Oh mamma! - 22 - Il padre sposa la figlia e mia sorella ingravidate da lui.

Scritto da , il 2019-04-06, genere incesti

Quella apparizione così spettacolare non era stata certo casuale ma,frutto della sapiente regia dello stesso Robert e della fervida e un po perversa fantasia di mia madre.

A lei si doveva certamente l'idea dell'effetto sorpresa e dell'innato esibizionismo che caratterizzava tutte le sue scelte.

Opera di Robert invece,erano gli effetti teatrali simili a quelli ai quali avevo assistito insieme a mia madre nel locale in cui l'avevo visto esibire la prima volta.

Al primo colpo d'occhio quando si era accesa la luce,tutti avevamo avuto l'impressione che fosse completamente nudo.

In realtà indossava una calzamaglia nera con delle spalline che gli lasciavano scoperti buona parte dei muscoli toracici sotto i quali,un inquietante rigonfiamento scendeva sino all'attaccatura delle gambe sormontate da un vistoso bozzo.

Il tutto era completato da un frak nero e dei guanti in raso bianchi simili a quelli che usano i domatori dei circhi.

Il brusio di stupore delle ragazze,si era zittito quando "l'uomo nero in frak" con movenze sensuali e flessuose,si era avvicinato al tavolo ed aveva cominciato ad accarezzarle sui seni e sulle pance pregne sfiorando con le labbra le loro bocche.

Giunto dietro a mia madre,si era abbassato e posandole le mani sui seni,l'aveva stretta a se congiungendosi a lei in un bacio lungo e profondo in cui,il turbinio dell'intreccio delle loro lingue risuonavano nell'ambiente come eccitanti,erotici risucchi.

Sciogliendosi da quel voluttuoso bacio,mia madre si era alzata e rimanendo stretta all'uomo che si esibiva in tutta la sua potente virilità aveva detto:

-Ragazze,lui è Robert ed è un artista.

Stasera è con noi per servirci a tavola e per regalarci momenti indimenticabili di spettacolo...piacere e divertimento.-

Il servizio di cameriere era stato perfetto e divertente offrendo alle ragazze ad ogni portata anche un'occasione per iniziare ad esplorarsi reciprocamente con bacini,carezze e intimi toccamenti.

Affascinati da tanta "professionalità" e occupati da esplorazioni sempre più ravvicinate e intime,io,Titty,Lara e la mamma,non ci eravamo accorti dell'assenza del professore e sua figlia Claudia.

Poi anche mia madre,dirigendosi verso il bagno,si era dileguata.

La scena che si svolgeva davanti ai miei occhi diveniva sempre più calda ed eccitante e mentre io mi accarezzavo il cazzo oramai completamente in tiro,le mie due sorelle erano in ginocchio davanti a Robert che armeggiavano con le mani e le labbra sul suo sesso mostruosamente gonfio e teso,sotto la calzamaglia.

Improvvisamente,l'ambiente era ri-precipitato nel buio più pesto e contemporaneamente nell'aria echeggiavano le note di una marcia nuziale.

-Luce sia!-

Aveva gridato la voce di di mia madre e la luce fu!

Alla fioca luce dell'ambiente in cui eravamo ed alla più intensa illuminazione proveniente dal locale del grande letto,erano apparse la bianca figura di Claudia avvolta dal suo magnifico abito da sposa con a fianco suo padre in doppiopetto grigio.

Lei era davvero stupenda nel suo candido e lucente abito nuziale mentre suo padre,aveva indosso la giacca gessata grigia,la camicia bianca coi gemelli d'oro,la cravatta a pois blu e sotto,completamente nudo col cazzo in erezione.

Mia madre aveva subito sottratto alle due figlie il bramato oggetto nero del loro desiderio e lo aveva invitato a celebrare l'incestuoso matrimonio tra il professore e sua figlia.

Accanto a Claudia era stata chiamata anche Lara(mia sorella) la quale,ingravidata anche lei dal professore,poteva vantare lo stesso diritto di divenirne sposa.

Io e mia madre avevamo la funzione di testimoni.

Alla frase di rito:"Vuoi tu Eugenio++++++++++++prendere in sposa Claudia+++++++++++" "Si!" -Vuoi tu Claudia++++++++++prendere in sposo Eugenio++++++++++"Si!"

Poi rivolgendosi a mia sorella Lara:Vuoi tu Lara+++++++++prendere in sposo bigamo Eugenio++++++++++"Si"

-Secondo il rito Bigamo&Incestuoso vi nomino marito e mogli!-

A quel punto,mia sorella Lara e la figlia Claudia si erano inginocchiate davanti al loro comune marito ed avevano cominciato a succhiargli il cazzo,le palle ed il buco del culo.

Noi testimoni eravamo tutti intorno agli sposi nel loro rito di iniziazione.

Sul tavolo vi era una grande torta con un fiocco rosa e tre nomi.

Quando il professore eccitato dalla situazione e dalle bocche delle due giovani mogli aveva cominciato ad ansimare pericolosamente,mia madre aveva allontanato le due ragazze e stringendo nella mano il cazzo pulsante dello sposo,lo aveva avvicinato alla torta appena in tempo per farla "battezzare" ed addolcire coi suoi spruzzi di sperma.

Infine,mentre eravamo tutti ancora seduti a tavola,le due spose avevano tagliato la torta offrendone una fetta ad ognuno di noi.

Poi,il professore con le due spose pregne del suo seme,si era spostato trasferendosi sul grande letto tondo nella stanza dell'amore.

Noi li avevamo seguiti sedendoci in circolo intorno a loro.

Naturalmente,essendosi il professore scaricato da poco,in quel momento non era in grado di espletare i suoi obblighi coniugali della 1° notte e dunque,dopo aver bene eccitato le spose con la lingua,le aveva affidate alle cure di Robert il quale,dopo essersi liberato degli ingombranti abiti,aveva messo in mostra la sua imponente dotazione che io e mia madre ben conoscevamo.

Alla vista di quell'impressionante arnese di carne mia sorella Titty vi si era subito fiondata sopra con la bocca mentre mia madre aveva cominciato a preparare con la lingua le due ragazze per quello che sarebbe stato un vero e proprio stupro per i loro sessi non ancora abituati a quell'incredibile calibro.

Mia madre era distesa tra le cosce di sua figlia Lara e quelle di Claudia.

Mia sorella Titty,impossibilitata ad imboccare l'enorme glande del nero,si limitava a leccarlo partendo dalla cappella e scorrendo sul palo sino agli impressionanti testicoli.

Io ero sotto di lei e le leccavo la fica che si scioglieva come un ghiacciolo al sole.

Il professore era accanto alla figlia e le accarezzava il seno ed i capelli in attesa che il nero l'aprisse in modo irreversibile.

Come avevo già detto,il professore aveva tra le gambe uno strumento di tutto rispetto per di più,con una grande capacità di ricarica.

Rispetto alla dotazione di Robert però,aveva la stessa sproporzione del mio rispetto al suo.

Non paragonabili!

La prima ragazza a sembrare pronta era Claudia già ben aperta per via del lungo training col cazzo di suo padre enormemente più dotato del cazzetto del fidanzato di mia sorella.

Era stata mia madre stessa che,dopo averlo lubrificato con una apposita crema,lo aveva accompagnato tra le cosce allargate di Claudia.

In verità,a parte i primi momenti in cui la ragazza appariva rigida di fronte a quell'ariete,la penetrazione era stata senza particolari difficoltà ed era subito seguita da sconvolgenti sussulti del corpo della ragazza travolta da repentini,ripetuti e devastanti orgasmi.

A stenti il padre riusciva a tenere fermo il suo corpo scosso da violenti contrazioni e grida che parevano provenire da una diversa dimensione.

Mia madre per abituare l'inesperta figlia a quella realtà così profondamente animalesca,l'aveva fatta distendere sotto i loro corpi per farli leccare durante l'accoppiamento.

Poi,volendole evitare il trauma di un rapporto così doloroso,aveva chiamato me:

-Fulvio,adesso prendi tu tua sorella,così l'apri un po,la fai godere,la fai rilassare e la lubrifichi col tuo seme prima che Robert ce la sfasci.-

Quella era la prima volta che potevo chiavare con mia sorella Lara e la cosa mi aveva talmente eccitato che il mio cazzo pareva raddoppiato in grandezza e consistenza.

Quando mi ero portato su di lei,mi aveva sorriso e tremando,mi aveva bisbigliato:

-Finalmente Fulvio...non sai da quanto tempo aspetto questo momento....fammi godere fratellino...fammi godere!-

-Lara...non sai da quanto tempo anch'io ti desideri ma tra noi è sempre stato così difficile.....-

Le avevo risposto col cuore in gola.

-Dimentica il passato Fulvio...dimentica e chiavami forte....fammi l'amore....fammi godere e godimi dentro anche tu!-

In effetti era stato un amplesso meraviglioso.

Sentivo il corpo di mia sorella premere contro il mio animato da una voglia impossibile di fondersi in me.

E' stato meraviglioso sentirla aprirsi ai miei affondi,sentirla ansimare ed incitarmi a dargliene ancora,sentire i suoi umori che copiosi rendevano sempre più gustose e scivolose le mie escursioni nel suo corpo già pregno del figlio di un altro che non era il suo promesso sposo.

L'avevo sotto di me ed ero dentro di lei!

Era mia sorella in un rapporto incestuoso.

Era il corpo di una donna infedele e puttana.

Era il corpo che inconsciamente avevo sempre desiderato e nel quale in quel momento,grugnendo ed agitandomi come una bestia,stavo scaricando il mio bollente ma inutile seme.

Davvero spruzzavo i miei fiotti di sborra sul sul utero con rabbia perché avrei voluto essere io ad ingravidarla come avevo già fatto con l'altra mia sorella.

Mentre la chiavavo in quella situazione assolutamente surreale ed impensabile per una persona "normale"pensavo a quanti scherzi può fare il destino coi suoi inaspettati incontri,inattese scoperte,intrecci corporali ed i suoi coinvolgimenti passionali,le sue debolezze affettive,le incognite nei rapporti e la cedevolezza dei sensi sempre in agguato con le sue tentazioni carnali.

Mia sorella urlava,si agitava,tremava e si scioglieva di sudore ed umori mentre io le sborravo e sborravo e sborravo nel più profondo del suo corpo.

Quando mi ero sfilato da lei,pareva uscita dalla doccia mentre tra le cosce,zampillavano rigagnoli di caldi umori.

Il nero era già pronto,guidato dalle sapienti mani di nostra madre a prendere il mio posto in quel corpo squagliato dal reciproco,incestuoso godimento che ci eravamo dati.

Segue







Questo racconto di è stato letto 4 1 3 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone