In balia del piacere

Scritto da , il 2019-07-12, genere masturbazione

Avevo sempre dato per scontato che una volta fidanzato non avrei più avuto impulsi o bisogni differenti da quelli che mi poteva fornire la mia ragazza, mai fui più superficiale e ottimista.
Pur essendo felice con lei ogni tanto si continua ad insinuare quella voglia penetrante di fare qualcosa di diverso, qualcosa di molto personale senza giudizi o aspettative da rispettare e senza dover necessariamente ricambiare niente per "consuetudine" o galanteria.
Come ormai sapete se avete letto i miei racconti precedenti, sapete che ho una passione per i massaggi erotici, in particolare per la masturbazione associata alla componente spirituale, la tecnica del controllo dell'orgasmo mi manda in estasi e non nego che imparare a padroneggiarla è un mio obiettivo di vita. Cerco di documentarmi più possibile per migliorare, anche la pornografia è molto improntata verso questa finalità e dopo parecchio tempo posso dire che a livello teorico me ne intendo abbastanza, ma come ben sappiamo è la pratica che conta ed è ovviamente lo scoglio più grande da superare. Pretendo sempre molto da me stesso, forse troppo, qualche miglioramento lo ho avuto ma mai come vorrei, sarò utopico ma mi piacerebbe essere in grado di gestire totalmente il mio orgasmo attraverso la mente, in pratica decidere io quando "venire" nonostante il tipo di impulso ricevuto, farmi masturbare in maniera vigorosa e profonda senza dovermi fermare frequentemente, rimanere su quel cuscino di godimento più a lungo possibile evitando di arrivare troppo velocemente a superare il punto di non ritorno. I pornoattori ci riescono e io voglio essere come loro. Mi sa che la strada è molto lunga e decisamente in salita....
Fatta questa premessa mi ricollego alle prime righe del mio racconto per riportavi la mia ultima esperienza.
Nel racconto precedente vi ho parlato del massaggio tantra con una bellissima donna, esperienza davvero memorabile, ma siccome mi piace andare oltre e mettermi sempre di più alla prova volevo qualcosa di ancora diverso, qualcosa di veramente specifico legato alla mia capacità di gestire l'orgasmo. Su internet qualcosa ho trovato ma davvero in pochi mi davano garanzie di serietà e di affidabilità, quando stavo perdendo le speranze mi imbatto in un profilo di coppia che promette un massaggio tantrico a 4 mani, una donna e...un uomo, rimango un pò bloccato, la presenza maschile non mi convince del tutto e ho paura di trovarmi in imbarazzo ed in difficoltà, decido però di chiamare per capire qualcosa in più e provare a vedere se effettivamente la cosa possa funzionare.
Mi risponde l'uomo e da subito instauriamo una bella conversazione sincera e cordiale, lui è gentilissimo e davvero disponibile nell'enunciare tutto per filo e per segno, gli racconto delle mie problematiche di "durata" e mi comincia a parlare delle sue esperienze aiutando a capire meglio me stesso ed il mio corpo, stiamo al telefono circa mezz'ora e riesce a farmi aprire veramente su tutto, sento che sono le persone giuste e che possono darmi una mano facendomi divertire, pertanto fissiamo un appuntamento quanto prima.
Ogni volta che faccio un'esperienza nuova di questo tipo sono sempre un pò nervoso ma allo stesso tempo bramoso di provarla, ho paura che non mi possa piacere e che il prezzo sia esagerato rispetto alle mie aspettative, che io possa venire in pochi istanti e di non riuscire più a godermi il resto della situazione, con questo stato d'animo combattuto da mille pensieri e con una forte eccitazione latente mi avvio sul luogo dell'incontro. E' una bellissima e fresca giornata di marzo, la località è una delle più belle della mia città e il profumo del mare a pochi passi riempe i miei sensi iperattivati dalla curiosità. Cerco di rilassarmi e godermi il momento senza fare pensieri pesanti e negativi, voglio godere e basta, nel frattempo arrivo davanti alla porta e quei secondi che anticipano lo schiudersi di essa sembrano infiniti, mi sono immaginato molto come possano essere queste 2 persone e ora che lo sto per scoprire sembro diventare impaziente.
La mia ansia si placa di colpo quando mi trovo dinanzi a loro, una normalissima coppia di mezza età, decisamente piacente mi accoglie molto cordialmente mettendomi a mio agio da subito come avevo percepito per telefono, lei una bella donna bionda dal seno prosperoso malcelato dietro un trasparente panno di lino, lui un altrettanto gradevole signore dal fisico possente e dal sorriso "tranquillo", mi invitano a farmi una doccia e ad indossare un pareo bianco di seta e di recarmi nella camera dell'incontro.
Sono intrigato e mentalmente eccitato, probabilmente il mio leggero nervosismo è più palese di quanto non sembri a quanto pare, per questo motivo la coppia decide di tranquillizzarmi ulteriormente spiegandomi minuziosamente quello che succederà per aiutarmi a godermi ogni singolo istante.
Rimango in piedi in mezzo al materassino di futon ad occhi rigorosamente chiusi cercando di raggiungere uno stato di relax totale assaporando ogni minimo stimolo che sto ricevendo dai lati del mio corpo, le spalle si rilassano e le gambe si fanno più molli, gli impulsi diventano più diretti e comincio ad avere una leggera erezione. I movimenti sempre più decisi mi invitano finalmente a sdraiarmi e a mettermi più comodo, una volta a pancia in giù sono letteralmente investito dalle loro mani che corrono ovunque quasi disorientandomi, cerco di capire quale sia l'uomo e quale sia la donna ma non è facile come credessi e sinceramente non ha nessun senso, sono bravi e stanno meritando i miei soldi e il mio tempo, sono eccitato nella maniera che cercavo, tranquillo ma voglioso, godendo il giusto senza perdere il controllo ed andando in affanno, il tutto senza mai aprire gli occhi.
Percepisco un'eccitazione generale crescere soprattutto dal lato femminile, vengo manipolato con vigore crescente e l'erezione oramai potente è quasi ingestibile in posizione prona, la cappella che scorre contro il materassino mi manda notevoli segnali di piacere che non manco di far notare ai miei 2 "compagni" che molto prontamente portano le loro mani sempre più vicino alle mie zone erogene stimolandomi il perineo e i testicoli sfiorando solo cautamente la base della mia asta ancora sotto la pancia assaporando livelli di libido altissimi, il battito cardiaco aumenta sensibilmente e perdere il controllo sta diventando estremamente facile, ma un pò per meriti di entrambi riusciamo ad abbassare il piacere con respirazioni profonde e rilassanti che riportano la situazione sotto controllo.
Dopo qualche istante di pausa vengo invitato a girarmi a pancia in su e per pochi istanti socchiudo gli occhi forse per una sorta di vanità nel vedere come il mio cazzo totalmente duro possa essere svelato per la prima volta alla coppia. Il tempo di richiuderli e vengo investito dal corpo di lei che mi si getta addosso umida e unta di olio strisciandosi su di me come una seconda pelle mentre le mani di lui massaggiano potenti le mie cosce e il bacino, è quasi una competizione tra loro per accapararsi il mio corpo, il mio cazzo viene stropicciato sotto i corpi caldi e viscidi di entrambi, i gemiti aumentano dando vita ad un concerto di suoni e rumori inebriante, sono letteralmente in loro balia con gli occhi chiusi e con tutti i sensi amplificati sento che sono vicino al piacere finale quando avverto una scarica di calore cadere sul mio uccello, (olio caldo a profusione) inarco la schiena contorcendomi, le mani corrono ovunque ma io ho deciso di "subire" senza intervenire e anche se avrei voglia di agire mi sforzo di concentrarmi sul mio godimento. Sento la donna finalmente fiondarsi sul mio cazzo e ho la sensazione che questa volta non saranno sfuggenti accenni di sega, la foga è tanta ed è sinceramente eccitata, anche lui ansima e mi porta una mano all'altezza del suo uccello, una parte di me vorrebbe sentire la sua erezione e forse anche masturbarlo ma nonostante la ragione non esista in questi momenti qualcosa mi frena e mi impedisce di proseguire, neanche il tempo di provare una punta di fastidio quando lei comincia a masturbarmi con vigore, il mio uccello scivola veloce completamente zuppo di olio e di umori pre eiaculatori, la figa di lei cerca disperatamente un modo di sfregare contro il mio ginocchio per godere, le mani di lui massaggiano disordinate ogni parte scoperta di me, sto per sborrare come poche volte mi è capitato, non capisco più nulla, trattengo il fiato...quando la mano di lei si ferma...vorrei impazzire mi fa quasi incazzare quando sento stimolare il mio diaframma per stimolare la respirazione profonda, sono sul punto di venire senza essere stimolato ma mi sforzo in maniera quasi estrema di trattenermi respirando a pieni polmoni,"non posso venire così" penso, ma per fortuna dopo lunghi ed estenuanti secondi sento il piacere scemare nonostante una piccola ma densa colata di sperma scenda lentamente giù lungo la mia asta granitica, "forse ne è valsa la pena però". Ho respinto l'orgasmo pur avendo avuto un picco di piacere estremo, con il cuore ancora a mille le mani di lei riprendono il loro "lavoro", la capella ipersensibile lo sperma e l'olio mischiati fra loro creano un mix di senzasioni inebrianti, la stimolazione è forte, le sue mani strette a pugno sulla mia asta compiono movimenti completi dalla cima al fondo e ogni volta che viene interessata la zona del frenulo l'autonomia si accorcia sensibilmente, ritmicamente la mia pancia si gonfia e si sgonfia con i movimenti di lei sul mio cazzo, non riesco a stare fermo la mia schiena si inarca e prego che questa volta possa sborrare svuotandomi completamente, ansimo forte per rendere chiare le mie intenzioni, mi dimeno fuori controllo e sento che la situazione è bollente, è un godimento generale, i gemiti diventano quasi urla, le tempie mi stanno esplodendo e mi sembra di non respirare da minuti, lei è un diavolo assetato di cazzo, e lui seppur leggeremente meno partecipe, gode della scena estasiato fino a quando dal profondo del mio cervello mi corre furioso il primo "spruzzo" di piacere, una scarica elettrica vera e propria da fermare il cuore, sembra non finire mai, avverto distintamente il rumore degli schizzi uscire a velocità folle dal mio cazzo, le cosce e la pancia sono allagate di sperma fluttuante, una pioggia di seme mi investe, le mani di lei diventano appiccicose e perdono intensità, finisco di venire accompagnato da gesti dolci e vellutati e da spasmi irrefrenabili e mi abbandono inerme sul lettino in uno stato di rilassamento totale...in attesa di ricominciare e avere il secondo sfibrante orgasmo....


Questo racconto di è stato letto 1 3 8 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone