Il provino 3

Scritto da , il 2019-06-16, genere orge

A casa con Giovanna ci sbaciucchiamo mentre le racconto le varie scene e immaginiamo cosa mi faranno il giorno dopo,ci addormentiamo nude e abbracciate dopo slinguate di almeno un ora.
La mattina dopo colazione vado al set.
“Ciao bella sei pronta? Adesso ti spiego,una tua controfigura quasi come te ma molto meno maiala è stata ripresa mentre scappava inseguita da quattro poliziotti,l’hanno presa pestata a dovere e risbattuta in cella,adesso tocca a te inizia a spogliarti”
Ormai ho l’abitudine di essere nuda davanti a tutti e così mi levo tutto in un lampo nel mentre Anna arriva e mi fa sedere e inizia a truccarmi,mi disegna lividi sul corpo e in faccia segni di frustate sul culo e sulle tette e mi mette una veste sporca e stracciata.
“Molto bene adesso vai in cella e ti metti seduta sul tavolaccio tutta stretta e impaurita brava,stringi ancora di più le braccia,perfetto pronti!!!!!adesso arrivano i poliziotti e tu sarai violentata e stuprata da tutte le parti devi lottare non abbandonarti ai loro cazzi hai capito!!!ovviamente li piglierai tutti ma devi sembrare terrorizzata,pronta andiamooooo”
Sono stretta nella veste quando entrano cinque poliziotti che iniziano a pestarmi e a strapparmi la veste,in breve tempo sono nuda,io tento di scappare ma mi pigliano e mi pestano,ovviamente per finta anche se qualche sberla arriva veramente,mi bloccano e uno estrae il cazzo e inizia a pestarlo sulla faccia dicendomi di aprire la bocca,io la tengo chiusa ma mi chiudono il naso e così devo spalancarla e subito il cazzo si infila fino ai coglioni,gli altri iniziano a pestarmi le tette e a tirarmi i capezzoli,cazzo mi fanno davvero male ma inizio a godere,e oltre a quello che mi stà chiavando in bocca anche gli altri mi presentano i loro cazzi pronti uno mi divarica le gambe,io scalcio ovviamente per finta e ho subito un cazzo nella figa,gli altri mi strizzano le tette e i capezzoli.
“Cazzoooo dovete pestarla voglio culo e figa pieni datevi da fare sembrate ammosciati eppure è una gran bella figa daiiii così bravi riempite i buchi e chiavatela in bocca,niente sborrate dentro voglio che la laviate “
Io credo di essere venuta all’infinito tanto è il piacere di quei cazzi addosso,ormai non mi agito più anzi collaboro e raggiungo l’apice con culo e figa pieni bocca chiavata e due cazzi da menare,quasi insieme iniziano a sputare sborra e in un attimo sono piena,faccia,tette bocca grondo sborra da tutte le parti.
“Ottimo ragazzi e tu sei stata perfetta adesso vatti a lavare per oggi basta ma domani carissima godrai ancora di più,pensa che ti cacceranno in cella nuda e pena di lividi con una donna ma con sotto un cazzo da 25 centimetri,si cara domani ti sbatterai con un trans super dotato adesso vai con Anna a pulirti dai vai con lei che hai la figa che urla per poter leccare tutto”
Ovviamente non sappiamo che quel porco ha la telecamera accesa e così per lavarmi Anna non vede meglio di farmi sdraiare,si spalanca la figa e inizia a pisciarmi addosso e nel mentre io mi massaggio e mi levo la sborra dei maschioni,poi mi chiede di essere lavata e si beve tutto mentre mi lecca la figa e il culo.
Per finire ci facciamo una doccia depuratrice insieme accarezzandoci e leccandoci dove riusciamo con le nostre lingue.
“Ecco le nostre donne,Anna vieni qui e accarezzami il cazzo altrimenti mi scoppia e accarezza anche gli altri”
“Ma che cazzo avete per avere i cazzi in tiro?? Mi viene un sospetto per caso hai messo le telecamere in bagno??se è vero sei proprio stronzo allora le hai messe o no!!!!!!!”
Anch’io mi incazzo e lui tranquillamente ci conferma che ci sono telecamere nelle docce,nei bagni e la stessa cosa l’ha fatta anche nei bagni degli uomini
“Dai non dovete arrabbiarvi tutte le riprese fanno parte dei nostri vari film porno sia di donne che di uomini ma le mie preferite sono quelle quando facciamo riprese di trans,a vedere quelle donne con i cazzi che se li menano e se li succhiano mi fanno sborrare anche senza menarlo e così anche gli altri li volete vedere???dai venite qui che vi faccio godere dai Giulia vieni anche tu e dopo ti dico cosa iniziamo domani”
Siamo circondate dagli operatori che hanno tutti il cazzo in tiro e il regista traffica con i video e alla fine vediamo le riprese dei trans,cazzo sono meravigliose a vedere,pseudo donne con tette da sballo e cazzi da competizione che si baciano e si spompinano a vicenda e spesso ci vediamo inculate e seghe a raffica,i video ci eccitano e allora finisce a seghe e pompini con relativo ingoio anche se io sono piena dalla precedente scena.
“Ahhhh ragazze adesso và bene una bella scaricata ,Giulia!!!ieri ho parlato con il produttore e ci ha chiesto un video molto porco in un convento con suore che assaggiano per la prima volta i cazzi ho delle idee ma è meglio che ci organizziamo vai a casa e riposati per due giorni così prepariamo anche le scene ciao bella e riposati figa e culo”
Vado a casa e come al solito racconto tutto a Giovanna e come sempre finiamo a sbatterci le fighe con relativi impastamenti di tette.
“Ma Giulia se dici al regista che hai una amica che vorrebbe partecipare pensi che ti dica di no”
“Credo che sarebbe felice tieni presente che uomini ne trova a valanga ma donne porche al nostro livello sono difficili da trovare adesso gli telefono e provo a chiedergli se puoi partecipare”
Chiamo il regista e non solo è felice di avere un’altra troia per il film ma mi conferma che può venire insieme a me,mi saluta dicendomi che ha trovato la trama per il film,e mi conferma che solo a scriverla gli tira il cazzo,sarà un film epocale.
Il giorno dopo ci presentiamo,il regista vedendo Giovanna le chiede subito di farsi vedere e lei,da maiala,senza nemmeno aspettare si spoglia e presenta le sue tettone,di corsa il regista vuole un provino con un paio di cazzoni,Giovanna si scatena e svuota i coglioni in un attimo con pompini e ingoio e doppie chiavate che ricevono l’applauso di tutti.
Il regista ha lavorato di brutto e ci dà la trama del film da leggere con ovviamente le variazioni in base alla nostra porcaggine,io leggo e mi vedo già nella scena,la trama mi piace e nel film ci saremo io Giovanna,Anna e altre due che non conosco.
Ci vestono con tonache da suore ,sotto niente e si inizia.
Io sono una suora che è in convento da quando era piccola e ha conosciuto solo donne che si soddisfano tra loro e dopo il noviziato hanno incluso anche lei e così di notte le suore si scatenano con leccate di figa e di tette,qualche suora più navigata si fa infilare nella figa o nel culo delle candele belle grosse e mentre la sbattono gode come una matta,a me invece tocca a leccare fighe e culi.
Si inizia con la confessione e il frate mi porta in sacrestia e inizia a farmi domande sulla mia intimità,inizia a chiedermi se quando piscio mi pulisco e basta o mi tocco,io arrossisco e gli confesso che qualche volta mi accarezzo sotto,poi mi chiede se a letto mi accarezzo il seno e io lo confermo.
Il frate si avvicina e mi chiede che deve vedere il seno se ha qualche cosa che non và,io mi sbottono la tonaca e le mie tette sono in vista,il frate inizia a accarezzarle e mi chiede se mi piace,gli dico che mi piace molto e allora lui di colpo si china e inizia a succhiarmi una tetta.
Io gli chiedo di proseguire che godo moltissimo e mentre mi succhia mi piglia la mano e la appoggia sul cazzo,io non capisco cosa è ma inizia a piacermi,tutto questo è finzione e io so benissimo che sberla di cazzo ha sotto il frate, visto che impugno quello che ha sotto il saio il frate mi chiede se lo voglio vedere e io sempre timorosa faccio cenno di sì e così la suora con le tette al vento vede il cazzo per la prima volta,capisce subito cosa deve fare e infatti inizia a menarlo scappelandolo e guardando il frate per fargli capire se fa bene.
La sega prosegue per un po’ e il frate mi chiede di fargli vedere sotto la tonaca cioè di levarmi tutto per controllare se veramente nessun uomo mi ha toccata,io sempre con la faccia timida mi alzo e mi sfilo la tonaca.
Il frate inizia a accarezzarmi la figa e subito mi solletica il grilletto chiedendomi se mi piace,ovviamente dico di sì e apro ancora di più le gambe,poi il frate mi insegna dove devo metter il dito per godere ancora di più e io inizio a scaldarmi,ho voglia di un cazzo che mi sdereni ma devo proseguire.
Alla fine della confessione il frate come penitenza mi dice che devo bere quello che uscirà dal suo coso e lo devo anche prendere in bocca.
Io vorrei ingoiarlo fino ai coglioni dalla voglia che ho ma devo fare la verginella e così con timore e prudenza inizio a baciare e a leccare il cazzo
“Giulia sei splendida così dai adesso lo succhi e ti bevi la sborrata ma sempre come hai fatto da timorata e paurosa,dopo di questo fermiamo dai forza bella!!!”
Io proseguo il pompino sempre con quasi inesperienza e alla fine ricevo la sborrata in gola e come ha detto il frate ingoio tutto.
“Stopppppp ottimo adesso basta riposatevi”
“Riposarsi!!!cazzo ho la figa che mi brucia sono eccitata e tu mi dici di riposarmi,dai fuori i cazzi ne voglio uno subito nel culo e riempitemi le budella alla grande”
Non aspettavano altro e così dopo le scene da educanda divento e ritorno a essere la troia di sempre e mi faccio una bella indigestione di sborra nel culo e in bocca.
“Adesso sei a posto???riposo e domani ti tocca essere sverginata davanti e dietro dal priore del convento,ahh le tue amiche’’,bè dato che erano suore e non novizie come te hanno fatto indigestione di cazzi con contorno di tette da leccare e la tua amica Giovanna è stata la più porca,pensa che mentre la inculavano ha voluto che gli pisciassero in bocca belle riprese davvero e adesso basta,lavati e sparisci.

Questo racconto di è stato letto 4 7 4 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


raccinti pornostrorie pornoracconti erotici doppia penetrazioneerotoci raccontiho sverginato mia figliaracconti di donne troieraconti eroticeracconti sexy gratisracconto cognatastorie ornostorie femdomracc lesboracconti erotici di dominazioneracconti priveracc lesboracconti erotici cognataracconti di sesso gratisracconti erotici sul trenoerotici racontiracconti veri di incestoracconto xxxstorie di scambio di coppiaracconti iludominazione femminile raccontiracconti porno suocereracconti incesiracconti d amore hotracconti erotici animalracconti erotici travestitiracconti erotici bisexracconti di sesso e tradimentierotico raccontoracconti fetish piedigeneri racconti eroticiracconti porno mamma e figlioracconti facesittingracconti porno italianierotciraccontiracconti sesso amatorialiwww iomilusuocere scopate dai generipompinara raccontiracconti prime segheraccotni eroticiraccon ti eroticistorie potnoracconnti eroticiracconti erotici amiciracconti porno cornafidanzate esibizionisteracconti erotici nonna nipotezoofiliavideoracconti erotici mia cuginamia sorella mi da il culoraccconti eroticiracxonti eroticii generi dei racconti gayracconti erotici categorieraccontierotiraqcconti eroticiracconti sentimentaliracconti eroti ciracconti erotici prima volta gayracconti inculateraccoti eroticimilunudaracconti pornotarga troionaerotici raspulpho scopato la nonnascopami nonnoracconti porno con animaliracconti incetoletture erotiche gratisracconti zozzilibri eros da leggere online gratisracconti di guzzonl'amica di mia ziatradimento raccontiracconti wroticiracconti erotici zoofiliastorie eriticheracconti puttaneracvonti pornosadomaso raccontiracconti potnoracconti scopate in famigliai piedi di mia suoceraracconti eoriticscanbio coppiemarito schiavo raccontistorie di zoofiliascambio fidanzate