Marta, la mia musa

Scritto da , il 2017-01-19, genere etero

Bella? No, il bello era un’altra cosa, a parte due tette memorabili, una sesta, dovute ad un evidente sovrappeso, non aveva nulla di che, anzi, come già detto era cicciotta per non dire grassa, ma era maiala, ma maiala forte, in poche settimane di frequentazione aveva snocciolato un repertorio di pompini gola profonda con ingoio, culo libero e fisting vaginale da pornodiva consumata. E godeva, mamma quanto godeva, era multiorgasmica, la leccavo, e godeva, la scopavo, e godeva, la inculavo, e godeva, le ho messo una mano dentro, fino al polso, e mi implorava di non smettere, di continuare.
Non mi è mai capitata una così, mi ha letteralmente catturato, non riuscivo a fare a meno di lei, non era amore, solo sesso.
Una sera, durante una delle rare pause che ci concedevamo, Marta, si chiama così, mi disse di voler festeggiare il suo compleanno in un agriturismo delle nostre colline, cena e notte in una delle loro suite, oltre alla ricorrenza c'era un altra cosa che voleva festeggiare, in 6 mesi di dieta e sacrifici aveva perso 20 kg, secondo lei molto era dovuto anche alle nostre sedute di ginnastica da materasso, sia per l’esercizio, sia per la fiducia che le davano.
Il posto è carinissimo, isolato ma non lontano dalla nostra città, un corpo centrale, dove c'è il ristorante e alcune camere, e una dependance, dove ci sono le due suite.
Arrivammo alle 5 di un giovedì pomeriggio di Novembre, la suite é splendida, un openspace di una cinquantina di metri quadri, soppalcato, di sotto un salotto con TV 50” e una vasca idromassaggio tonda che é quasi una piscina, incastrata in una struttura in legno dove sono sistemate una decina di candele. Il letto é nel soppalco, un unico materasso, 3 metri per 2, poggiato in terra, con i tipici piumoni che si trovano nel nord Europa. La stanza è caldissima, quasi troppo, dubito che serviranno. Su un tavolino un castello con una bottiglia di spumante brut italiano di discreta qualità e due tulip, un vero sogno, che, onestamente, non ci era neppure costato un eresia, un centinaio di euro a testa, cena compresa.
Anche il bagno é in linea con l’alta qualità della stanza, abbastanza grande con una doccia dove si sta comodamente in due dotata di parete attrezzata e un arredamento moderno.
Mentre io ho perso tempo nell’esplorare la stanza, Marta non ha perso un attimo, uscito dal bagno la vedo seduta sul divano, già nuda, le cosce oscenamente spalancate è un malizioso sorriso stampato in viso.
Faccio finta di niente, mi avvicino al cestello, apro la bottiglia, preparo i bicchieri e gliene porgo uno, ma non ne vuole sapere, si alza, mi viene incontro, si inginocchia, mi tira giù pantaloni e boxer assieme e inizia a succhiarmi come sa fare lei, tutto dentro fino in gola, sembro un idiota, in piedi, un bicchiere per mano, i pantaloni calati sulle caviglie e una testa che fa avanti e indietro, con studiata lentezza, all’altezza del mio pube.
Riappoggio i bicchieri, le prendo la testa e la faccio smettere di forza, la alzo e le do il bicchiere, brindiamo e mi spoglio anch'io, la riporto sul divano, si rimette in posizione, si tiene aperte le gambe mentre io mi tuffo con la faccia sul suo pube, inizio a leccarle e a ciacciare il clitoride, la fa impazzire, la fa impazzire sempre, se poi inizio ad usare le dita e la penetro, alternando ano e vagina, parte immediatamente, gode, una, due, tre volte, dopo il terzo orgasmo mi prende per i capelli e mi strappa dal mio fiero pasto, e ricomincia a pomparmi, era vorace, sembrava lo volesse mangiare, lo ingoiava tutto, lo teneva dentro finché non le venivano i conati e lo risputava , grondante di saliva, ripeteva il fachirismo 4/5 volte, poi sa cosa mi piace, Sa cosa voglio si volta e si mette a 4 zampe, adoro prenderla così, perché posso dettare il ritmo, e posso infilarle il pollice nel culo mentre la scopo. Piace anche a lei, porca boia se le piace, gode, gode di continuo, fa di tutto per favorire al massimo entrambe le penetrazioni finché non crolla, ansimante, ma é solo un momento, è una donna incredibile, sembra sull’orlo del KO, ma dopo un secondo è pronta a riprendere le ostilità. butta una mano dentro la borsa e tira fuori il lubrificante, mi guarda e mi dice di incularla, non aspetto altro, si rimette cosce all’aria, io comincio a preparare il buchetto, ultimamente lo facciamo spesso, ma é comunque una pratica che va curata, lei ha imparato a prepararsi, si fa i lavaggi con un prodotto che le ho regalato, é diventata bravissima, quando lo cavo è quasi profumato, io cerco di non essere un animale, la preparo bene, lubrifico il canale, prima un dito, poi 2, intanto la lecco, la tengo su di giri, quando ricomincia a godere è il momento, appoggio e spingo forte. Quella sera era particolarmente su di giri, e ancora non avevamo bevuto, mi incitava a spaccarla, a spingere più forte. Cinque minuti di inculata forsennata, lei a bocca spalancata, un urlo muto, la testa che si muoveva compulsivamente.
Ero arrivato, l’orgasmo pronto ad esplodere, uscii e puntai la sua bocca, è un ingorda, incurante della provenienza, se lo rificcò in gola facendosi letteralmente sborare nello stomaco. L’inizio era stato di altissimo livello, il dopo cena, condito dai fumi dell’alcol, si prospettava di prima qualità.
Finimmo la bottiglia prima di andare a cena, una la bevemmo a tavola e una terza la prendemmo per la nottata, che merita un racconto a parte...

Questo racconto di è stato letto 3 2 7 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


erotivi raccontistorie di footjobstorie hard gratismogli al cinema pornoracconti lesbo gratisi raccconti di miluracconti zozzistorie pori racconti di milymilù raccstorie porno cuckoldmoglie inculata raccontiracconti intrigantiracconti scambioracconti hot amatorialierotici raccontracconti di tradimentiracconti eeoticia 69 racconti eroticiracconti di maluracc eroticistorie di zoofiliaracconi pornoracconto sadomasoconfessioni cuckraccontieroracconti eroti iracconti di mogli puttanewww.eroticiraccontiracconti lesbo bdsmstorie sesso verestorie di troiegenere dei racconti eroticiracconti erotici pisellinoracconti erotici zooho scopato mia nuorainculata da un cavallostorie di gang bangracconti erotici con transracconti xxxracconti hard incestoracconti erotici segretariaracconti erotici bdsmmia cugina vanessaracconti erotici con caniracconti cuckold verimilu' raccontiracconti erotici collantstorie di tradimenti veristorie porniracconti erotici di punizioniracconti porno in famigliascat raccontiracconti eroticiiraccon ti eroticiraccconti pornomia moglie in toplessraccontisessualinuda per scommessastore pornoracconti gay bearstorie porno italianeracconti erotici lesbicicollant raccontiracconti rtoticigenere dei racconti eroticigeneri racconti eroticiracconti mogli esibizionistecognata vogliosaracconti porno pretestorie di tradimenti verii raccconti di miluracconti erotici palestraracconti di rapporti analiracconti foot fetishracconti storie erotichestorie vere pornostorie eroticracconti di dominazioneraccconti eroticicuck storieracconto milueroticiracconyiraccpnti eroticiracconti clisteriracconti spintiracconti eroticviculosfondatoracconti erotivci