La mia vacca da monta matura 2

Scritto da , il 2017-07-20, genere dominazione

La Mia Vacca Da Monta Matura 2
Segue …mi sentivo onnipotente , avevo trovato una gran femmina , maggiorata ubbidiente e a mia completa disposizione ….. la mia puttana !!!!!
Nei giorni seguenti avvertivo un eccitazione incontrollata che si manifestava improvvisamente laddove il mio pensiero tornava alle nostre lingue bagnate che si cercavano … a quel vestitino da casalinga sbottonato e soprattutto alla sua metamorfosi che l’ha trasformata , con grande sorpresa , in una gran vacca .
Dovevo accertarmi che i miei ordini venissero eseguiti e fu cosi che mi presentai per colazione nel dehors pieno di gente … i nostri sguardi si incontrarono …. entrambi capimmo che era intenzione comune il non pubblicizzare l’avvenuto .
Si avvicino servendomi il cappuccino , sfiorai il suo braccio , lei sorrise e avvertii un brivido , la chimica ci stava avvolgendo . Pagai al bancone e tra la gente le dissi che aspettavo ancora alcuni dolci e che li avrei voluti recapitati a casa .
Certo che il messaggio sarebbe stato colto andai nella mia abitazione e rimasi in una fase di limbo fino a quando , a ora di chiusura , sentii il citofono … era lei !
Entro in casa trasformata , aveva una gonna tubino , camicia bianca molto scic e tacco alto 11 o 12 , stava benissimo ci guardammo negli occhi e lei prima di baciarmi disse che aveva pensato molto a quanto accaduto in pasticceria … cominciammo a limonare . La mia cappella bruciava e il cazzo era talmente in tiro che quasi m faceva male … si inginocchio e comincio a succhiare la cappella con avidità , io le abbassai le coppe del reggiseno e tirai fuori le pesanti mammelle .. lei succhiava e io da in piedi le torturavo i capezzoloni … la feci alzare e le tolsi la gonna … era senza mutane e non aveva un pelo nella fica … la guardai compiaciuta aveva eseguito il primo ed innocente ordine … non sapeva che l’asticella sarebbe arrivata a livelli di oscenità impensabili .
Tirai fuori i giocattoli che uso con le mie amanti , mi sedetti su una sedia e la feci camminare a quattro zampe … gli spinsi il cazzo in gola ,
presi il plug ass , lo insalivai , e glielo spinsi nel buco del culo fradicio … la lasciai in quella posizione e mi posizionai dietro di lei .. il vibratore nel culo faceva il suo lavoro di preparazione , io cominciai a leccare la fica rasata e lo feci a lungo mentre torturavo i capezzoli che sbattevano sul pavimento … fino a quando venne e cominciai a scoparla nella fica , dopo alcuni colpi violenti lo tirai fuori e lei squirto con violenza … gli schizzi coprirono il mio addome a arrivarono fino in bocca …. La mia puttana squirtava in continuazione … ogni 20 colpi tiravo fuori la cappella e lei scaricava il suo liquido !!! pensavo di resistere a lungo per poi incularla ma non ce la feci … andammo nella doccia , lei lo prese in bocca e lo ripulii per bene dopodiche la umiliai pisciandole faccia , l urina usciva dalle labbra e scivolava sulle mammelle … lei comincio a dirmi che ero un gran bastardo , che avevo capito le sue debolezze e che volevo approfittarmi di lei .
io dissi : finalmente ti ho trovata , sei una gran puttana lo sai , ti voglio chiavare in tutti i buchi tutti i giorni perche mi fai sesso come nessun’altra
lei rispose che la facevo sentire donna come non le accadeva da tempo , quasi si vergognava per tutte le squirtate che aveva fatto sul pavimento .
io dissi : domattina vengo da te in pasticceria … voglio trovarti l assplug nel buco del culo pronto ad esser rimosso e sostituito con il mio gran cazzone .
VEDI DI OBBEDIRE oppure mi dovro scopare la tua cameriera che da come guarda sembra interessata !
la gelosia pervase il suo sguardo e io ne fui compiaciuto !
segue



Questo racconto di è stato letto 8 6 2 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone