Le prime inculate

Scritto da , il 2015-12-11, genere gay

Ho solo 18anni e già sono un gay dichiarato... mi piace il cazzo....
Più é tozzo e più mi piace... riesco a scoparmi anche due ragazzi a settimana....
Sono un mandrillone... da quando mi hanno allargato il buco del culo.... vado una meraviglia...

Avevo sempre preso dei cazzi piccoli.. perché avevo paura d'essere rotto lo sfintere anale....
Ma facendo così non avevo mai goduto veramente dei piaceri della carne...

Ma arrivò il giorno che conobbi Luigi... ero andato a far visita a mia sorella che da poco ci aveva deliziato vonnma nascita di una bella bimba..
Luigi era amico di Mio cognato Marco... mia sorella ancora stressata per il parto stava a letto... e noi eravamo tutti attirno a lei per farle compagnia....
Si fece molto tardi... e come al solito rientrano a casa a piedi....
Ad un tratto di strada sentii chiamarmi... era Luigi...
Dai... sali... ti accompagno.. ero un po zuppo d acqua... una leggera pioggerellina mi aveva colto di sorpresa....

Dai vieni sopra da me... abito qui vicino... ti asciughinun po e ci prendiamo un drink...

Accettai ben volentieri... aveva una bella casa... calda accogliente ben riscaldata tanto che lui.... nel frattempo che io mii asciugavo i capelli con il phon... venne da me con una maglia e un Jeans...
Tieni... cambiati.. abbiamo la stessa misura...
Lui era a dorso nudo.. e mostrava con disinvoltura i suoi pettorali... i suoi bicipiti...
Ohh... feci nel vederlo... che muscoli... lui. Mi venne più vicino e mi sussurro...
Ho capito che io ti piaccio.. vieni stringenti a me ve assapora i miei muscoli... e facendo così mi strinse forte tra le sue braccia possenti... un brivido percorse la mia schiena... e mi lasciai andare..

Che fico... che cazzone che aveva tra le gambe... non avevo nai vistonun cazzo da 26cm...
Ora ero lì che lo stringevo tra le due mani... aveva un bel profumo... era Boss...
Mi Sentivo al settimo cielo... ora ero preso a sbocchinare quel bestione... lo sentivo irrigidirsi sotto ogni mia succhiata... lo leccavo come un cono gelato per poi farlo scomparire tutto in gola... ero davvero bravo... un vero bocchinaro!!!
Fin quando... lui.. Luigi..
Decise che era arrivato il. Momento di prendermi...
Con un gesto deciso mi mise a pancia in giù e mi sussurro... fai il bravo... allarga le chiappe... io senza pensarci su ubbidi.. lui prese la crema e se la spalmo su tutta l asta... poi prese un bel po di crema e con due dita me la spalmo sul culo e dentro l ano...

Un sol colpo... di felicità e mi ritrovai infilato a quella lama di carne pulsante...
Fu molto deciso.. mi tenne fermo per la vita... e con una mano afferrò il il cazzo e come me lo infilava nel culo così mi tirava il pisello stavo godendo come una troia...

Fermo... diceva... Fermo... . sono dentro il tuo corpo... ti apro tutto... sei la mia zoccola... hai un culo magnifico... tua sorella me l aveva detto che hai un culo meraviglioso...
Che goduria.... Si...
Così... tutto dentro... tutto dentro...
Non so... voi!!! Ma io a questo punto... sborrai come un ragazzino nella sua mano... e gli gridai... spingi.. spingilo tutto dentro... così.. dammi ma tua sborra...
Luigi diede un paio di colpi... che me lo fece arrivare tutto nell intestino... lui sentivo bello stomaco....
E poi un calore mi prese tutto... ebbi un fremito.. una scossa elettrica... avevo l ano rotto... e quando lui usci fuori dal mio culo mi sentii tutto vuoto...

Da quella sera io e Luigi vuvuamo insieme la più bella storia d amore
.... Luigi ogni sera a letto mi apre come una scatola di tonno...
Ed io sono la checca più felice al mondo....

Questo racconto di è stato letto 1 1 6 7 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone