La mia vacca da monta matura

Scritto da , il 2017-07-13, genere dominazione

Questa e’ una storia vera , arrivata come un fulmine che mi sta cambiando la vita …. Ho 50 anni e abito in una citta del nord … vado a raccontare gli eventi !
Avevo comprato casa in una zona residenziale della citta , gironzolavo per il quartiere per prenderne confidenza e fu li che vidi un bar pasticceria .
Pensai fosse un ottimo posto per una colazione . entrai e vidi una sagoma di spalle intenta a fare caffe per gli avventori , mi avvicinai al bancone cercando di incrociare lo sguardo non appena si fosse girata , lo fece e ordinai ….
Aveva 55 anni circa e una camicia sbottonata attillata che lasciava immaginare due tettone di grandi dimensioni …. Una misura troppo stretta in quel reggiseno sicuramente rinforzato per il peso da sostenere .
Consumai nel dehors e andai in ufficio … intento al lavoro mi venne in mente quasto sguardo dolce e malizioso ma poi non diedi peso all’incontro del mattino .
Di li a qualche giorno ordinai una torta per un compleanno e la feci recapitare a casa … venne lei stessa a consegnarla e quando entro ebbi la possibilta di guardarla in tutta la sua femminilita’ ! Una vera donna , non magra e non grassa , fisico alla sandrelli nel film la chiave per intenderci ,
Da quel giorno iniziarono le mie fantasie , ma i rapporti si limitavano a semplici saluti e brevi chiacchierate anche se’ in quei frangenti l’aria aveva delle note di eccitazione e traspariva una grande attrazione da parte di entrambi .. lei mi racconto di essere in fase di divorzio e altri accenni alla sua vita personale e io cercai di imbarazzarla con apprezzamenti e doppi sensi che sembrava fossero graditi …
Una mattina la svolta , usci presto e passando sotto il retro della pasticceria ancora chiusa la vidi … lei mi invito a prendere un caffe a serrande abbassate .. aveva un grembiule da casa a fiori sotto il ginocchio , di quelli con abbottonatura sul davanti , faceva caldo poiché stava infornando le brioches , sicuramente era senza reggiseno e in trasparenza si vedevano i segni di due gran capezzoli sul vestito , il seno a pera grosso e pesante mi eccitava … mi preparo il caffe e comincio a parlarmi della sua solitudine e di quanto gli uomini fossero stronzi , si mise a piangere … mi avvicinai e cercai di calmarla abbracciandola , ci avvicinammo e tutto avvenne all’improvviso …. dapprima un bacio a sfioro sulle labbra e subito dopo le nostre lingue si unirono e cominciammo a limonare , lei pose una minima resistenza ma la trattenni con forza … sentivo i suoi capezzoli contro il mio petto e il cazzo pulsare … era talmente duro che lei se ne accorse e rimase sorpresa … cominciai a sbottonare il camice , presi in bocca i turgidicapelloli lunghi circa 2 centimetri , cominciai a mordicchiarli e leccarli con la lingua aperta …. Lei ansimava dal piacere , perlustrai il basso ventre … aveva delle mutande alte , infilai la mano all’interno e trovai un lago , la troiona amava il cazzo e lo dimostrava , mi sbottonai i pantaloni e lei comincio a succhiare la cappella con avidità , brava ma non espertissima come le donne con cui faccio sesso , lasciava mezzo cazzo fuori dalla bocca e fu cosi che presi la sua testa e la costrinsi ad arrivare fino alle palle , dapprima si lamento ma poi comincio autonomamente a succhiare come volevo … le impartivo ordini secchi e lei ubbidiva … aveva la fica pelosa … le ordinai di girarsi , comincia a sgrillettargli il clitoride mentre leccavo il buco del culo umido e sicuramente gia sfondato … lei venne in un orgasmo violento e io fui fulmineo nel puntare la grossa cappella e spingerlo nell’ano slabbrato … la pompai con forza alcuni minuti … le ordinai di girarsi , prenderlo in bocca anche se con residui organici ….bere tutta la mia calda sborra e ripulirlo con la lingua … lo fece … si alzo , ci baciammo appassionatamente e le dissi che se voleva esser scopata nella fica avrebbe dovuto depilarla accuratamente !!! …. Lei mi confido che non le ero indifferente e che aveva fantasticato su di me e che avrebbe voluto frequentarmi inizialmente anche solo per il sesso …avrebbe ubbidito al mio ordine e prima di sera sarebbe andata dall’estetista per presentarmi una fica rasata alla perfezione …mi sentivo onnipotente , avevo trovato una gran femmina , maggiorata ubbidiente e a mia completa disposizione ….. la mia puttana !!!!! Continua

Questo racconto di è stato letto 1 0 2 3 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone