La marea.

Scritto da , il 2019-06-10, genere pulp

Prima di procedere con il racconto, mi permetto di rubare qualche minuto.
Se il racconto potrà sembrare illeggibile, se sembrerà sconclusionato ma arriverete alla fine, allora ci sarò riuscita, nel mio intento.
Se il racconto, invece, sarà per voi soltanto una perdita di tempo, mi dispiacerà.
In ogni caso, vi auguro buona lettura.
Si fa per dire.
(Spero di averle tolte tutte).

................................

Quinto giorno dalla prdita di contatti con gli altri. Fors quarto. O ssto.

Abcdfghijklmnopqrstuvxyz.


Du lttr non funzionano.
Bn.
Dlla doppiavu posso anch farn a mno, ma alla complicato girar attorno.
Non funzionano nppur qull accntat.
Il dstino proprio una mrdaccia burlona.

Non il caso di ssr schizzinosa ora.
Dvo accontntarmi di qusto vcchio trminal.
Uno di pochi ch non si bruciato con gli sbalzi di tnsion.


011948 andato a controllar piani supriori, fors così riuscirò a capir cosa succsso.
Ho il sosptto sia capitato qullo ch si tmva fin dall'inizio.
Alamo caduta.
Dirbbro così gli amricani?
011948 in ogni caso non corrrà rischi.
Attaccano solo noi umani, posto siano riusciti ad ntrar qua dntro.
Gli automi non funzionano nppur com portatori sani, o vttori.
Non smbrano neppur vdrli.
Ngli ultimi tr msi, non ho mai assistito ad un singolo tntativo di attacco da part loro ni confronti di 011948 o di 011940.
Nl frattmpo, riportrò quanto accaduto, fino ad ora.
Non ho di mglio da far. Di sicuro, mi aiutrà a mantnr la mnt concntrata su qualcosa ch non siano loro.
Dvo ignorar i suoni che arrivano dall gabbi, in fondo al braccio 2.
Di sdici smplari, n sono rimasti quattro.
S li ascolto troppo a lungo, rischio di uscir di snno.
Lo so.
Qul suono ch mttono, anch ora ch sono rimasti solo loro quattro, mi ricorda uno di più bi priodi dlla mia vita.
Mi ricorda l ond dl mar.

Son stata al mar parcchi volt da piccola, con i mii gnitori, smpr nlla solita località. Du sttiman, tutti gli anni.
Ppur non mi sono mai stancata di qul posto ch pr m, bambina di città, rapprsntava il punto più strmo dl mondo.
Qullo ch mi fa sntir com s stssi pr impazzir il fatto ch non smttono mai di produrr qul suono.
Un suono ch ricorda qualcosa di stupndo msso da qualcosa di orribil.
Incssantmnt.





Giorno ssto. O sttimo.
La data sul monitor mi rassicura, ma mancano i punti di rifrimnto.
Scondo quanto lggo, sono al ssto giorno dalla prdita di contatti.
Ma ho dubbi. Ho smpr dubbi.
A volt può ssr un bn, altr una condanna.
Inizia ad ssr difficil tnr il conto dllo scorrr dl tmpo, ora ch sono sola.
Almno, la sola ancora viva qua sotto.
011940 si spento du or fa, dfinitivamnt.
Prima di abbandonarmi, ha iniziato a riptr la stssa fras.

"Ultima clla in saurimnto. Intrruzion dll funzioni motori. Invio posizion. Richista strazion immdiat."


Ogni volta, l parol, rano smpr più dformat. Allungava l vocali, un po' com capitava ni cartoni animati quando si scaricavano l pil di un qualsiasi apparcchio.
Alla fin, smbrava uno di loro.
Non foss pr il fatto ch ci ho intragito ogni giorno, ngli ultimi msi, lo potri scambiar pr un manichino.
Uno di qulli che si trovavano ni cntri commrciali.
Chissà s là fuori qualcuno ha trovato rifugio in un cntro commrcial com in qul vcchio film
Ra zombi o l'alba di morti vivnt?
Non ricordo.

011948 non ancora tornato.
Pr qualch minuto, il flusso d'aria ch arriva dai bocchttoni si intrrotto.
Ora funziona di nuovo.
In tutto qusto, loro non hanno smsso pr un solo istant di assillarmi con il loro vrso.
So pr crto ch non stanno comunicando tra di loro.
Ma, allora, prch lo mttono smpr all'unisono?
Hiv mind?
Mnt alvar, com pr gli idioti su intrnt qualch anno fa?



Giorno ssto. Part du.
Non riuscivo a crdrci.
Qualcuno ancora vivo, sopra di m.
Uno di rgazzi dlla manutnzion.
Mi ha data confrma.
Sono arrivati fin al suo piano.
Abbiamo parlato via wbcam pr alcun or, prima cadss la connssion.
Bllo intragir con un umano.
Bllo intragir con un tuo simil.

Spro torni prsto.

011948 dov si?
Al piano di Marco non arrivato nssuno.


Sttimo giorno.

Mi smbrato di avr sntito grattar contro la porta a tnuta stagna.
La mnt mi sta tirando un brutto schrzo, di sicuro.
Non possibil sntir nulla, attravrso tutto qul mtallo.

Ma li immagino, ammassati contro la porta, ch si muovono sattamnt com l ond dl mar ch si infrangono contro la spiaggia.
Dvo rimanr concntrata sulla raltà.

Inizio a crdr ch nssuno lggrà mai qusto fil, ad cczion di Marco.
Ogni volta ch riusciamo a stabilir una connssion, stiamo assim.
Abbiamo paura.
Io n ho di sicuro.
Lui dic di rstar tranquilla, ch n uscirmo sull nostr gamb.



Giorno dcimo.

Nssuna traccia di 011948.
Li snto con chiarzza, ora, oltr la porta.
Non una mia imprssion. Almno crdo.
In ogni caso tardi.
Dvono ssr tanti. Vramnt tanti.
Una mara.
Ch brutto schrzo.
Lo adoravo, qul suono.
Ora divntato mio incubo.

L'ultima convrsazion con Marco stata strana.
Non abbiamo più nulla da dirci.
Pr la prima volta, un altro ssr umano sa tutto di me.
L'abbiamo fatto.
Poco profssional, ma si fotta la profssionalità.

Non mi ro mai masturbata con qualcuno.
Non di front ad un monitor.
Capitato di prsona, ma non di front ad un monitor.
Stato squallido.
Stato bllo.
Tutto qullo ch abbiamo, ormai, pr non impazzir.
Ho dsidrato sntir il suo corpo contro il mio.
Un corpo mai visto di qullo ch ra un prftto sconosciuto.
Ridicolo.
Ppur s dvo ssr onsta, stato uno dgli orgasmi più intnsi dlla mia vita.
L mi dita, pr qualch minuto non rano più l mi. Rano l su. Ra il suo mmbro, qullo ch ntrava dntro m.

Probabilmnt la paura di morir ha contribuito, ma alla faccia dlla prvnzion, avri accolto volntiri il suo piacr dntro m.
Non mi piac fisicamnt, ma non risco a smttr di pnsarci.
Non rilggrò qusta part.
Troppo imbarazzant.




Undicsimo giorno

L'ultima bottiglia d'acqua andata.
Scacco matto.
Hanno vinto loro.
Nssun rimdio, nssun dus x machina.

Marco non si fatto vivo.
Spro stia bn, almno lui.

L'inizion farà fftto a brv.
La mara sta salndo.
I quattro nl scondo braccio li stanno chiamando.
Li snto chiaramnt.

Mntr scrivo, crco di darmi piacr, un'ultima volta.

Dicvano ch l'orgasmo molto simil alla mort.

Lo scoprirò a brv.
Ddio.

Non ci posso crdr.
Non funzion nppr più l .
L prim lttr.

Ch prs pr il culo.










Questo racconto di è stato letto 1 9 5 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone