Mia suocera é vermante una grande maiala

Scritto da , il 2010-04-14, genere incesti

Premetto che mia suocera ha 45 anni e si è sempre vantata del fatto di essere fedele al marito. Diceva sempre che a lei non le sarebbe mai capitato di tradirlo e di questo mio suocero ne andava fiero. Dopo qualche tempo di fidanzamento con la mia ragazza, circa 9 mesi, le cose cambiano, mio suocero si allontana da casa per lavoro per farne rientro ogni 30-40 gg.

Prima di partire mio suocero mi disse se potevo accudirle io, farle un po’ compagnia mi disse che aveva fiducia in me e che quindi potevo fare tutto quello che volevo a casa sua.



Una sera come le altre mentre ceniamo io, Marcella e mia suocera, la mamma apre un argomento un po’ piccante dicendo così “la mia amica ha tradito il marito per un senegalese solo ed esclusivamente per il fatto che hanno un arnese enorme” al ché io quasi mi strozzo con la cena e ingerisco a fatica il boccone, la conversazione va avanti e si dicono tante di quelle cose che il mio uccello quella sera rimase in tiro fino a tarda ora, tanto che poi Marcella, prima che andassi via mi dovette masturbare nella sua cameretta.



Passa un altro giorno e mia suocera mi dice di rimanere a casa a cena ancora una volta, io rimango tanto posso uscire anche più tardi con la mia raga. Dopo aver cenato Marcella sale al piano di sopra per farsi una doccia e prepararsi per uscire. 3 secondi la madre mi domanda: “ma tu e Marcella qualceh volta fate l’amore?” - io le rispondo con un secco “Sì””, – e lei: “e Marcella è brava a farlo?”- gli rispondo anche stavolta di sì. “Allora ha preso tutto dalla madre”, continua.

In quel momento inizio a notare in mia suocera uno sguardo malizioso ed eccitante che mi fa venire duro l'uccello noto il suo bel seno 5 misura, le gambe ben affusolate e il perizoma che si intravede dai pantaloni bianchi, lei più parlava e io più osservavo le sue labbra fantasticando un bel pompino, ad un certo punto mia suocera allunga la mano e tocca la patta dei pantaloni e sente il mio arnese pulsare fra le sue mani ed esclama “è più di un mese che non faccio l'amore” a questo punto si sentono i passi della Marcella scendere le scale e finisce tutto lì.”.

Quella sera in un Motel mi scopai la Marcella in maniera tremenda tanto da notarlo anche lei, l'eccitazione che mi aveva provocato sua madre era immensa arrivai per ben 4 volte facendo godere anche lei più volte.



Passa qualche giorno e ci si ritrova di nuovo a cena da mia suocera, sembra il replay della serata trascorsa, la mia sale per una telefonata di lavoro da Berlino ed io giù con la madre. Stasera è diversa è truccata al punto giusto, ha una scollatura vertiginosa e non manca mai il perizoma,gli faccio i complimenti per la scollatura e lei li accetta senza nemmeno arrossire mi domanda “sono o non sono più belli di quelli di Marcella”- effettivamente si; erano grandi e duri come marmo nonostante i suoi 45 anni. Le dico: “una spagnola sarebbe l'ideale fra quelle tette”, e lei senza perdersi d'animo si inginocchia prende il mio uccello in mano e inizia menarselo leccandolo e poi spompinarlo a dovere. Io immobile, con lei in ginocchio, venni dopo pochi minuti; ero eccitatissimo e lei per non far capire nulla alla figlia ingoia tutto lo sperma senza farmi sporcare.



Marcella scende dopo circa 2-3 minuti dal fatto e mi dice che dovrà andare a Berlino per una settimana. Tutto al punto giusto, ora ero io a volermi scopare la suocera ma lo volevo fare con tranquillità, cosi acconsentii al viaggio della mia ragazza e dopo 2 giorni, di intense scopate fra di noi, lei parte lasciandomi sola con la madre da accudire.



Tutto nasce subito, tanta era la voglia di scoparmela che presi una settimana di ferie per dedicarmi a quella troia di mia suocera che desiderava tanto il mio bel arnese di 23 cm fra le gambe e non solo mi portai subito a casa dei suoceri ed entrai con fare arrogante cercando quella fregna che tanto mi aveva eccitato nei giorni passati. La trovo: è sul divano che legge quelle strane storie d'amore, la fisso e lei ride e mi dice “allora come mai sei qui? Mica mi vorresti scopare io sono una donna sposata!!!” - lo dice con fare malizioso, io mi eccito e mi butto a capofitto fra quelle due tette esageratamente dure le bacio con passione mentre allungo la mano fra le gambe tanto da sentire la sua fragna bagnata di umori già pronta a ricevere un fardello al suo interno. Mi siedo e lei con fare accattivante mi sgancia i jeans ammirando il mio arnese e mi dice che il marito non l'aveva nemmeno la metà e che lei per godere doveva farsi toccare per ore. Inizia un bel pompino pieno di passione ed eccitamento mi allungo e gli tiro il perizoma cosi da farlo entrare ancora di più fra le chiappe che poi sfonderò, lei ansima quasi vomita la cappella del mio uccello le tocca la gola, la prendo e come se la stessi fottendo inarco i reni per farlo entrare ancora di più in quella bocca vogliosa di cazzo, lei si ferma e dice di volerlo dentro tutto per lei, non ha mai provato la sensazione di sentire un arnese grande come il mio dentro di lei. La penetro prima davanti e poi la metto a pecora sfondando quel buco grondante di umori vaginali, la prendo gli apro le gambe e inizio a slinguarla assaporando tutte le sue voglie, mi dice fra un gemito e l'altro “mio marito non me la mai fatto ed io non lo mai fatto a lui ma con te mi sento una vera porca, dai sfondami tutta lo voglio tutto dentro e in tutti i buchi del mio corpo” sentendo queste parole la rimetto a pecorina e stavolta scelgo il buco più stretto lo inumidisco apro un po’ la strada con le dita e poi infilo il mio palo di carne al suo interno, prima con calma poi con forza tanto che il dolore si trasforma in piacere “fottimi, fottimi tutta sono la tua suocera troia” le mi diceva ed io senza perdere un colpo la stantuffavo come non mai. “Ancora si dai riempimi tutta” e qui il mio uccello non ha resistito e fiotti di sperma entrano nel suo culo per poi scorrere lungo le gambe sudate dal piacere. Il mio cazzo era ancora in tiro e lei inizia di nuovo a spompinarmi fino a farmi arrivare ancora una volta fra le sue labbra carnose e vogliose.

La settimana passa così con mia suocera, andiamo persino in albergo, lei non lo aveva mai fatto in stanza, vuole fare tutto ciò che con il marito non ha fatto, e lo vuole fare con me. Arriva il giorno del rientro e andiamo insieme a prendere Marcella all'aeroporto, e nell'attesa mi spara un pompino esagerato in auto nel parcheggio fra centinaia di auto si china e lo prende voracemente in bocca dicendo “questo è l'ultimo della settimana devo fare bene per accontentarti perché ancora non so se Marcella te li fa o meno” ed io senza controbattere la faccio fare. Dopo l'ingoio usciamo e andiamo incontro a Marcella.



Da allora la mia vita è cambiata ed ogni volta che siamo soli ci scappa sempre qualche porcata, cerchiamo sempre di creare occasioni per stare insieme e fare le nostre porcate.

Questo racconto di è stato letto 2 7 5 0 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti erotici con canezia perversascambio di coppieraccontizoofiliaracconti di coppie con transracconti erotici allattamentoracconti zoofiliacunnilingus raccontieros gratisracconti sex gayracconti erotici di zoofiliaracconti gay69tacconti eroticigeneri dei racconti eroticisesso con mio cognatoraccontierotici69racconti/eroticiraccontipornograficivideo racconti gayracconti erotociracconti erotici con anzianiravconti pornoracconti chiavatestorie erotiche gratisracconti.eroticidonne che scopano con i cavalliracconti sensualiletture erotiche gratisracconti pprnoracconti feticistiraconti erosracontieroticiminidotatierotici incestoracc eroticiinculata sadomasoracconti erotici di moglieracconti piccanti 69storie pornpmammatroiaracconti veri sexcamionisti arrapatiracconti pororacxonti eroticierotici incestoerotici rascopare raccontiracc 69storie piccanticlistere raccontiracconti incesiracconti di zoofiliaracconti erotici forum femminilepanerai lauraracconti erotici di zoofiliasexi raccontiracconti di sculacciate eroticheraconti erosraqcconti eroticiracconti ereoticiracconti erotici tetteracconti erotici generisito racconti eroticiracconti erotici giocoracconti erotici madrestorie di sesso tra cuginiracconti porno incestracconti adultinonnigayracconti porno di casalingheracconti eoriciracconti h