Incesto voluto 1

Scritto da , il 2019-04-30, genere incesti

Mi chiamo Giulia e sono da anni l’amante di mio padre e della nuova compagna,spesso organizziamo degli incontri dove invitiamo uomini e donne e ci scateniamo.
Non pensate io sia una puttana ma mi piacciono sia il cazzo che la figa ma adesso entro nel racconto di come sono diventata l’amante di mio padre.
In famiglia tutto procedeva a meraviglia per anni,io bambina e loro innamorati,iniziai a avere dei sospetti quando mi venne il primo ciclo,la mamma premurosa mi insegnò come fare e felice disse a mio padre che la bambina era diventata donna.
Finito il periodo mi porta dal ginecologo per una visita e per la prima volta mi metto nuda davanti a un uomo,controlla le tette e la figa ma dato che sono ancora vergine con estrema delicatezza mi infila un dito nel culo per controllare le parti interne,quella introduzione mi piace e sento dell’umido tra le gambe,il dottore con un sorriso mi dice che è tutto normale e per ultimo mi apre le grandi labbra e mi solletica il grilletto,mi ero sbattuta spesso a letto e qualche volta con le mie amiche ma un uomo che mi tocca è la prima volta e gli vengo quasi subito in mano.
Sempre con un sorriso il dottore mi fa rivestire e mi dice di far entrare mia madre
La visita dura almeno mezz’ora e all’uscita vedo la mamma arrossata,capelli scarmigliati e si stà ancora sistemando i vestiti.
Credo che anche lei abbia fatto la visita e non ci faccio caso,ma dopo questa visita la mamma inizia a comportarsi in modo strano.
Nel pomeriggio quando sono a casa a studiare esce e ritorna verso sera prima dell’arrivo del papà e questo succede quasi tutti i giorni e non capisco il motivo.
Un pomeriggio mio padre ritorna presto perché ha dimenticato dei documenti,mi chiede della mamma e gli dico che è uscita e che esce praticamente tutti i pomeriggi,mi guarda in modo strano e mi chiede da quanto tempo la mamma usciva il pomeriggio.
Credo che la cosa finisca lì e io dato che sono sola a casa inizio a invitare a studiare dei compagni,all’inizio si studia ma poi una carezza una frase un po’ spinta finiamo lingua in gola e mani da tutte le parti.
Io sono imbranata in questioni di sesso ma mi insegnano subito e tenere e menare un cazzo mi piace un casino,se poi mentre lo meno il ragazzo mi strizza i capezzoli e mi lecca le tette sono al settimo cielo.
La sborrata in un primo tempo la pulisco con un fazzolettino e la butto ma un giorno finisco i fazzolettini e mi viene in mano,mi alzo e vado in bagno per lavarmi e ho l’istinto di dare una leccata,uhhhh quel sapore dolce salato mi piace e così invece di lavarmi mi lecco tutta la mano.
Dopo questa prova sono con un ragazzo più grande di me e molto più esperto e in poco tempo mi trovo tette al vento e mutandine calate,lingua in bocca,cazzo in mano e dito nella figa,mi fa venire quasi subito e mi piglia la testa e mi spinge verso il suo cazzo e lo trovo davanti alla bocca,capisco cosa vuole e per non fare l’imbranata apro e ingoio il cazzo.
Che cosa stupenda,quel tarello duro e caldo mi piace e così inizio a leccarlo e a menarlo mentre lui mi impasta le tette,non sono brava ma in ogni modo sento che mi blocca la testa e inizia a sborrarmi in bocca,se leccando la mano mi era piaciuto la sborra direttamente in gola mi fa venire un orgasmo senza toccarmi.
Le giornate passavano con cazzi da menare e da spompinare ma la figa non la mollavo non so perché ma non volevo.
In seconda superiore succede il fattaccio,mio padre ha fatto pedinare la mamma e ha prove che lo ha tradito per mesi,causa di divorzio,tribunale e davanti alle prove schiaccianti dell’infedeltà della mamma il giudice dà l’affidamento a mio padre e così mi trovo senza mamma.
Mio padre da quando siamo da soli è ancora più premuroso,regali e carezze quasi tutti le sere ma non ho ancora capito come mai la mamma è stata condannata.
“Giulia adesso sei grande e queste cose le devi sapere complete,tua madre mi ha tradito per mesi e il brutto è non con un uomo solo ma voleva due,tre uomini con lei hai capito che poco di buono era??”
“Ma scusa papà come faceva con tutti gli uomini non capisco”
“Va bene cara adesso ti faccio vedere le prove non scandalizzarti e se ti fanno ribrezzo dimmelo che spengo subito”
Mio padre carica un CD e si siede vicino a me e fa partire il video,per poco si vede la mamma che cammina da sola ma poi buio e la scena cambia,mamma nuda che si accarezza le tette e subito si china su un uomo e ingoia il cazzo,mentre succhia si vede un altro cazzo al vento che le allarga le chiappe e lo infila nella figa e come non bastasse la mamma stà segando un terzo uomo.
La scena cambia e la mamma sempre nuda ha un cazzo in bocca uno nella figa e è sdraiata su un altro che le infila il suo nel culo.
Un’altra scena è ancor più sconvolgente,mia madre in ginocchio nuda con la bocca aperta e uno che cazzo in mano le piscia dritto in gola e la mamma ingoia felice
“Spegni papà ma dai davvero la mamma faceva quelle cose!!!!!!”
“Si amore e ce ne sono altre che è meglio tu non veda dai adesso andiamo a letto.
Il pomeriggio sola in casa mi viene voglia di rivedere il CD lo trovo e lo carico,mamma mia oltre a quello che ho visto ci sono altre scene da sballo,La mamma che stà leccando una nella figa mentre viene inculata e subito dopo inizia a bere la piscia che la donna le spara in faccia,poi ha un cazzo tra le tette e gli stà facendo una sega seduta su un altro che la chiava e per finire sta spompinando un altro.
Queste scene mi eccitano e mentre le guardo inizio a sditalarmi pensando che sia ora di gustarmi il cazzo anch’io nella figa e nel culo visto che la mamma quasi urlava dal godimento,ma con chi?????i miei compagni non li vedo così e allora mi viene in mento un solo uomo,mio padre,se la mamma era così porca sicuramente queste cose le ha fatte anche con il papà e allora quale miglior uomo !!!!!!!la sera stessa proverò e chissà come andrà a finire.
Preparo la cena e mi preparo,mi metto il pigiama e sotto niente ne mutandine ne reggi tette,arriva il papà bacio sulla guancia
“Che bella idea cara mi metto anch’io in pigiama così starò più comodo”
Ritorna e ci sediamo a cenare,tutto prosegue bene,alla fine mio papà mi guarda
“Giulia dobbiamo parlare io e te dobbiamo organizzare meglio la nostra famiglia,vieni siediti vicino a me”
Ci alziamo e seduti sul divano mi viene vicino e mi mette il braccio sul collo e mi attira a se
“vedi cara da quando ho cacciato tua madre sono stato attento a te e ti ho protetto ma adesso mi sento solo,cosa dici se domani porto a casa una amica,devi capire mi manca una donna lo capisci’’
“Papà!!!!!certo che lo capisco sei ancora giovane e nel pieno delle forze ma tu cerchi una donna!!!!!ma ci sono qua io perché non me lo hai detto subito”
Prima che possa rispondere metto la mano sotto i calzoni del pigiama,anche lui è senza mutande e arrivo subito al cazzo che impugno e inizio a menare
“Claudiaaaaa cosa fai smettila sono tuo padre tira via subito la mano!!!!!!!”
“Papà zitto e lasciami godere e vedere questo cazzo che sembra bello grosso uhhhh stai fermo,ti slaccio i pantaloni ecco!!!perbacco che stanga altro che quelli dei miei compagni e tu non volevi farmi vedere e assaggiare questa meraviglia”
“Smettila smetti di menarlo altrimenti non rispondo delle mie azioni,non si può!!!!!!”
Io anzi aumento la sega e sento che inizia a gemere,ma non lo voglio far sborrare adesso voglio che mi faccia godere anche lui e così mi stacco dal cazzo e mi tolgo la blusa del pigiama e gli presento le mie tette
“leccale papà succhiale fammi godere adesso mi calo anche i pantaloni sono tutta tua fammi quello che vuoi siiii papà mordile ahhhhh godoooo sei bravissimo”
Mi calo su quel cazzo e inizio a leccarlo e succhiarlo
“Papà che coglioni!!!!sono duri e gonfi hai voglia vero?? Dai adesso lo ingoio e ti faccio sborrare e bevo tutto”
“Siiiii Claudia!!!!!!mia figlia porcella dai ingoialo tutto fammi venire nella tua bocca bevi tutto poi ti leccherò tutta figa,culo tette ti farò un bagno di saliva ahhhhh cara arrivo siiiiiiiii bevila tutta”
E’ un fiume di sborra che mi riempie la bocca e io ingoio fino quasi a strozzarmi mentre mio padre mi strizza i capezzoli
“uhhhh amore di papà adesso ti sdrai voglio bere tutto quello che esce dalla figa e dal culo siiiii amore così brava allarga le gambe”
Si butta in mezzo alle gambe e ricevo la prima leccata da brivido e inizio a godere
“Siiii cara dai godi fammi bere tutto che buon sapore la figa mi fa impazzire ma anche il tuo culetto è tenero uhhhhh che voglia di chiavarti amore lo vuoi????”
“Ma papà sono ancora vergine davanti e dietro “
“Cosaaaa alla tua età non hai ancora gustato il cazzo devo provvedere ma adesso riposiamoci e non mi hai ancora detto se vuoi la mia donna a casa allora???”
“certo che vorrei una donna per te in casa ma poi cosa faccio io se hai lei?non mi farai più godere???”
“Stai tranquilla le spiegherò che ho in casa una donna speciale e sono quasi sicuro che le farà piacere,adesso basta mi hai svuotato per bene e andiamo a letto,ma dove vai?? Amore vieni nel mio letto sono mesi che non dormo con una donna e certo!!!!!!si dorme nudi a abbracciati”
Io credo di essere in cielo tanto sono felice e così ci infiliamo a letto io con il suo cazzo floscio in mano e lui con braccio dietro le spalle con in mano una tetta.
Mi addormento sognando cosa mi potrà succedere con la donna di papà in casa.

Questo racconto di è stato letto 2 0 2 5 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone