Incesto voluto 4

Scritto da , il 2019-05-13, genere incesti

Ritorniamo in sala rinfrescate e sempre nude,papà è pronto e ha imbandito la tavola con cibo cinese e giapponese e fanno bella mostra delle bottiglie divino
“Ahhhh ecco i miei amori belli e nudi come piacciono a me vieni piccola ormai non sei più la mia bambina sei la mia donna sei contenta??”
“certo ma non crederai che mi basta la prima chiavata vero?credo che sia meglio controllare la figa se è ancora aperta”
“Bravissima vedo che inizi a capire l’uomo vieni cara apri le gambe e mettiti a cavalcioni di tuo padre sììì abbraccialo e bacialo non aver paura ti indirizzo io il cazzo dentro la figa scendi”
Sono attaccata a mio padre e Anna con il cazzo in mano lo dirige nel mio buchetto e sono subito piena”
“Siiiii lo sento tutto dentro ahhhh papà è stupendo che bello essere chiavata dovrò recuperare il tempo perso lo voglio tutti i giorni ahhhhh ti vengo sul cazzo”
“Basta altrimenti ti sommergo di sborra ma adesso mangiamo e poi cara dovrò dedicarmi con immenso piacere al tuo culetto e lì sentirai il calore della sborra riempirti le budella ti piscerai addosso dal piacere vero Anna??”
“Devo ammettere che oggi il culo mi piace di più che la figa quel caldo che ti circonda e poi il clistere di sborra nel culo è delizioso adesso basta altrimenti la ragazza viene solo a sentirmi”
Iniziamo a mangiare e per la prima volta seduti tutti nudi sento caldo da tutte le parti e spesso controllo il cazzo di papà che è già bello duro e pronto,devo ammetter che anche Anna si dà da fare e spesso le sue mani sono sulla figa e sulle tette,mentre si mangia il vino vola e alla fine siamo tutti un po’ su di giri,il papà si mette in poltrona e io mi accoccolo in ginocchio e inizio a menargli e a succhiargli il cazzo Anna mi accarezza le tette e dà qualche slinguata anche al cazzo di papà.
“Che bello le mie due donne che non litigano e si divertono con un cazzo solo Anna dai inizia a lubrificare quel culetto,la tua lingua e un po’ di olio vedrai cara come si infilerà il mio cazzo ma mi raccomando se senti male dimmelo che smettiamo subito,voglio che tu goda e non certo che urli dal male”
“Ma papà adesso!!!!non possiamo aspettare domani mi hai già sverginato non ti pare di esagerare!!!”
“Amore se non ti posseggo adesso mi svuoto i coglioni con Anna ma credimi lo desidero talmente tanto di farti il culetto che mi fanno male i coglioni dalla voglia,vieni iniziamo a scaldati”
Ho la lingua da tutte le parti e il cazzo in bocca,tra le tette e lo passa sulla figa e io inizio a sbrodolare,nel mentre Anna mi lava il culo a slinguate e mi infila dita dentro,delicatamente mi fanno mettere a carponi e ho la figa di Anna in faccia
“Bevi amore bevi tutto uhhhh hai i capezzoli di ferro tanto sono duri uhhhh stai calma che adesso il papà ti sistema”
“Uhhhh papà!!!!!!sento qualche cosa dentro ahhhhh sento il tuo cazzo che mi riempie le budella è stupendo non sento male ma solo piacere dai caro caccialo dentro tutto voglio sentire i tuoi coglioni sbattermi sulla figa ahhhhhh sbrodolo siiiii dai inculami non resitooooo devo sgrillettarmi voglio venire mentre mi riempi il culo dai papà riempi la tua bambina con la tua sborra la voglio nello stomaco siiiii la sento godoooooo”
“Siiiii amore ti ho riempito hai un culo che è una meraviglia mi viene voglia di pisciarti dentro ahhhh Anna vieni qui leccale il culo e bevi tutto e tu cara puliscimi il cazzo devi sentire il sapore del tuo culo ti piace vero????brava lavalo tutto da oggi la mia bamnina è diventata veramente donna ti piace???”
“Papà mi hai fatto morire credo di non avere più umori tanti ne ho sputati ho la figa e il calo bollenti siete stati bravissimi”
Sfiancata dalla chiavata e dall’ultima inculata mi riposo e con me anche papà e Anna abbiamo svuotato tutto e così si và a dormire tutti e tre come al solito e io come sempre mi addormento con il cazzo di papà in mano.
La mattina quando mi sveglio sono sola nel letto vado in bagno a pisciare e devo ammetter che culo e figa mi fanno un po’ male ma niente di insopportabile e così vado in cucina a fare colazione e trovo Anna vestita
“Ma cara ancora nuda dai vatti a vestire e fatti un bel bidè al culo e alla figa dobbiamo andare dal ginecologo per la tua visita ti sei scordata?? Mi ha fatto un favore visto che oggi aveva l’ambulatorio chiuso”
“Uhhhh volevo un pò di carezze noi due ma va bene vado a vestirmi”
Arriviamo,suona alla porta e apre un uomo in camice,inizio a pensare che farla vedere a un uomo non mi pare bello ma subito dopo arriva il dottore,è donna e anche una gran bella donna.
Anna le ha spiegato tutto e allora chiama l’infermiere che mi fa un piccolo prelievo di saliva e di sangue e poi entriamo nello studio
“Bene cara spogliati che iniziamo la visita,certo cara tutto altrimenti come faccio a controllare!!!”
Mi spoglio e mi fa sdraiare sul lettino e mi mette le gambe su due appoggi,praticamente sono nuda e con figa e culo in esposizione.
La dottoressa inizia a palparmi le tette e mi strizza i capezzoli,lo fa così bene che sento gli umori che iniziano a colarmi dalla figa, se ne accorge e allora mi mette una mano sotto e inizia a accarezzarmi
“Non avere vergogna è normale che quando si accarezzano le tette le donne godono e se poi ti massaggiano anche il clitoride vanno in estasi è vero???dai se vuoi godi pure non ci sono problemi”
Sotto le carezze vado in trance e inizio a mugolare dal piacere,vedo Anna che seduta si è alzata la gonna e si masturba la figa e mentre sono in godimento la dottoressa apre il camice e sotto è nuda e mi dà subito in bocca una tetta,non basta mentre sto sbrodolando entra l’infermiere con le analisi
“Ecco le analisi e vedo che l’esame prosegue bene!!!”
“Adesso dobbiamo fare l’analisi rettale perciò calati i pantaloni e fai il tuo dovere”
Io seduta anzi sdraiata su quel lettino con le gambe in aria non posso fare niente ma vedo un signor cazzo e me lo mette in faccia
“La nostra paziente deve bagnare per bene il cazzo altrimenti le farà male il culetto dai bella ingoia e insaliva”
Io ingoio subito e la dottoressa inizia a infilarmi due dita nella figa;Anna si è avvicinata e inizia a leccare da tutte le parti la dottoressa e a infilarle dita nella figa e nel culo e io sempre sdraiata mi succhio quel cazzo che si stacca e si mette dietro e punta dritto al culo
“Adesso controlliamo il culo,la figa è perfetta così dopo ti prescrivo la pillola così potrai riempirti la pancia di sborra senza problemi ecco adesso controlliamo il culo forza caccialo tutto dentro”
L’infermiere non aspetta e in un colpo affonda fino ai coglioni e inizia a stantuffare,mi dà colpi che mi squassano le budella ma sotto anche alle attenzioni della dottoressa e di Anna godo a ripetizione
“Siiiii dai leccatemi tutta e tu cazzone voglio sentire i coglioni sbattere sulle chiappe cosa aspetti daiiiiii ecco cosiiiiii mi fai sborrare anche il culo”
L’inculata sembra non finire mai e io sono squassata dagli orgasmi e inizio a sentire voglia di pisciare
“Cazzo levati fatemi scendere devo andare in bagno a pisciare bastaaaa smettilaaa”
“ma cosa dici!!!!devi pisciare e allora piscia certo pisciagli sul cazzo e fammela bere dai inizia”
E’ la dottoressa che mi chiede di lavarla e io a questo punto mollo e la inondo di getti e questa la ingoia e si lava le tette,Anna non è da meno e anche lei si mette con la faccia sulla mia figa e si lava faccia e tette mentre io sono sempre inculata dall’infermiere,finisco di pisciare e le due si baciano e leccano e per fortuna ricevo nel culo una sborrata che mi riempie,è tanta la libidine che urlo di pisciarmi nel culo tanta è la porcaggine che mi sento dentro vedendo quelle due,l’infermiere invece sfila il cazzo e ordina a Anna di bersi tutto quello che esce dal mio culo e per finire si piglia il cazzo in mano e mi fa un lavaggio di piscia su tutto il corpo.
Dopo questa orgia siamo tutti sporchi e puzzolenti,per fortuna la dottoressa ha un bagno e così ci laviamo mentre lei mi scrive la ricetta per la mia pillola,ci rivestiamo e ritorniamo nello studio
“Ecco bella questa è la ricetta per la tua pillola,da domani potrai prenderti tutti i cazzi che vorrai e farti riempire,in ogni caso quando vuoi una visita accurata basta una telefonata e io e il mio caro infermiere siamo a tua disposizione”
Si alza mi caccia la lingua in bocca e poi saluta anche Anna con una slinguata sul collo e poi un bacio in bocca con tutta la lingua dentro.
“Cazzo Anna come ginecologa è stupenda ma scusa lo fa con tutte le pazienti??”
“Nooo lo fa solo con le giovani che deve svezzare alle gioie del cazzo e ti assicuro che non c’è nessuna che la denuncia,anzi vanno a trovarla spesso”
Felice della bella inculata torno a casa con Anna pensando alla sera con un altro incontro con mio padre.



Questo racconto di è stato letto 1 1 6 4 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti erotici nel culoraccontierotici 69racconti eroticoracconti di zoofiliaracconti di tetteultimi raccontiracconti erotici pompinistori pornoincesti familiari raccontiracconti hard gratisracconti di scambio di coppiaracconti gay sadomasoracconti milunudaraccontizoofiliaracconti sconciraccontierluisa transracconti di sesso incestobdsm pissingracconti por noracconti erotici eteroracconti erotici safficierotici 69erotici racconti miluracconti erotici animalracconti erticiincesto con suoceraracconti erotici bullpiedi di mia ziamamma mi fai un pompinoporno racontiracconti ninfomaneracconti erotici mia madrestorie di sesso a treerorici raccontimogli esibizioniste troiewww racconti pornoracconti eroti cimilf raccontiracconti erotic iracconti lesbirocconti eroticizia perversaracconti incesto 69racconto eroticistorie porno gratisracconti porno famigliapissing raccontiracconti ertoticiracconti porno sadomasoracconti porno con animalieriticiraccontistori pornoerotico raccontistorie gay pornoporno racconti eroticistorieroticheracconti erotici massaggioracc erossuocera eroticaerotici racconti tradimentii generi dei racconti eroticiracconti erotici universitai migliori racconti pornoraccontu eroticiracconti erotici sissyracconti feticismoracconto erotico gaystorie erticheho chiavato mia madreracc incest