida di godimento incitandoci a darci dentro. Continuiamo per un bel po, lei grida dal piacere ininterrottamente incitandoci continuamente a non smettere, quando con un urlo fortissimo viene. Sembra in un’altra dimensione, riprendendosi ci ringrazia per il super orgasmo che avuto in tutti i sensi. Non ha più forze, gli orgasmi gli hanno tolto tutte le energia, ma con le ultime forze rimaste vuole che ora noi godiamo. Vuole la nostra sborra, si inginocchia per terra facendoci mettere uno di fianco all’altro, iniziando a succhiarci il cazzo alternativamente spremendoci le palle gonfie che tiene tra le mani. Il trattamento ci sta portando all’orgasmo avvisandola della nostra prossima venuta, lei vuole essere ricoperta dal nostro seme. Vengo per primo con un paio di schizzi che la prendono in bocca ed il restante lo indirizzo sul seno che gli cola lungo il corpo, Daniele viene poco dopo di me direttamente in bocca, mamma trattenedola apre la bocca facendocela vedere, lentamente se la lascia cadere addosso spalmandosela sul seno per poi riportartarsela in bocca, non soddisfatta ci succhia via i rimasugli dai nostri cazzi per poi sdraiarsi sul letto guardandoci in adorazione. La riempiamo di baci e carezze mentre ci ringrazia per le ore di godimento provato il primo giorno qui al villaggio.
Daniele ci ringrazia per la splendida occasione avuta, ma sopratutto mamma per averlo fatto godere come non mai sperando nei prossimi giorni di poter godere ancora di lei. Mamma da brava stronza ridendo gli dice che non lo sa visto che non c'è solo il suo cazzo in giro, lo saluta baciandolo ancora in bocca mentre gli tocca il pisello e le palle, girandosi sculettando scomparendo dietro i vetri del bagno a farsi una doccia.
Rimanendo soli, gli dico che gli è piaciuto stare con lui, ma è fatta così vuole avere lei il controllo, sicuramente potrà godere ancora di lei se no non lo avrebbe salutato così, lui contento della mia risposta esce dalla stanza.
La raggiungo sotto la doccia, mi abbraccia e bacia ringraziandomi per il weekend focoso che stiamo vivendo, aspettando l’indomani per continuare a fare tanto sesso, sopratutto se l’inizio è stato così bello.

Questo racconto di è stato letto 5 4 7 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti icestoracconti erotici pulpzia footjobracconti erotici signorasorella perversaracconti erotici orgiaerotici raccoracconti di gayero raccontiraconti erosracconti erotici forumprima esperienza con transragazza scopa col caneporno racconti bisexrscconti eroticimi ha sborrato nel culostorie per masturbarsieriticiracconticane incula ragazzaho sverginato mia figliafottimi porcoracconti eraticistorie zozzeracconti tranmilù raccracconti erotici erotici raccontierotici raccostorie ornoracconti erotici migliore amicaracconti erotici bondageracc erracconti cazzo grossoincesti lesbiciracconti di massaggi eroticila prima volta con mia cuginaracconti erotici piccantistorie analierotici taccontistotie pornoracconti porno+www.eroticiracconti.itcane scopa moglieracconi eroticiincesti raccontiracconti e storie erotichestorie scabroseracconti porno hardracconti animal sexerotici rccontiracconti erotivcimilu' raccontiporno storistorie hard gratiszia footjobi generi di racconti inceatoravconti eroticiracconti giantessvicina di casa zoccolastrorie pornoi generi racconti eroticisottomissione raccontiracconti por nomariti cornuti e mogli puttaneracconti poenoracconti erotici eccitantiracconti inceatoscopata dal cane raccontiracconti erotici con la nonnai piedi di mia cuginala nipote prediletta pornoracc pornlibri erotici gratisquella porca di mia cuginaracconti sesracconti eoriticracconti sborratefisting raccontiincesto cuginaracconti incesto69racconti transgenderstorierotichevideo racconti hardporn raccontistorie di coppie scambisteracconti porno violentiracconti erotici con la nonnaracconti porno vecchieracconti nonno gaystorie di troieracconti bisex gayracconti erotici con nonnaracconti porno breviracconti cougarraccontieriticiracconti sodomizzata