La nuova vicina di casa 4a parte

Scritto da , il 2019-06-03, genere dominazione

......siamo restati sdraiati sul divano ancora 1/2 ora, poi lei disse che doveva andare perché il cornuto arrivava prima da lavoro, ci rivestimmo e lei andò via mentre io ripresi a fare le pulizie al locale.
A meno di 10 minuti squilla il telefono era Titty! mi sussurro con una voce tenua ma sicura "vorrei tornare indietro per farmi sbattere di nuovo ma non posso" io la rassicurai che non sarebbe mancato l'occasione e che ci saremmo rivisti di nuovo molto presto .
Finito i lavori tornai a casa lei sentì aprire il garage e quanto io arrivai al portoncino di casa era affacciata al balcone mi disse "vieni dentro c'è (e con la mano fece il segno delle corna) prendiamo un caffè" allora io avvisai mia moglie ed entrai il cornuto era in soggiorno che guardava la tv lei aprì la porta e come un felino mi ficcò la lingua in bocca la mia mano subito andò a finire sotto la sua gonnellina che appena gli copriva il pelo e sorpresa!!!era senza mutande allora il dito scivolò nella sua fica tutta bagnata!
Entrai in soggiorno e il cornuto tutto fiero si alzò per salutarmi ci sedemmo al tavolo e Titty ci portò il caffè poi prese posto sulla sedia accanto a me mentre prendevo il caffè lei mi fece il piedino e mi strizzo l'occhio, poi andai via pensando "quanto è vacca" .
Pensai o è una gran troia o il cornuto non la scopa bene .
La mattina seguente verso le 8,00 io scendendo le scale (sapendo che il cornuto era già uscito) detti 2 colpettini alla sua porta e proseguii il tempo di uscire e lei li affacciata al balcone, allora gli dissi" scendi in garage troia ti aspetto" mentre effettuavo i controlli al furgone acqua e olio come tutte le mattine lei in camicia da notte entrò dalla porticina interna delle scale (che avevo già lasciato aperta) mi avvicinai e le nostre lingue si attorcigliarono la feci girare e la buttai sul cofano della macchina a pancia in giù alzai la camicia gli abbassai le mutandine e con un colpo secco gli sbattei dentro tutto il cazzo, era una laguna, non avevo mai visto una cosa del genere, lei mi disse "riempimi la fica voglio sentire la tua sborra dentro di me" e io obbedii poi lei tornò su e io a lavoro.
Appena il tempo di partire il telefono squillò era lei insaziabile mi disse che come tutti i sabato pomeriggio dopo mangiato il cornuto gli avrebbe chiesto di scopare ma lei avrebbe pensato a me .
Allora gli chiesi," ma cosa fai con tuo marito quando siete a letto"?? e allora ho scoperto perché era così arrapata e vogliosa di prendere cazzo,
mi disse "finisce di mangiare, si alza e mi chiede di andare in camera, và in bagno a lavarsi e và a letto, io faccio lo stesso e lo seguo, gli prendo il cazzo in bocca per farglielo venire duro, poi lui si gira a 69 inizia a leccarmi la fica, mi fa venire e poi mi ficca il cazzo dentro e quanto sta per sborrare lo tira fuori e mi viene addosso" questo da circa 15 anni, sempre la stessa storia "per fortuna ho conosciuto te" mi disse "finalmente riesco a sentirmi una vera troia quello che sono realmente" poi continuò " qualche volta voglio che mi fotti mentre lui è a casa che dorme" .......continua!!!

Questo racconto di è stato letto 2 5 5 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone